mercoledì 28 novembre 2012

Magia/O astro - Trama completa


(trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti!)
La storia ha inizio nel 1962, anno della conquista del campionato mondiale di calcio da parte del Brasile.
Il protagonista della vicenda è Herculano Quintanilha (Francisco Cuoco) che, insieme all'amico Neco (Flavio Migliaccio), deruba una parrocchia di Guariba Grande, una piccola cittadina.
Neco però inganna l'amico Herculano e fugge con i soldi rubati, lasciandolo nelle mani della polizia e facendolo umiliare da tutti gli abitanti della cittadina.
Herculano riesce a fuggire dal carcere e dai cittadini di Guariba che lo perseguitano, abbandonando così anche sua moglie, Doralice (Cleyde Blota), e il figlio, Alan (Luiz Carlos Mendonça).
Alcuni anni dopo, precisamente nel 1974, Herculano trova lavoro come mago e veggente in una churrascaria di Rio de Janeiro (una sorta di ristorante di cucina tipica del luogo), e conosce Marcio (Tony Ramos), figlio dell'industriale Salomão Hayala (Dionisio Azevedo).
Salomão, sposato con la superficiale Clo (Tereza Rachel), la quale è perennemente insoddisfatta del suo matrimonio e finisce per trovarsi un amante, Felipe Cerqueira (Edwin Luisi), vive un rapporto conflittuale con il figlio perché quest'ultimo non vuole lavorare nell'impresa di famiglia.
Marcio non è interessato ai soldi e segue gli insegnamenti di San Francesco d'Assisi, rifiutando il patrimonio del padre e scegliendo una vita di rinunce.
Salomão tenta in ogni modo di convincerlo a continuare la tradizione di famiglia ma il giovane non è affatto d'accordo e arriva addirittura a gettare dalla finestra una valigetta piena di soldi, causando enorme euforia tra i passanti che si trovavano per strada.
Inoltre il giovane fugge di casa dopo che il padre decide di rinchiuderlo in una clinica. Durante la fuga viene aiutato da Herculano, il quale si è avvicinato alla famiglia Hayala poiché Beatrice, segretaria del consiglio di amministrazione dell'impresa, è una delle sue clienti.
Grazie ai consigli di Herculano, Marcio accetta di lavorare come direttore dell'impresa del padre, portando con sé l'amico.
L'incontro con il ricco imprenditore cambia completamente la vita di Herculano.
Infatti, il giovane conosce l'ingegnera Amanda (Dina Sfat), direttrice di un'impresa di costruzioni, la "Mello Assunção", e sposata con Samir Hayala, socio di Salomão.
Con la morte della madre, Amanda si occupa della sorella minore, Jôse (Silvia Salgado), e si dedica principalmente al suo lavoro, trascurando la vita sentimentale.
Con il passare del tempo Amanda inizia a frequentare la churrascaria di Herculano e a sentirsi attratta da lui, nonostante non creda alle sue predizioni e ridicolizzi il suo show.
Ben presto si accorge di essersi innamorata di lui e inizia una relazione con il mago, cosciente della differenza sociale che intercorre tra i due.
Così Amanda si separa dal marito e decide di vivere alla luce del sole la sua relazione con Herculano.
Intanto Marcio si innamora di Lili (Elizabeth Savalla), una ragazza di umili origini, molto determinata e decisa a non dipendere da nessun uomo per vivere.
Lili lavora insieme a suo cognato Neco, un barbiere e, quando conosce Marcio, non immagina minimamente che il giovane sia erede di una grande fortuna, e si avvicina a lui attratta dal suo comportamento, in quanto crede che, come San Francesco, possa salvare il mondo predicando l'amore, la gentilezza e la giustizia.
Salomão Hayala non accetta la relazione tra i due e nemmeno Clo, la quale desidera per il figlio una ragazza della sua stessa classe sociale, come la bella Jôse, sorella di Amanda ed erede dei Mello Assunçao.
Per questo Clo farà di tutto per separare i due giovani, causandogli non poche sofferenze.
Lili scopre di aspettare un bambino da Marcio e Clo entra nel panico più totale e minaccia la ragazza, obbligandola a lasciare suo figlio e a non rivederlo mai più.
Nel frattempo Herculano, nonostante non sia una persona totalmente senza scrupoli, si lascia prendere dall'ambizione e diventa complice dell'arresto di Lili, in seguito ad un piano machiavellico ordito da Clo che lo ha finanziato per contrattare una persona per mettere alcuni orologi di valore nella borsa della povera ragazza per poi poterla accusare di furto.
Il piano riesce alla perfezione e Lili viene portata in prigione; la ragazza aspetta un bambino e vivrà momenti molto difficili in cella.
A questo punto della storia succede qualcosa di inspiegabile: la morte di Salomão Hayala.
L'uomo viaggiava su un auto, la quale viene ritrovata completamente distrutta ad Alto da Boa Vista.
La polizia indaga sulla sua morte e scopre che l'uomo è stato misteriosamente assassinato da un killer, il quale ha provveduto a far credere che si trattasse di un incidente.
Chi ha ucciso Salomão? Vari sono i sospettati ma l'assassino verrà svelato solo nell'ultima puntata.
