mercoledì 27 agosto 2014

O Rebu: la novela che vi terrà incollati alla sedia.

a cura di Elisa Graziani
O Rebu è sviluppata in 36 capitoli, quindi molto breve, quasi una miniserie trasmessa quotidianamente. La novela va in onda alle 23 (ora di Brasilia) dal 14 luglio 2014 al 12 settembre 2014 ed è girata per la maggior parte in Argentina, a Buenos Aires (quartiere Palermo), dove si trova la “Villa Malher”.
O Rebu è l’abbreviazione della parola “rebuliço” che significa confusione, è un richiamo all'espressione creata da Ibrahim Sued, nella sua famosa colonna sociale degli anni ’70, per descrivere una festa con un’alta concentrazione di belle donne.
Un corpo è trovato nella piscina di una delle imprenditrici più ricche del Brasile, durante una festa. Nella nuova versione di “O Rebu”, la vittima ritrovata nella piscina è il personaggio Bruno Ferraz (Daniel de Oliveira). A differenza della prima versione della novela, dove l’assassino e la vittima erano i grandi misteri della trama, l’identità della vittima è nota fin dal primo capitolo. Da subito, le domande sorgono spontanee: è un incidente? Suicidio? Omicidio? Qualche invitato o dipendente della casa è legato a questa morte? La trama di “O Rebu” si evolve in un clima di mistero, lusso e potere. Ispirata dalla novela originale omonima di Braulio Pedroso, esibita nel 1974, la storia si sviluppa in appena 24 ore e è narrata, simultaneamente, in tre differenti tempi: la festa, dove si creano incontri, si dissolvono amori e ruotano giochi di interesse intorno a un grande affare; il giorno seguente, quando avvengono le investigazioni della polizia sulla misteriosa morte; e i flash back dei personaggi principali che possono essere coinvolti nella morte della vittima. O Rebu è ambientata ai giorni nostri, a Rio de Janeiro. La storia comincia quando l’imprenditrice Angela Mahler (Patricia Pillar) apre le porte della sua villa, localizzata nella Serra do Sossego, per una festa che riunisce affari e interessi familiari. Il mondo imprenditoriale brasiliano e l’alta società sono presenti. Al centro dell’attenzione, oltre all’anfitriona Angela e il suo socio, l’impresario Carlos Braga (Tony Ramos), c’è la giovane Duda (Sophie Charlotte), la figlia adottiva di Angela. L’evento è per festeggiare l’avvio di un nuovo affare nel mondo del petrolio di Angela e Carlos. Ma nonostante siano soci in affari i due nascondono, dietro a una finta cordialità, gravi divergenze personali e professionali. Alla festa, il buffet è preparato da un rinomato chef e servito in aree esclusive che creano un ambiente lussuoso e chic. Nella pista da ballo, un famoso DJ anima la serata. Tutto sembra perfetto fino all’arrivo di Bruno Ferraz, un ambizioso tecnico informatico. Bruno, che lavorava per l’impresa di Braga, ha chiesto le dimissioni per accettare un’ottima proposta economica fatta da Angela. Nel nuovo lavoro, alla Malher Engenharia, Bruno si innamora della protetta della proprietaria, Duda, che a sua volta si innamora perdutamente del ragazzo. Angela disapprova questo amore.  Bruno fa altre conquiste femminili infatti ha una relazione clandestina con l’avvocatessa Gilda (Cassia Kis Magro), sposata con l’avvocato Bernardo Rezende (Josè de Abreu) che lavora per Braga. Nel mettere mano alle informazioni delle imprese dei due imprenditori, Bruno influenza la vita dei due. Entrambi, in modo diverso e con intensità differenti, si trovano in relazione con il ragazzo in maniera definitiva. Con la scoperta del corpo durante la festa, tutti sono sospettati della morte. A partire da Oswaldo (Julio Andrade), un giornalista bipolare che ha una crisi durante l’evento; poi c’è Kiko (Pablo Sanabio), l’intraprendente flirt della ricca vedova Vic Garcez (Vera Holtz); passando all’imbucato Alain (Jesuita Barbosa) e la sua conquista alla festa, la focosa Maria Angelica (Camila Morgado). Senza tralasciare la promoter Roberta Camargo (Mariana Lima), responsabile della lista degli invitati, con la quale Bruno ha avuto un turbolento conflitto in passato. E molti altri sono i sospetti, tra loro Braga e Bernardo, che avevano forti motivazioni contro il morto, e i lavoratori che fanno parte dello staff dell’evento, soprattutto i membri del catering, tutti ex carcerati coordinati dallo chef Pierre (Jean Pierre Noher). Tutti saranno interrogati durante le indagini della polizia comandata dal commissario Nuno Pedroso (Marcos Palmeira) sempre accompagnato dalla sua fedele assistente Rosa (Dira Paes), con la quale ha un rapporto non solo professionale. Oltre alle piste classiche per svelare la morte misteriosa, Rosa investiga il comportamento dei vari invitati che frequentano i social network, con post e commenti che rivelano una nottata con molto alcol, desiderio e cospirazioni.
Nel cast troviamo molti nomi noti al pubblico italiano: Patricia Pillar (La padroncina), Tony Ramos (Destini, Felicità, O Astro, Giungla di Cemento), Cássia Kis Magro (Pantanal, Atto d’amore), José de Abreu (Anarchici Grazie a Dio, Il vento e il tempo,Pantanal, La Forza del desiderio, La casa delle sette donne), Vera Holtz (Atto d’amore, La scelta di Francisca), Camila Morgado (La casa delle sette donne), Jesuíta Barbosa, Mariana Lima, Maria Flor, Júlio Andrade, Dira Paes (Donna Flor e i suoi due mariti, La scelta di Francisca, La forza del desiderio), Marcos Palmeira (Pantanal, Terra Nostra 2 – La Speranza, Mandrake), Daniel de Oliveira e Sophie Charlotte(Pagine di Vita), Vinicius de Oliveira (Central do Brasil)  sono i caratteri di spicco della storia.

