giovedì 11 luglio 2013

A vida da gente - Trama completa




La telenovela è ambientata a Porto Alegre e racconta la storia di Ana (Fernanda Vasconcellos) e Manuela (Marjorie Estiano) Fonseca, due sorelle inseparabili, nonché amiche del cuore.
Eva, madre delle ragazze, ha da sempre avuto una preferenza per Ana, ragazza intelligente, una tennista di successo con una brillante carriera davanti a sè, al contrario di Manuela, giovane timida e sensibile, affetta da una leggera malformazione alla gamba e per questo molto insicura.
Manuela è sempre cresciuta all'ombra della sorella, diventando quasi invisibile sia nell'ambiente domestico che a scuola.
Ana è l'unica della famiglia che le mostra affetto e comprensione, e inoltre la ragazza può contare su Maria (Neusa Borges), domestica che sempre incoraggia Manuela a credere in se stessa e a coltivare il suo talento per la cucina.
Eva, unitasi in seconde nozze con Jonas (Paulo Betti), padre di Rodrigo (Rafael Cardoso) va a vivere con suo marito insieme alle due figlie e al figliastro.
Ana e Rodrigo scoprono durante l'adolescenza di amarsi e ciò provoca l'ira dei rispettivi genitori che tentano di separarli.

Angelique Boyer nel remake de "Bodas de odio"

Televisa sta preparando il nuovo remake di "Bodas de odio" che sarà interpretato da Angelique Boyer, Sebastian Rulli e Luis Roberto Guzmàn, e che inizierà il 4 novembre su Canal de las Estrellas alle 21.30.
La produttrice Angelli Nesma lavorerà per la seconda volta con l'attrice, verso la quale nutre stima e affetto.
A differenza dell'originale e del suo remake "Amor real", il pubblico non saprà con chi deciderà di rimanere la protagonista tra i due uomini che si innamoreranno di lei.
Nel cast troviamo anche Eric del Castillo, Rogelio Guerra, Osvaldo Benavides, Verònica Jaspeado, Sergio Sendel, Alberto Estrella, Alejandro Avila e Carlos de la Mota.


Ecco il nuovo look di Angelique per Bodas de odio





William Levy lascia "La tempestad"?

Secondo i commenti del programma radiofonico "Formula Espectacular", la scrittrice Liliana Abud ha chiesto alla produzione di far uscire di scena William Levy perché pare non rispetti il copione.
Si erano già verificati dei problemi tra la Abud e Levy e ora sembra che la scrittrice abbia dato un ultimatum a Mejia: o io o Levy.
Secondo il produttore l'attore si sarebbe arrabbiato perché gli era stato vietato di far entrare i suoi nipoti minorenni negli studi di Televisa, dove la telenovela viene girata.
William ha lasciato per questo il set ed è stato chiamato un notaio per registrare agli atti l'accaduto.
Se l'attore uscirà veramente di scena ci sarebbero due opzioni per la trama:

Una è quella di far diventare "buono" il personaggio di Ivàn Sànchez e trasformarlo nel protagonista della storia.
Oppure quella di sostituire Levy con un altro attore (si vocifera Sebastiàn Rulli che però è quasi sicuramente nel cast del remake di Bodas de Odio)....



Cosa succederà? Siete d'accordo con l'uscita di Levy dalla storia?

Em Família: l'ultima Helena

A gennaio arriverà la nuova ed ultima novela di Manoel Carlos con protagonista una Helena, dal titolo "Em famìlia".
Eh, già... come mi avevo anticipato l'autore brasiliano ha deciso di terminare il suo ciclo di Helenas e di dedicarsi in futuro a miniserie o novelas di altro genere.
La protagonista sarà Julia Lemmertz, figlia della prima Helena di Maneco, Lilian Lemmertz in Baila Comigo del 1981 (Destini).
Sarà una grande responsabilità per l'attrice che nella trama si innamorerà di un uomo, il quale avrà una relazione anche con sua figlia, interpretata da Bruna Marquezine.

