lunedì 1 luglio 2013

Querida enemiga - Trama completa



E' la storia di Lorena e Sara, due ragazze cresciute insieme come sorelle in un orfanotrofio, ma completamente diverse tra di loro.
 Lorena è una ragazza semplice, generosa e umile che sogna di avere una bella famiglia, come quella che non ha mai avuto, e di diventare una cuoca di successo.
 Sara, invece, è una ragazza materialista e ambiziosa; il suo unico interesse è quello di diventare ricca, a qualsiasi costo, a causa delle privazioni che ha dovuto subire in seguito all'abbandono da parte dei suoi genitori.
 Nonostante le suore dell'orfanotrofio si impegnano a dare alle loro bambine e ragazze, tutto l'amore e il necessario per crescere, Sara è sempre insoddisfatta e non vede l'ora di lasciare il paesino e di poter vivere in una bella villa lussuosa circondata da servitù.
  Un giorno Lorena si reca alla capitale per iniziare un corso di gastronomia e abbandona a malincuore le persone che sono state per anni la sua famiglia, le suore e la sua amica e sorella Sara.
  Lo stesso giorno della partenza di Lorena, Sara viene sorpresa dalla madre superiora mentre ruba dei soldi di nascosto. La suora le ordina di lasciare immediatamente l'orfanotrofio perché ha raccolto prove sufficienti della sua colpevolezza, ma a causa del dispiacere che le ha provocato la ragazza, viene colta da un attacco cardiaco.
  Sara chiama l'ambulanza ma non si reca in ospedale poiché pianifica di fuggire via con Chalo, suo amante e complice, non prima però di aver rubato la cartelle contenenti i documenti d'adozione suoi e di Lorena.
  Leggendo i documenti, Sara viene a conoscenza di una verità che la sconvolge e la rende ancora più cattiva: la giovane è stata trovata a pochi mesi di vita in un bidone della spazzatura, mentre Lorena è stata abbandonata dalla nonna, la milionaria Hortencia Armendàriz.
  Sara decide così di farsi passare per la nipote di Hortencia e si reca a Città del Messico per parlarle, recitando la parte della ragazza triste e abbandonata che è alla ricerca di affetto.
  In un primo momento Hortencia crede che sia lì solo per i suoi soldi, ma Sara riesce a convincerla di voler solo il calore di una famiglia, quella che non ha mai avuto.
  Anche Lorena si trova nella stessa città e lavora proprio in un ristorante di proprietà degli Armendàriz. La giovane cuoca, però, viene derubata e non riesce a pagarsi gli studi.
 Lorena conosce Alonso, un giovane medico del quale si innamora e che l'aiuta a pagare la retta della scuola di gastronomia, facendole credere di aver ricevuto una borsa di studio.
  Sara e Lorena si ritrovano a Città del Messico e quest'ultima viene ingannata dall'amica che le confessa di aver scoperto, grazie alle ultime parole della Madre Superiora prima di morire, di essere la nipote di Hortencia e di essere felice di aver ritrovato sua nonna, anche se non sa chi sono i suoi genitori, poiché la matriarca ha cacciato via di casa suo padre molti anni prima, perché aveva sposato una donna che lei non accettava.
  Lorena aiuta Sara a ritrovare i suoi genitori senza sapere che la giovane li conosce già e che sta facendo di tutto per separarla da Alonso, del quale si è invaghita.
 Lorena riesce a trovare i genitori di Sara e a quel punto la giovane non può rifiutarsi di vederli ed è costretta a vivere in una casa umile con persone che detesta, e a lasciare così tutti i lussi e le comodità che le offriva la nonna, così da far credere a tutti di non essere interessata al denaro.
 Infatti Hortencia cade nella trappola di Sara e si convince che la giovane è una brava ragazza e le offre un lavoro nella sua impresa.
 I genitori di Sara si trovano ad affrontare una difficile situazione: da un lato sono contenti di aver ritrovato la loro figlia, che credevano morta, dall'altro sono intenzionati a denunciare Hortencia per il male che ha fatto loro, e per questa ragione si scontrano con Sara, la quale dice di aver perdonato la nonna e di non voler vedere più litigi in famiglia.