Difficile se non impossibile trovare una pecca in questa produzione, a voler cercare il pelo nell’uovo si trova solo il filtro HD alle immagini nelle scene della festa. L’intreccio della trama è ben fatto e sviluppato, con ritmo serrato e ottima regia O Rebu promette di marcare profondamente la tele drammaturgia. Colonna sonora di spessore (http://musica.com.br/trilhas-sonoras/o-rebu.html) . Ambientazione lussuosa e molto curata. 

domenica 24 agosto 2014

Stravince Santa Diabla ai Premios Tu Mundo 2014

Ed ecco la lista dei vincitori ai Premios Tu Mundo 2014:



Novela del año: Santa diabla
Protagonista favorito: Rafael Amaya
Protagonista favorita: Gaby Espino
El malo más bueno: Carlos Ponce
Mejor momento de la mala suerte: Santa diabla
La mala más buena: Ximena Duque
Mejor actriz de reparto: Daniela Navarro
Mejor actor de reparto: Gabriel Coronel
La pareja perfecta: Gaby Espino y Carlos Ponce
Primera actriz: Gilda Haddock
Primer actor: Manuel Landeta
Artista juvenil favorito: Kimberly Dos Ramos
Mejor momento de reality: Caso cerrado
Banda favorita: Kevin Ortiz
Artista norteño favorito: Gerardo Ortiz
Dúo o grupo favorito: Il Volo
Artista pop favorito: Enrique Iglesias
Artista tropical favorito: Prince Royce
Artista urbano favorito: Daddy Yankee
Canción comienza-fiestas: "Bailando" (Enrique Iglesias)
Canción más popular del año: "Darte un beso" (Prince Royce)
Soy Sexy and I know it: Ximena Duque
¡Qué papacito!: Gabriel Coronel
#FanClub del año: #Espinelas (Gaby Espino)
Sensación social: Luis Coronel
Momento deportivo favorito: "Rumbo al Mundial: Costa Rica vs México"