Nel cast troviamo Maitê Proença, un'altra Helena (Felicidade/Felicità), Reynaldo Gianecchini (<3), Dan Stulbach, Natàlia do Vale, Helena Ranaldi, Giovanna Antonelli (che interpreterà un personaggio omosessuale), Alinne Moraes, Lilia Cabral e José Mayer.




venerdì 5 luglio 2013

Rassegna: Querida enemiga



Ed eccoci qui con l'appuntamento dedicato alle rassegne di telenovelas! Questa volta tocca a "Querida enemiga", produzione messicana targata Televisa del 2008 con Ana Layevska,Carmen Becerra, Gabriel Soto, Jorge Aravena e María Rubio.
Come avrete notato dalla copertina, questa storia non mi ha entusiasmata poichè l'ho trovata abbastanza noiosa.


LA MIA RECENSIONE

"Querida enemiga" è una storia poco interessante, con eventi che spesso portano al nulla, con cattivi folli e grotteschi e buoni al limite dell'incredulità e dell'idiozia.
Siamo abituati a vedere storie con bambine abbandonate in orfanotrofi, eredità che spettano a loro e che ricevono magari solo alla fine, amiche del cuore che in realtà sono le peggiori nemiche, galanes che si fidano pochissimo delle protagoniste e subito cambiano partner alla prima "delusione", persone che finiscono in coma e si risvegliano miracolosamente, vecchi milionari usati come mezzo per poter diventare ricche, ecc...
Insomma in questa telenovela ci sono tanti ingredienti classici delle storie targate Televisa, che senza dubbio, a mio avviso, sono poco riuscite e a tratti ridicole.
Ana Layevka non è male come attrice ma il suo ruolo qui è molto noioso, è così ingenua nella prima parte che non si rende conto di nulla.
Non è mai stata in città e lascia la borsa aperta mentre vaga per le strade e si fa rubare il portafoglio, si iscrive in una scuola di gastronomia e crede che subito le abbiano dato una borsa di studio, senza minimamente sospettare che qualcuno gli sta pagando il corso. Ma tutto sommato lei è il personaggio più accettabile....

Gabriel Soto è una garanzia.... di interpretazione orribile! Continuo a dare un'occhiata ai suoi lavori, anche i più recenti, e mi rendo conto che non è mai migliorato il ragazzo... Sarò dura ma credo che debba proprio cambiare mestiere, e sfortunatamente non è il solo in casa Televisa.
Il personaggio di Soto in questa novela è davvero ridicolo e di una noia mortale. Fa il medico, è apprezzato da tutti... ma è un debole, non sa decidere nella vita, dice tanto di amarla ma poi non si fida di Lorena e alla prima occasione la tradisce con la sua migliore amica, che è una poco di buono. Poi si pente e cerca di rimediare.... e addirittura nella parte finale della storia, Lorena ha dei dubbi perchè riconosce in Alonso delle qualità e apprezza il suo aiuto nella raccolta di prove contro Sara.
Per fortuna che c'è Ernesto, il bel Jorge Aravena, uomo affascinante, cuoco di successo... che diciamocelo, avranno chiamato per risollevare gli ascolti della telenovela, visto che tra la Layevska e Soto non c'era nessun tipo di chimica.

Per me questa storia merita un bel 4.5

martedì 2 luglio 2013

PREMIOS TU MUNDO




La cerimonia dell'evento "Premios Tu Mundo", che premierà le migliori produzioni Telemundo, i protagonisti, le colonne sonore delle storie più belle, ci sarà il 15 agosto e sarà possibile seguirlo online sul sito http://msnlatino.telemundo.com/entretenimiento/Premios_Tu_Mundo


Le nomination sono:

NOVELA DEL AÑO

  1. La Patrona
  2. Pablo Escobar, El Patrón del Mal
  3. Pasión Prohibida
  4. Rosa Diamante
  5. El Rostro de la Venganza
  6. El Señor de los Cielos