Intanto Herculano se da un lato, pregiudicando la sposa di Marcio, è entrato nelle grazie di Clo, dall'altro è spaventato dalla possibilità che la donna possa smascherarlo quando non necessiterà più della sua complicità. Inoltre l'uomo inizia a sentirsi colpevole del destino di Lili, la quale verrà salvata da Silvia (Miriam Palheta), sua segretaria, che riuscirà a farla uscire di prigione.
La ragazza decide di rinunciare a Marcio per non rischiare di essere coinvolta in altri tranelli di Clo e chiede la separazione.
Di fronte allo strano comportamento di Lili, che lo respinge accusandolo di essere causa delle sue sofferenze, Marcio è confuso e si sente solo e abbandonato davanti ad una così grande responsabilità, quella di gestire l'impresa del padre rispettando così le sue volontà.
Il giovane finisce per lasciarsi sedurre da Jôse, da sempre innamorata di lui, che lo aiuterà ad affrontare i suoi problemi.
Marcio, deluso dall'abbandono di Lili, decide di sposare Jôse, l'unica che veramente gli ha dimostrato di amarlo.
Il giorno delle nozze, Lili, addolorata per la scelta dell'uomo che ama, si presenta alla cerimonia al lato del ricco Hernane (Mauricio Barroso), presentandolo a tutti come il suo fidanzato.
La vita matrimoniale di Marcio e Jôse, però, attraversa momenti davvero difficili: Jôse è molto gelosa e in più scopre che non può avere figli, al contrario di Lili che gli ha già dato un erede maschio.
La donna vuole a tutti i costi avere un bambino e si sottopone ad un intenso trattamento medico.
Dopo vari mesi di cure, finalmente riesce a rimanere incinta ma, stanca e molto debole a causa dei trattamenti, muore prima di partorire, senza aver conquistato il cuore del marito e senza avergli dato il figlio che tanto sognava.
Intanto Lili, che viene corteggiata dal suo ex-fidanzato Natalicio (Carlos Eduardo Dolabella), viene a sapere della morte di Jôse e decide di stare vicino al suo unico amore, nonostante la promessa fatta a Clo, la quale finirà per accettare la nuora.
Alan, figlio di Herculano, arriva a Rio de Janeiro, intenzionato a vivere col padre e, dopo aver vinto alla lotteria, decide di aiutarlo a saldare il debito con la città di Guariba, alla quale anni prima aveva sottratto del denaro.
Alan si innamora di Amanda, la quale però non lo ricambia, e si fa da parte per rispetto verso il padre che, nonostante tutto ama e stima.
Il giovane finisce per scoprire che Herculano tradisce la fiducia di Marcio e che guadagna molti soldi grazie a transizioni illecite.
Alan rivela tutto a Marcio, il quale, però, non ha il coraggio di denunciarlo alla polizia ed Herculano fugge come aveva già fatto in passato in altre occasioni.
L'uomo, inoltre, scoprirà il vero assassino di Salomão Hayala e inizierà a ricattarlo. Per questo il colpevole decide di eliminare Herculano e rapisce suo figlio Alan, obbligandolo a chiamare suo padre al telefono per dargli appuntamento a Petropolis, dove si nasconde.
Herculano si reca sul luogo prefissato per l'incontro accompagnato dai suoi sicari. Lì Alan, temendo per la vita di suo padre, corre per salvarlo ma viene sparato dai banditi e ucciso.
Finalmente l'assassino di Salomão viene scoperto dalla polizia: si tratta di Felipe Cerqueira, giovane amante di Clo e con un passato da narcotrafficante.
Il motivo del delitto va ricercato nel passato, quando Salomão, geloso di Clo, aveva obbligato Felipe a lasciare il Brasile dandogli una grande somma di denaro e facendogli stilare una lista dei componenti della banda di cui faceva parte.
Il milionario, così, aveva pensato di liberarsi per sempre dell'amante della moglie, ma Filippo non era affatto disposto ad arrendersi e aveva deciso di tornare in Brasile per farsi consegnare da Clo la lista.
Una volta arrivato a casa Hayala, Felipe si era imbattuto in Salomão e dopo una violenta discussione, lo aveva colpito alla testa con il calcio della pistola, uccidendolo senza volerlo.
Così, per allontanare da lui i sospetti, Felipe aveva messo il cadavere dell'uomo in un auto, gettandola in un burrone, in modo che sembrasse un incidente.
La polizia però arresta Herny, il parrucchiere di Clo e complice di Felipe, il quale confessa ogni cosa.
L'assassino viene messo in prigione e Herculano decide di lasciare il paese insieme ad Amanda, diventando assessore di governo di un paesino dell'America Centrale.
Ma ancora una volta l'ambizione dell'uomo lo fa fuggire anche davanti all'amore; infatti, dopo aver ricevuto la chiamata del Presidente, abbandona la donna, la quale capisce che l'unica cosa che conta davvero per lui è il potere e ritorna in Brasile senza più cercarlo.
Intanto Lili e Marcio sono molto felici insieme e possono vivere il loro amore senza ostacoli, aspettando con ansia il loro secondo figlio.
(trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
         