Le telenovelas più vicine che mai: Maratea accoglie i protagonisti di "Muchacha italiana viene a casarse"

Le telenovelas non sono mai state così vicine: a Maratea, in provincia di Potenza (Basilicata) si gireranno le prime scene e la sigla della nuova produzione messicana targata Televisa, "Muchacha italiana viene a casarse", remake dell'omonima telenovela del 1971 con Angélica Marìa e Ricardo Blume.
Oggi, 23 agosto, sono sbarcati in italia i protagonisti, José Ron e Livia Brito.
"Gireremo le prime scene a Maratea, in Italia, la gente lì è molto calorosa e affettuosa" ha dichiarato la Brito in un'intervista.
Nel cast troveremo anche: Nailea Norvind, 
Mike Biaggio, Ricardo Blume (protagonista della prima versione), Fernando Allende, Raquel Garza, Enrique Rocha, Jessica Coch, Sherlyn González, Lorena del Castillo, Lourdes Munguía e tantissimi altri.

Ecco le foto postate da Ron su Instagram:





Ed ecco il volantino per partecipare al casting come comparse... beato chi lo ha fatto ed è stato preso! 



giovedì 21 agosto 2014

Il ritorno di Betty su Rai Premium


Cambiamenti di palinsesto in vista per Rai Premium: dall’8 settembre Lasciati Amare, con Catherine Fulop e Carlos Mata, si sposta alle 9.45 con una doppia puntata quotidiana. 
Al suo posto, alle 13.05 torna la colombiana Betty la Fea, con Ana María Orozco e Jorge Enrique Abello. Invariato l’appuntamento pomeridiano di Topazio.
(fonte Antonio Genna)

mercoledì 20 agosto 2014

Trame complete: Por amor (Brasile, 1997)


(Trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti! Grazie!)