 Intanto Lorena e Alonso vivono un periodo felice ma Sara, intenzionata più che mai a separarli, fa credere al giovane che Lorena lo stia tradendo con Chalo e architetta un piano perfetto per convincerlo, finchè ci riesce.
 Infatti Alonso si sente ingannato da Lorena e la lascia, senza darle l'opportunità di difendersi.
 Lorena è molto delusa dall'atteggiamento di Alonso e decide di non vederlo più, anche se ne è ancora innamorata.
 Sara approfitta di un momento di debolezza di Alonso per sedurlo e i due iniziano una relazione.
 Questa è l'ennesima coltellata alle spalle della povera Lorena che comincia a capire di che pasta è fatta la sua amica Sara e ad aprire gli occhi su Alonso, che non è nient'altro che un burattino nelle mani di colei che ha sempre reputato una sorella.
 Lorena scopre che Alonso le stava pagando la retta della scuola e così decide di abbandonare gli studi e di trovare un lavoro per restituire tutti i soldi al giovane.
 Ed è qui che entra in scena un nuovo personaggio, il professore e cuoco di successo Ernesto Mendiola, che rimane subito affascinato dalla bellezza e dal talento della giovane.
 Ernesto riesce a far vincere a Lorena una borsa di studio per permetterle di continuare a studiare.
 Tra i due nasce fin da subito una bella amicizia e l'uomo inizia a provare un forte sentimento per lei, che invece è ancora molto provata dalla delusione nei confronti di Alonso.
 Col tempo, però, anche Lorena si scopre innamorata di Ernesto, ma ha paura di soffrire ancora, visto che l'uomo ha la fama di essere un donnaiolo.
 Ernesto le dice di essere sincero e che da quando ha conosciuto lei non ha avuto relazioni con altre donne. Lorena, però, lo trova in compagnia di una sua ex e viene assalita da mille dubbi.
 Intanto donna Zulema, madre di Sara, è sempre più triste e afflitta perché si rende conto che la figlia è malvagia e senza scrupoli, il contrario di ciò che aveva sognato.
 Le malvagità di Sara ben presto si ritorcono contro di lei: Alonso, dopo averla seguita, scopre che la ragazza si vede di nascosto in un albergo con Chalo, e capisce così di essere stato ingannato e che è lei la vera amante del giovane e non Lorena.
 Chalo, dal canto suo, non accetta la relazione di Sara con Alonso e pretende dei soldi in cambio del suo silenzio.
 Ma non è tutto: Sara, scoperta dalla nonna, decide di ucciderla spingendola dalle scale. Hortencia, però, sopravvive anche se rimane paralizzata e muta.
 I piani di Sara falliscono e si ritrova a dover sopportare una situazione insostenibile, allontanata da Lorena, dai genitori, ricattata da Chalo. Per questi motivi, decide di allearsi con Bruno, collega di Alonso, col quale inizia una relazione.
 Inoltre Sara tenta più volte di soffocare Hortencia con un cuscino ma viene sempre fermata in tempo dall'infermiera, la quale è riuscita nel corso dei mesi a comunicare con la donna attraverso una lavagnetta.
 Nel frattempo Alonso, pentito di ciò che ha fatto a Lorena e geloso della sua relazione con Ernesto, raccoglie varie prove contro Sara e scopre che la ragazza non è figlia di Zulema e che il suo certificato è stato falsificato.
 Così si reca all'orfanotrofio e scopre che è Lorena la nipote di Hortencia e che è Sarà la bambina che hanno abbandonato in un cassonetto.
 Alonso rivela tutto a Lorena, la quale in un primo momento non vuole avere nulla a che fare con lui, ma poi capisce le buone intenzioni del giovane e il suo sincero pentimento, e corre ad abbracciare i suoi genitori, con i quali ha sempre avuto un forte legame, nonostante pensasse che fossero i genitori di Sara.
 Lorena si reca a casa Almendariz per chiarire la situazione e lì trova Sara che sta tentando per l'ennesima volta di uccidere Hortencia.
 La giovane riesce a fermare in tempo Sara e a smascherarla davanti a tutti. La ragazza scappa via e Lorena decide di non sporgere denuncia.
 Sara, furiosa per essere stata smascherata, convince Bruno a procurarle un veleno e si introduce di nascosto al ristorante della famiglia Almendariz per iniettarlo in alcune bistecche, proprio in occasione di un grande evento.