PROTAGONISTA FAVORITO
Andres Parra (Pablo Escobar)
David Chocarro (El Rostro de la Venganza)
Jencarlos Canela (Pasión Prohibida)
Jorge Luis Pila (La Patrona)
Mauricio Ochmann (Rosa Diamante)
Rafael Amaya (El Señor de los Cielos)

PROTAGONISTA FAVORITA
Aracely Arambula (La Patrona)
Carla Hernández (Rosa Diamante)
Cecilia Navia (Pablo Escobar)
Marlene Favela (El Rostro de la Venganza)
Mónica Spear (Pasión Prohibida)
Ximena Herrera (El Señor de los Cielos)

EL MALO MÁS BUENO
Carlos Mariño (Pablo Escobar)
Christian de la Campa (La Patrona)
Constatino Costas (Rosa Diamante)
Henry Zakka (Pasión Prohibida)
Luis Xavier Cavazos (Rosa Diamante)
Manuel Balbi (La Patrona)
Robinson Diaz (Pablo Escobar)
Tomás Goros (La Patrona)

LA MALA MÁS BUENA
Marlene Favela (El Rostro de la Venganza)
Begoña Narváez (Rosa Diamante)
Christian Bach (La Patrona)
Felicia Mercado (El Rostro de la Venganza)
Fernanda Castillo (El Señor de los Cielos)
Luciana Silveira (Rosa Diamante)
Rebecca Jones (Pasión Prohibida)
Sara Corrales (El Señor de los Cielos)

MEJOR MOMENTO DE LA MALA SUERTE
La Patrona (Cuando Se Incendia El Hospital)
Pablo Escobar, El Patrón del Mal (Pablo Es Descubierto)
Pasión Prohibida (Accidente)
Rosa Diamante (José Ignacio Es Descubierto)
Rosa Diamante (Lupita Ferrer)
El Rostro de la Venganza

MEJOR ACTRIZ DE REPARTO
Alexandra de la Mora (La Patrona)
Angélica Celaya (El Señor de los Cielos
Carmen Aub (Pasión Prohibida)
Cynthia Olavarría (El Rostro de la Venganza)
Kimberly Dos Ramos (El Rostro de la Venganza)
Paloma Márquez (El Rostro de la Venganza)
Sabrina Seara (Pasión Prohibida)
Sofía Lama (Rosa Diamante)

MEJOR ACTOR DE REPARTO
Diego Soldano (La Patrona)
Gonzalo García Vivanco (La Patrona)
Jorge Concejo (Pasión Prohibida)
José Guillermo Cortines (El Rostro de la Venganza)
Mario Loría (La Patrona)
Pepe Gámez (Pasión Prohibida)
Raúl Méndez (El Señor de los Cielos)
Tomás Goros (La Patrona)

LA PAREJA PERFECTA
Aracely Arambula y Jorge Luis Pila (La Patrona)
Christian Bach y Christian De La Campa (La Patrona)
Christian Bach y Diego Soldano (La Patrona)
Cynthia Olvarría y Jonathan Islas (El Rostro de la Venganza)
Geraldine Zinat y Mario Loría (La Patrona)
Maritza Rodriguez y David Chocarro (El Rostro de la Venganza)
Marlene Favela y David Chocarro (El Rostro de la Venganza)
Rafael Amaya y Ximena Herrera (El Señor de los Cielos)

PRIMERA ACTRIZ
Christian Bach (La Patrona)
Felicia Mercado (El Rostro de la Venganza)
Rebecca Jones (Pasión Prohibida)
Chela Arias (El Rostro de la Venganza)
Kenia Gascón (La Patrona)
Lupita Ferrer (Rosa Diamante)
Rebeca Manríquez (El Rostro de la Venganza)
Surya MacGregor (La Patrona)