CAPITOLO 1
La storia inizia a Venezia, in Italia, nel 1997. Maria Eduarda (Gabriela Duarte) e sua madre Helena (Regina Duarte) si recano nella bella città italiana in vacanza; sempre insieme, le due sono molto più che madre e figlia, sono amiche e si confidano ogni cosa.
Maria Eduarda è una ragazza molto bella quanto insicura, che non ha un buon rapporto con il padre, Orestes, separato da molti anni dalla madre e alcolista, di cui si vergogna.
Helena è una donna indipendente che lavora in uno studio di decorazione in società con la sua amica Flavia (Maria Zilda Bethlem) e mette sempre al primo posto il cuore e poi la ragione.
Maria Eduarda ed Helena passano delle belle giornate insieme ma la ragazza non fa altro che pensare al suo fidanzato, Marcelo (Fabio Asunçao), che si trova a migliaia di chilometri di distanza, temendo che possa tradirla.
La ragazza, allora, chiama spesso a casa dell'innamorato per verificare se si trova lì o meno, facendo irritare moltissimo la madre di lui, Branca (Susana Vieira), che non vede di buon occhio la relazione tra i due e non sopporta le crisi di gelosia della nuora.
Branca Letìcia de Barros Mota è una donna arrogante e abituata a dettare regole, sposata con Arnaldo (Carlos Eduardo Dolabella) da più di venticinque anni ed è madre di Marcelo, Milena (Carolina Ferraz) e Leonardo (Murilo Benìcio).
La donna non ama più suo marito e vive con lui un rapporto basato sull'ipocrisia, e inoltre tratta i figli in modo differente, prediligendo Marcelo.
Dall'altra parte dell'Atlantico, Helena e sua figlia conoscono un brillante architetto brasiliano, Atílio (Antonio Fagundes), al quale si avvicinano fingendosi italiane, su idea di Maria Eduarda che puntualmente è alla ricerca di un fidanzato per la madre.
Lo scherzo dura poco poiché Atílio capisce subito che le due sono brasiliane e confessa loro di lavorare per l'impresa del futuro suocero della ragazza.
Atílio, divertito dalla situazione e attratto da Helena, inizia a frequentare le due donne per poter conoscere meglio la donna che fin da subito lo ha colpito.
Atílio ed Helena trascorrono così dei momenti bellissimi e romantici, visitando Venezia insieme e si innamorano l'uno dell'altra.
Durante la notte, mentre Helena pensa alla giornata trascorsa con Atílio, Maria Eduarda si sveglia di colpo con un brutto presentimento.
E infatti, in Brasile, Marcelo ha un incidente e viene ricoverato d'urgenza in ospedale.
Braca è disperata e fa avvisare tutti i familiari, facendosi consolare dal marito, Arnaldo, e dall'amica Isabel (Cassia Kiss).
Maria Eduarda torna in Brasile con sua madre e viene a sapere dell'incidente ma, come suo solito, non riesce a trattenere la sua gelosia nemmeno in un momento così delicato.
Furiosa per aver scoperto che in macchina con Marcelo c'era anche Laura (Vivianne Pasmanter), affronta la suocera gridandole che è una strega perché ha sempre preferito la ragazza a lei e accusandola di aver fatto il possibile per riavvicinarla al figlio, approfittando della sua assenza.
Maria Eduarda va immediatamente a casa del fidanzato, dove si trova Laura, costretta su una sedia a rotelle a causa dell'incidente, che prende il sole vicino alla piscina.
La ragazza si avventa sulla rivale e dopo averle gridato tutto il suo disprezzo la butta in piscina, ma Laura viene salvata da Leonardo.
Marcelo, intanto, dopo essersi recuperato, va a far visita a Maria Eduarda chiedendole di non annullare il matrimonio, assicurando alla ragazza di non aver avuto alcun tipo di relazione con Laura.
I due iniziano a discutere ma finiscono per riappacificarsi e si dedicano ai preparativi per il matrimonio.
Nel frattempo Milena, sorella del giovane, torna a casa dopo un servizio fotografico, accompagnata in elicottero da Nando (Eduardo Moscovis), pilota che fin da subito si innamora di lei.
Helena non fa che pensare ad Atílio, l'uomo che le ha rubato il cuore a Venezia, credendo di non rivederlo più. Ma l'uomo è molto più vicino di quello che crede poiché è tornato dall'Europa e si è subito messo alla ricerca di Helena, dopo aver terminato, la già disastrosa relazione con Isabel,  amica di Branca.

Las Bravo: le immagini del primo capitolo








  






Legàmi: addio o arrivederci?

Il ritorno tanto atteso delle telenovelas ci ha riservato alcune brutte sorprese, prima con la sospensione di "Pasion Prohibida" su Rai2  (poi ritrasmessa al mattino) e ora con quella di "Legami" su Rai 1.
A quanto pare la telenovela ha deluso le aspettative non raggiungendo i grandi ascolti de "Il Segreto" (ma va!? incredibile -.-), soap di Canale 5 sempre seguitissima, e verrà sospesa a partire dall'8 settembre.
Ma che fine farà la telenovela? Verrà trasmessa su un altro canale oppure scomparirà completamente dalla tv?
I dirigenti Rai dicono che vogliono risollevare gli ascolti del palinsesto pomeridiano con nuovi prodotti, come "I dolci di Antonella" (come se "La prova del cuoco" & company non bastassero...).
Io sono molto delusa e indignata. Se anche tu la pensi come me, invia un messaggio alla Rai o scrivi sulla bacheca facebook del canale:


SITO: http://www.rai.it/dl/RaiUno/contatti.html
PAGINA: https://www.facebook.com/raiunoofficial?fref=ts


sabato 16 agosto 2014

Speciale telenovelas: il segreto del loro successo (articolo di Vero TV)