Cast:

Francisco Cuoco - Herculano Quintalinha
Dina Sfat - Amanda Mello
Tony Ramos - Marcio Hayala
Elizabeth Savalla - Lili
Tereza Rachel - Clo
Rubens de Falco - Samir Hayala
Dionisio Azevedo - Salomao Hayala
Edwin Luisi - Felipe Cerqueira
Carlos Eduardo Dolabella - Natal
Stepan Nercessian - Alan Quintanilha
Flávio Migliaccio - Neco (Nestor da Silva)
Ângela Leal - Laurinha (Laura Paranhos da Silva)
Edwin Luisi - Felipe Cerqueira
Eloísa Mafalda - Çãozinha (Consolação Paranhos)
Ida Gomes - Tia Magda
Heloísa Helena - Beatriz
Sílvia Salgado - Jôse (Joselina Mello Assumpção Hayala)
Dionísio Azevedo - Salomão Hayala
Hélio Ary - Mello Assumpção (Agenor Mello Assumpção)
Macedo Neto - Amin Hayala
Marilena Cury - Nadja Hayala
Isaac Bardavid - Youssef Hayala
Leda Borba - Jamile Hayala
Telma Elita - Myrian Lambert Mello Assumpção
Ênio Santos - Dr. Pirilo Cerqueira
Marília Barbosa - Mara Célia
Cleyde Blota – Doralice
Paulo Gonçalves - Malvino Paranhos
Paulo Ascenção - Paulinho
Rejane Marques - Luísa Paranhos
Tony Ferreira - Gilberto
José Luiz Rodi - Henri
Edson Silva - Almeidinha
Maria Sílvia - Tânia
Juan Daniel - Seu Dondinho
Maria Helena Velasco - Valéria
Mira Palheta - Sílvia
Luiz Macedo - Zeca
César Augusto - Joaquim
Cecília Loyola - Nilza
Betinho - Niltinho
Aguinaldo Rocha - Dr. Jandir
Carlos Poyart - Nequinho
Eduardo D'Angelo - Chiquinho
Davi Ribeiro da Silva - Valério
Vívian Renata Lemos Scofano - Chiquinho (da grande)
Michele Bulos - Michele
Newton Martins - Delegado
Zé Preá - Mordomo dos Hayala
Nestor de Montemar - Padre Laurindo
Luís Carlos Niño - Alan (da piccolo)