PRIMER ACTOR
Constantino Costas (Rosa Diamante)
Henry Zakka (Pasión Prohibida)
Luis Xavier Cavazos (Rosa Diamante)
Guillermo Quintanilla (El Señor de los Cielos)
Javier Díaz Dueñas (La Patrona)
Nicolás Montero (Pablo Escobar)
Roberto Vander (Pasión Prohibida)
Saúl Lizaso (El Rostro de la Venganza)

SOY SEXY & I KNOW IT
Aarón Díaz
Alejandro Fernández
Belinda
Chino de Chino y Nacho
El Dasa
Gaby Espino
Pitbull
Sofía Vergara

#MásSocial
Adamari Lopez (#AdamariFans)
Ximena Duque y Fabián Ríos (#DuqueRios)
Gaby Espino y Jencarlos Canela (#Espinelas)
Paulina Rubio (#PauPowers)
Jorge Luis Pila y Sonya Smith (#PilaSmith)
Prince Royce (#Roycenaticas)
María Celeste (#TeamMariaCeleste)
Roberto Tapia (#TapiaFans)

Articolo di VeroTv su Edith Gonzàlez








lunedì 1 luglio 2013

Le trame del 2008: Querida enemiga (Messico)




TRAMA:

E' la storia di Lorena e Sara, due ragazze cresciute insieme come sorelle in un orfanotrofio, ma completamente diverse tra di loro.
 Lorena è una ragazza semplice, generosa e umile che sogna di avere una bella famiglia, come quella che non ha mai avuto, e di diventare una cuoca di successo.
 Sara, invece, è una ragazza materialista e ambiziosa; il suo unico interesse è quello di diventare ricca, a qualsiasi costo, a causa delle privazioni che ha dovuto subire in seguito all'abbandono da parte dei suoi genitori.
 Nonostante le suore dell'orfanotrofio si impegnano a dare alle loro bambine e ragazze, tutto l'amore e il necessario per crescere, Sara è sempre insoddisfatta e non vede l'ora di lasciare il paesino e di poter vivere in una bella villa lussuosa circondata da servitù.
  Un giorno Lorena si reca alla capitale per iniziare un corso di gastronomia e abbandona a malincuore le persone che sono state per anni la sua famiglia, le suore e la sua amica e sorella Sara.
  Lo stesso giorno della partenza di Lorena, Sara viene sorpresa dalla madre superiora mentre ruba dei soldi di nascosto. La suora le ordina di lasciare immediatamente l'orfanotrofio perché ha raccolto prove sufficienti della sua colpevolezza, ma a causa del dispiacere che le ha provocato la ragazza, viene colta da un attacco cardiaco.
  Sara chiama l'ambulanza ma non si reca in ospedale poiché pianifica di fuggire via con Chalo, suo amante e complice, non prima però di aver rubato la cartelle contenenti i documenti d'adozione suoi e di Lorena.
  Leggendo i documenti, Sara viene a conoscenza di una verità che la sconvolge e la rende ancora più cattiva: la giovane è stata trovata a pochi mesi di vita in un bidone della spazzatura, mentre Lorena è stata abbandonata dalla nonna, la milionaria Hortencia Armendàriz.
  Sara decide così di farsi passare per la nipote di Hortencia e si reca a Città del Messico per parlarle, recitando la parte della ragazza triste e abbandonata che è alla ricerca di affetto.
  In un primo momento Hortencia crede che sia lì solo per i suoi soldi, ma Sara riesce a convincerla di voler solo il calore di una famiglia, quella che non ha mai avuto.
  Anche Lorena si trova nella stessa città e lavora proprio in un ristorante di proprietà degli Armendàriz. La giovane cuoca, però, viene derubata e non riesce a pagarsi gli studi.
 Lorena conosce Alonso, un giovane medico del quale si innamora e che l'aiuta a pagare la retta della scuola di gastronomia, facendole credere di aver ricevuto una borsa di studio.
  Sara e Lorena si ritrovano a Città del Messico e quest'ultima viene ingannata dall'amica che le confessa di aver scoperto, grazie alle ultime parole della Madre Superiora prima di morire, di essere la nipote di Hortencia e di essere felice di aver ritrovato sua nonna, anche se non sa chi sono i suoi genitori, poiché la matriarca ha cacciato via di casa suo padre molti anni prima, perché aveva sposato una donna che lei non accettava.