"Amor Secreto" e la nuova Ines

Venevision, dopo aver realizzato più di 100 telenovele originali, ha deciso di produrre il remake di una telenovela di successo negli anni 90, "Ines, una segretaria da amare", con Amanda Gutiérrez e Victor Càmara.
La nuova versione si intitola "Amor Secreto" ed è stata riadattata da César Sierra, il quale voleva girare una storia, ispirata sì all'originale, ma con una trama più attuale e agile, inserendo anche nuovi personaggi, e soprattutto prodotta in alta definizione.
Le riprese 
di "Amor Secreto" sono iniziate il primo agosto e i protagonisti di questa nuova produzione sono Miguel de Leòn e Alejandra Sandoval; troveremo nel cast anche Juan Carlos Garcìa e Alexandra Braun, che debutta nel mondo della recitazione proprio con questa storia interpretando il ruolo di villana.
L'attrice venezuelana sostituisce Christina Dieckmann, la quale aveva anche già realizzato le foto promozionali per interpretare la cattiva Rebeca Villegas de Ferràndiz, ma che, un giorno prima dell'inizio delle riprese, ha rifiutato il ruolo per problemi personali.
La produzione si è messa immediatamente alla ricerca di una sostituta, senza dover rigirare le prime scene, visto che il suo personaggio compariva molto più avanti nella storia.

In una recente intervista Miguel de Leòn ha affermato che il suo personaggio, Leonardo Ferrendiz, è un uomo tormentato dal suo passato, sentendosi in colpa per qualcosa accaduto anni prima che ha causato la morte di sua moglie. Questo tormento ha cambiato radicalmente il suo carattere, trasformandolo in un uomo duro e intransigente, soprattutto in ambito lavorativo, esigendo il massimo dalla sua fedele segretaria, Irene Gutierrez.

Aspettiamo allora il suo debutto sul piccolo schermo per gustarci questa nuova storia!






martedì 5 agosto 2014

Le miniserie brasiliane: Anni felici/Anos dourados (1986)

Oggi parliamo di un'altra miniserie brasiliana del 1986 dal titolo "Anni felici" (titolo originale "Anos Dourados") che vede come protagonisti Malu Mader, (Ester nella telenovela "La forza del desiderio") e Felipe Camargo.
La miniserie è composta di 20 episodi ed è stata scritta da Gilberto Braga con la regia di Roberto Talma.
La trama si svolge nella Rio de Janeiro degli anni '50 tra balli sulle musiche di Nat King Cole e Tom Jobim, nel periodo in cui i brasiliani assistono alla caduta di Getùlio Vargas e all'ascesa al potere di Juscelino Kubitschek.
"Anni felici" è la prima miniserie scritta da Gilberto Braga per Rede Globo e viene considerata ancora oggi uno dei prodotti di maggior successo della sua carriera.
Inoltre rappresenta il trampolino di lancio per Felipe Camargo, il quale al termine della messa in onda ricevette numerosi elogi per la sua interpretazione, come del resto anche Malu Mader.
In Brasile è andata in onda per la prima volta dal 5 al 30 maggio 1986 ed è stata replicata tre volte, la prima nell'ottobre del 1988, la seconda nell'agosto del 1990, anno in cui comparve una versione riassuntiva della storia, lanciata su dvd nel 2003,e infine a maggio del 2013 su Canal Viva.
La miniserie ha ottenuto un grande successo anche in altri paesi tra cui Spagna, Portogallo, Inghilterra, Stati Uniti, Uruguay, Venezuela, Turchia, Albania e Canada.
In Italia è stata trasmessa una sola volta su RTSI. 
 
Nel cast troviamo anche la bravissima Betty Faria che per il taglio di capelli del personaggio di Gloria, madre del protagonista, si è ispirata alla nostra Gina Lollobrigida nel film "Trapezio" del 1956.


Ma ora vi lascio al cast e alla trama completa della storia. Al prossimo appuntamento con "Le miniserie brasiliane"!