Curiosità:
La telenovela "Magia" ha avuto un remake nel 2011, "O Astro" con Rodrigo Lombardi, Carolina Ferraz, Thiago Fragoso, Alinne Moraes e Regina Duart, per un totale  di 64 episodi e con la direzione di Mauro Mendonça Filho. Il protagonista della seconda versione di “O Astro”, Herculano Quintanilha (Rodrigo Lombardi), inizia la sua storia con una sconfitta: dopo aver tentato un colpo in una piccola cittadina, viene tradito dal suo complice, Neco (Humberto Martins), che fugge con il denaro della parrocchia.Nella prima versione anche Francisco Cuoco e Flavio Migliaccio tentavano di rubare i soldi di una chiesa, ma il destino di Herculano, nel remake, è differente. Nell’originale l’uomo fugge dopo che la gente del posto gli ruba i vestiti, lasciandolo in mutande nella piazza centrale. E, aiutato dalla moglie, parte per Rio de Janeiro.Nella nuova versione, il personaggio si arrende alla polizia per sfuggire alla morte e rimane in carcere per otto anni. In cella conosce il suo grande maestro: Ferragus (interpretato proprio da Francisco Cuoco).Ferragus è un personaggio nuovo e non esisteva nella versione del ’77. E’ un guru, un uomo misterioso che insegna ad Herculano tutta una serie di trucchi di magia.Questo gli servirà poi, dopo il salto temporale di alcuni anni, perché Herculano inizierà a lavorare come veggente e cartomante in un locale molto glamour, il Kosmos, dove viene affiancato dalla sua assistente Valeria (Ellen Roche). Il proprietario del locale è Natalicio (Antonio Calloni), un ricco imprenditore. Quindi nella seconda versione Herculano non lavora più in una churrascaria di quartiere e Natalicio (allora interpretato da Carlos Eduardo Dolabella) era un umile macellaio innamorato della tassista Lili (Elizabeth Savalla).La nuova Lili viene interpretata da Alinne Moraes. La giovane non è solo una tassista, ma svolge diversi lavori (estetista, cassiera di supermercato, ecc) e non ha una relazione con Natalicio. Lili conosce al supermercato un pretendente: Salomão Hayalla (Daniel Filho), proprietario della rete di mercati Hayalla. Nella versione del ’77 Salomão Hayalla non aveva nessun rapporto con Lili; per lui era solo una ragazza che stava per rovinare la vita di suo figlio Marcio (Tony Ramos), dal momento che il ragazzo si era innamorato di lei. Il nuovo Marcio è interpretato da Thiago Fragoso e anche nella nuova versione si innamora di Lili, formando così un triangolo amoroso con suo padre e aumentando le divergenze tra i due.Nella versione del’77 celebre è la scena in cui Marcio si presenta nudo davanti ai soci dell’imprenditore. Salomao accusava suo figlio di essere ipocrita poiché predicava la semplicità di San Francesco d’Assisi ma continuava a vivere grazie ai suoi soldi. Marcio, allora, si spoglia e restituisce anche i vestiti che indossava al padre, dicendo che non voleva più nulla da lui. Il giardiniere corre in suo aiuto e lo copre con un mantello.Nella nuova versione la scena viene anticipata al primo capitolo (nel ’77 avviene nel decimo) e viene resa in maniera più plateale. Marcio scende nudo le scale della villa nel bel mezzo di una festa di gala, davanti a numerosi invitati del padre. Il giovane all’inizio del secondo capitolo spiega il gesto dicendo che il denaro non porta alla felicità, ma distrugge le persone, e che lui non ne ha bisogno. Altra differenza tra le due versioni riguarda la morte di Salomao.Nell’originale l’assassino era Felipe (Edwin Luisi), il giovane amante di Clo (Tereza Rachel), sposa della vittima. Il nuovo Felipe (Henri Castelli), seduce ugualmente Clo (Regina Duarte), ma non uccide Salomao. Il vero assassino è Clo: la donna confessa il crimine commesso ma non si pente perché si è liberata di un tiranno che ha sempre maltrattato suo figlio. La donna è stata aiutata da altri tre personaggi: Inacio, Youssef e Nadia che vengono arrestati per tentato omicidio.

Nessun commento:

Posta un commento