  Lorena aiuta Sara a ritrovare i suoi genitori senza sapere che la giovane li conosce già e che sta facendo di tutto per separarla da Alonso, del quale si è invaghita.
 Lorena riesce a trovare i genitori di Sara e a quel punto la giovane non può rifiutarsi di vederli ed è costretta a vivere in una casa umile con persone che detesta, e a lasciare così tutti i lussi e le comodità che le offriva la nonna, così da far credere a tutti di non essere interessata al denaro.
 Infatti Hortencia cade nella trappola di Sara e si convince che la giovane è una brava ragazza e le offre un lavoro nella sua impresa.
 I genitori di Sara si trovano ad affrontare una difficile situazione: da un lato sono contenti di aver ritrovato la loro figlia, che credevano morta, dall'altro sono intenzionati a denunciare Hortencia per il male che ha fatto loro, e per questa ragione si scontrano con Sara, la quale dice di aver perdonato la nonna e di non voler vedere più litigi in famiglia.
 Intanto Lorena e Alonso vivono un periodo felice ma Sara, intenzionata più che mai a separarli, fa credere al giovane che Lorena lo stia tradendo con Chalo e architetta un piano perfetto per convincerlo, finchè ci riesce.
 Infatti Alonso si sente ingannato da Lorena e la lascia, senza darle l'opportunità di difendersi.
 Lorena è molto delusa dall'atteggiamento di Alonso e decide di non vederlo più, anche se ne è ancora innamorata.
 Sara approfitta di un momento di debolezza di Alonso per sedurlo e i due iniziano una relazione.
 Questa è l'ennesima coltellata alle spalle della povera Lorena che comincia a capire di che pasta è fatta la sua amica Sara e ad aprire gli occhi su Alonso, che non è nient'altro che un burattino nelle mani di colei che ha sempre reputato una sorella.
 Lorena scopre che Alonso le stava pagando la retta della scuola e così decide di abbandonare gli studi e di trovare un lavoro per restituire tutti i soldi al giovane.
 Ed è qui che entra in scena un nuovo personaggio, il professore e cuoco di successo Ernesto Mendiola, che rimane subito affascinato dalla bellezza e dal talento della giovane.
 Ernesto riesce a far vincere a Lorena una borsa di studio per permetterle di continuare a studiare.
 Tra i due nasce fin da subito una bella amicizia e l'uomo inizia a provare un forte sentimento per lei, che invece è ancora molto provata dalla delusione nei confronti di Alonso.
 Col tempo, però, anche Lorena si scopre innamorata di Ernesto, ma ha paura di soffrire ancora, visto che l'uomo ha la fama di essere un donnaiolo.
 Ernesto le dice di essere sincero e che da quando ha conosciuto lei non ha avuto relazioni con altre donne. Lorena, però, lo trova in compagnia di una sua ex e viene assalita da mille dubbi.
 Intanto donna Zulema, madre di Sara, è sempre più triste e afflitta perché si rende conto che la figlia è malvagia e senza scrupoli, il contrario di ciò che aveva sognato.
 Le malvagità di Sara ben presto si ritorcono contro di lei: Alonso, dopo averla seguita, scopre che la ragazza si vede di nascosto in un albergo con Chalo, e capisce così di essere stato ingannato e che è lei la vera amante del giovane e non Lorena.
 Chalo, dal canto suo, non accetta la relazione di Sara con Alonso e pretende dei soldi in cambio del suo silenzio.
 Ma non è tutto: Sara, scoperta dalla nonna, decide di ucciderla spingendola dalle scale. Hortencia, però, sopravvive anche se rimane paralizzata e muta.