CAST:
Malu Mader - Maria de Lourdes (Lurdinha Carneiro)
Felipe Camargo - Marcos Cantanhede
Isabela Garcia - Rosemary
Betty Faria - Glória
José de Abreu - Major Dornelles
Cláudio Corrêa e Castro - Dr. Carneiro
Yara Amaral - Celeste Carneiro
Roberto de Cleto - Orlando Campos
Nívea Maria - Beatriz Campos Dornelles
José Lewgoy - Brigadeiro Campos
Milton Moraes - Cláudio Cantanhede
Taumaturgo Ferreira - Joaquim (Urubu)
Antonio Calloni - Claudionor (Nonô)
Lúcia Alves - Vitória
Jece Valadão - Gracindo
Tânia Scher - Marieta
Jorge Botelho - Nuno
Rodolfo Bottino - Lauro Campos Dornelles
Bianca Byington - Marina Campos Dornelles
Paula Lavigne - Marly
Denise Bandeira - Laís
Paulo Villaça - Joel
Maria Lúcia Dahl - Abigail (Bibi)
Roberto Pirillo - Rafael
Helber Rangel - Rodolfo
Rosane Gofman - Lenita
Izabella Bicalho - Solange Campos Dornelles
Tonico Pereira - Ronaldo
Arthur Costa Filho - Olivério
Norma Geraldy - Tia Pequetita
John Herbert - Coronel
Daniel Fontoura - Pedrinho
Lis Beltrão - Marlene
Cininha de Paula - prostituta
Vera Gimenez - Lilian

TRAMA:


La storia è ambientata negli anni '50 in Brasile e più precisamente nel quartiere carioca di Tijuca, a ovest di Rio de Janeiro, e racconta le vicende di Lurdinha e Marcos (Malu Mader e Felipe Camargo, nella foto), i quali si conoscono durante un ballo e si innamorano a prima vista, danzando sulle note di "Anos dourados" di Tom Jobim (titolo originale della serie).

I due ragazzi, pero, devono affrontare non pochi ostacoli per stare insieme, a causa dei genitori della giovane, il dott. Carneiro (Clàudio Correa e Castro), pediatra molto stimato, e donna Celeste (Yara Amaral), contrari alla relazione.

Lurdinha è una ragazza che studia per diventare educatrice e i suoi genitori la vorrebbero in sposa ad un uomo appartenente ad una famiglia rispettabile e dell'alta società, ma Marcos è un militare figlio di genitori separati. Inoltre Gloria (Betty Faria, nella foto), mamma del giovane, vive una storia il maggiore Dornelles (José de Abreu, nella foto), non sapendo che l'uomo è sposato con Beatriz (Nìvea Maria).

Per queste ragioni la giovane non rivela ai suoi genitori di frequentare Marcos, per paura della loro opposizione.

Ma un giorno il ragazzo, ignorando che il dott. Carneiro e sua moglie non sono a conoscenza della loro relazione, si reca a casa di Lurdinha per presentarsi alla famiglia della donna che ama.

Sconcertati di fronte a tale scoperta, i genitori della ragazza riferiscono a Marcos che Lurdinha è in punizione a causa di alcuni voti bassi avuti a scuola e che per questo non può vederla, sperando che il giovane prima o poi si stanchi e la lasci perdere.

Il piano però fallisce e il dott. Carneiro e sua moglie tentano in ogni modo di separare i due innamorati e ciò preoccupa molto i ragazzi perchè, pur sentendosi attratti l'uno dall'altra, non riescono a difendere il loro amore e ad abbattere i convenzionalismi della società dell'epoca.
Marcos e Lurdinha, però, decidono di continuare la loro relazione e di vedersi di nascosto, seguendo solo i propri sentimenti, anche se la ragazza è assalita da mille dubbi, soprattutto riguardo ad un forte tabù dell'epoca: la verginità.
Lurdinha è infatti stata educata in maniera molto rigida e sua madre le ha sempre detto che il sesso è peccato e che è un dovere che una donna deve compiere solo dopo il matrimonio, per soddisfare il marito.
La confusione e i continui ripensamenti di Lurdinha fanno sì che Marcos si allontani poco a poco da lei e, spinto da alcuni suoi amici, Urubu e Gracindo, si rechi in un bordello non riuscendo però a passare la notte con nessuna prostituta.
Tuttavia, dopo questo episodio, decide di frequentare di nascosto una ragazza diversa da Lurdinha, Rosemary (Isabela Garcia, nella foto), giovane educata in una famiglia molto più moderna e quindi considerata trasgressiva.
Ma un giorno Lurdinha sorprende il suo fidanzato mentre bacia appassionatamente Rosemary e tronca la sua relazione con lui.
La ragazza, delusa dal comportamento del suo ex, si rifugia tra le braccia di Lauro, il quale ha sempre avuto una cotta per lei.
Nel frattempo Marcos scopre che anche Rosemary è vergine e che per di più si è innamorata di lui, sconvolgendo il ragazzo, che credeva di poter avere con lei una relazione aperta senza coinvolgimenti sentimentali.
Urubu, inoltre, rivela a Lurdinha i motivi che hanno spinto Marcos a cercare Rosemary e la ragazza decide di seguire il proprio istinto, senza lasciarsi frenare dall'educazione che ha ricevuto.
Per questo motivo, va a cercare Marcos e gli dice di amarlo e di essere pronta ad essere la sua donna e a sposarlo, affrontando anche la sua famiglia.
Ed è così che Marcos e Lurdinha si ritrovano e il giovane cercherà di fare il possibile per essere accettato dai genitori della ragazza, architettando qualsiasi forma per guadagnare soldi e poter "meritare" la figlia dei Carneiro e sposarla.
Il dott. Carneiro (nella foto), però, si trova ad affrontare altri problemi ben più gravi di quello riguardante la relazione di sua figlia con Marcos.
L'uomo, infatti, viene scoperto in compagnia della sua amante, Vitoria (Lùcia Alves), sconvolgendo tutte le persone che avevano sempre avuto stima di lui e lo consideravano una persona corretta e incapace di tradire la propria famiglia.
Donna Celeste entra in depressione e il suo stato peggiora quando suo marito viene accusato della morte del proprietario di una discoteca, il quale aveva una relazione con Vitoria, la sua amante. Colpevole dell'omicidio, l'uomo non resiste alle pressioni e al dolore che ha provocato a sua moglie, decide di togliersi la vita gettandosi dalla finestra, davanti ai suoi occhi.
Come se non bastasse Lurdinha intanto ha scoperto di aspettare un bambino e Celeste, per non creare uno scandalo, la obbliga ad abortire. Marcos, però, venuto a conoscenza della cosa, si precipita alla clinica armato, impedendo che la giovane si sottoponga a tale pratica.
Dopo aver superato il dolore per la perdita del padre, Lurdinha ritrova la serenità accanto a Marcos e i due decidono di sposarsi.
Nel frattempo Gloria, madre del giovane, scopre che Dorneles è sposato e decide di terminare la sua relazione con lui. L'uomo, però, per la prima volta si dimostrerà coraggioso e chiederà la separazione alla moglie Beatriz, per poter iniziare una storia seria con Gloria, senza più bugie e inganni.
Alla fine il narratore racconta cosa succede a ciascun personaggio e ci dice che Marcos e Lurdinha si sono sposati nel 1963 e che presto sono diventati genitori di due bambini.

COLONNA SONORA:
"When I Fall In Love" - Nat King Cole
"Franqueza" - Maysa
"Tu Me Acostumbraste" - Roberto Yanes (tema de Glória)
"Por Causa de Você" - Dolores Duran
"I Apologize" - Billy Eckstyne (tema de Marcos e Lurdinha)
"Patricia" - Perez Prado
"All Of You" - Ella Fitzgerald
"Alguém Como Tu" - Dick Farney (tema de Glória e Dornelles)
"What a Difference a Day Makes" - Dinah Washington
"Accarezzame" - Teddy Renno
"As Praias Desertas" - Elizeth Cardoso
"Smoke Gets In Your Eyes" - The Platters (tema de Rosemary)
"Mon Manège a Moi (Tu Me Fais Tourner La Tête)" - Edith Piaf
"Anos Dourados" (instrumental) - Tom Jobim

Intervista a Osvaldo Rios sul settimanale VERO TV