 I piani di Sara falliscono e si ritrova a dover sopportare una situazione insostenibile, allontanata da Lorena, dai genitori, ricattata da Chalo. Per questi motivi, decide di allearsi con Bruno, collega di Alonso, col quale inizia una relazione.
 Inoltre Sara tenta più volte di soffocare Hortencia con un cuscino ma viene sempre fermata in tempo dall'infermiera, la quale è riuscita nel corso dei mesi a comunicare con la donna attraverso una lavagnetta.
 Nel frattempo Alonso, pentito di ciò che ha fatto a Lorena e geloso della sua relazione con Ernesto, raccoglie varie prove contro Sara e scopre che la ragazza non è figlia di Zulema e che il suo certificato è stato falsificato.
 Così si reca all'orfanotrofio e scopre che è Lorena la nipote di Hortencia e che è Sarà la bambina che hanno abbandonato in un cassonetto.
 Alonso rivela tutto a Lorena, la quale in un primo momento non vuole avere nulla a che fare con lui, ma poi capisce le buone intenzioni del giovane e il suo sincero pentimento, e corre ad abbracciare i suoi genitori, con i quali ha sempre avuto un forte legame, nonostante pensasse che fossero i genitori di Sara.
 Lorena si reca a casa Almendariz per chiarire la situazione e lì trova Sara che sta tentando per l'ennesima volta di uccidere Hortencia.
 La giovane riesce a fermare in tempo Sara e a smascherarla davanti a tutti. La ragazza scappa via e Lorena decide di non sporgere denuncia.
 Sara, furiosa per essere stata smascherata, convince Bruno a procurarle un veleno e si introduce di nascosto al ristorante della famiglia Almendariz per iniettarlo in alcune bistecche, proprio in occasione di un grande evento.
  E' la storia di Lorena e Sara, due ragazze cresciute insieme come sorelle in un orfanotrofio, ma completamente diverse tra di loro.
  Lorena è una ragazza semplice, generosa e umile che sogna di avere una bella famiglia, come quella che non ha mai avuto, e di diventare una cuoca di successo.
  Sara, invece, è una ragazza materialista e ambiziosa; il suo unico interesse è quello di diventare ricca, a qualsiasi costo, a causa delle privazioni che ha dovuto subire in seguito all'abbandono da parte dei suoi genitori.
 Nonostante le suore dell'orfanotrofio si impegnano a dare alle loro bambine e ragazze, tutto l'amore e il necessario per crescere, Sara è sempre insoddisfatta e non vede l'ora di lasciare il paesino e di poter vivere in una bella villa lussuosa circondata da servitù.
  Un giorno Lorena si reca alla capitale per iniziare un corso di gastronomia e abbandona a malincuore le persone che sono state per anni la sua famiglia, le suore e la sua amica e sorella Sara.
  Lo stesso giorno della partenza di Lorena, Sara viene sorpresa dalla madre superiora mentre ruba dei soldi di nascosto. La suora le ordina di lasciare immediatamente l'orfanotrofio perché ha raccolto prove sufficienti della sua colpevolezza, ma a causa del dispiacere che le ha provocato la ragazza, viene colta da un attacco cardiaco.
  Sara chiama l'ambulanza ma non si reca in ospedale poiché pianifica di fuggire via con Chalo, suo amante e complice, non prima però di aver rubato la cartelle contenenti i documenti d'adozione suoi e di Lorena.
  Leggendo i documenti, Sara viene a conoscenza di una verità che la sconvolge e la rende ancora più cattiva: la giovane è stata trovata a pochi mesi di vita in un bidone della spazzatura, mentre Lorena è stata abbandonata dalla nonna, la milionaria Hortencia Armendàriz.
  Sara decide così di farsi passare per la nipote di Hortencia e si reca a Città del Messico per parlarle, recitando la parte della ragazza triste e abbandonata che è alla ricerca di affetto.