  E' la storia di Lorena e Sara, due ragazze cresciute insieme come sorelle in un orfanotrofio, ma completamente diverse tra di loro.
  Lorena è una ragazza semplice, generosa e umile che sogna di avere una bella famiglia, come quella che non ha mai avuto, e di diventare una cuoca di successo.
  Sara, invece, è una ragazza materialista e ambiziosa; il suo unico interesse è quello di diventare ricca, a qualsiasi costo, a causa delle privazioni che ha dovuto subire in seguito all'abbandono da parte dei suoi genitori.
 Nonostante le suore dell'orfanotrofio si impegnano a dare alle loro bambine e ragazze, tutto l'amore e il necessario per crescere, Sara è sempre insoddisfatta e non vede l'ora di lasciare il paesino e di poter vivere in una bella villa lussuosa circondata da servitù.
  Un giorno Lorena si reca alla capitale per iniziare un corso di gastronomia e abbandona a malincuore le persone che sono state per anni la sua famiglia, le suore e la sua amica e sorella Sara.
  Lo stesso giorno della partenza di Lorena, Sara viene sorpresa dalla madre superiora mentre ruba dei soldi di nascosto. La suora le ordina di lasciare immediatamente l'orfanotrofio perché ha raccolto prove sufficienti della sua colpevolezza, ma a causa del dispiacere che le ha provocato la ragazza, viene colta da un attacco cardiaco.
  Sara chiama l'ambulanza ma non si reca in ospedale poiché pianifica di fuggire via con Chalo, suo amante e complice, non prima però di aver rubato la cartelle contenenti i documenti d'adozione suoi e di Lorena.
  Leggendo i documenti, Sara viene a conoscenza di una verità che la sconvolge e la rende ancora più cattiva: la giovane è stata trovata a pochi mesi di vita in un bidone della spazzatura, mentre Lorena è stata abbandonata dalla nonna, la milionaria Hortencia Armendàriz.
  Sara decide così di farsi passare per la nipote di Hortencia e si reca a Città del Messico per parlarle, recitando la parte della ragazza triste e abbandonata che è alla ricerca di affetto.
  In un primo momento Hortencia crede che sia lì solo per i suoi soldi, ma Sara riesce a convincerla di voler solo il calore di una famiglia, quella che non ha mai avuto.
  Anche Lorena si trova nella stessa città e lavora proprio in un ristorante di proprietà degli Armendàriz. La giovane cuoca, però, viene derubata e non riesce a pagarsi gli studi.
 Lorena conosce Alonso, un giovane medico del quale si innamora e che l'aiuta a pagare la retta della scuola di gastronomia, facendole credere di aver ricevuto una borsa di studio.
  Sara e Lorena si ritrovano a Città del Messico e quest'ultima viene ingannata dall'amica che le confessa di aver scoperto, grazie alle ultime parole della Madre Superiora prima di morire, di essere la nipote di Hortencia e di essere felice di aver ritrovato sua nonna, anche se non sa chi sono i suoi genitori, poiché la matriarca ha cacciato via di casa suo padre molti anni prima, perché aveva sposato una donna che lei non accettava.
  Lorena aiuta Sara a ritrovare i suoi genitori senza sapere che la giovane li conosce già e che sta facendo di tutto per separarla da Alonso, del quale si è invaghita.
 Lorena riesce a trovare i genitori di Sara e a quel punto la giovane non può rifiutarsi di vederli ed è costretta a vivere in una casa umile con persone che detesta, e a lasciare così tutti i lussi e le comodità che le offriva la nonna, così da far credere a tutti di non essere interessata al denaro.
 Infatti Hortencia cade nella trappola di Sara e si convince che la giovane è una brava ragazza e le offre un lavoro nella sua impresa.
 I genitori di Sara si trovano ad affrontare una difficile situazione: da un lato sono contenti di aver ritrovato la loro figlia, che credevano morta, dall'altro sono intenzionati a denunciare Hortencia per il male che ha fatto loro, e per questa ragione si scontrano con Sara, la quale dice di aver perdonato la nonna e di non voler vedere più litigi in famiglia.
 Intanto Lorena e Alonso vivono un periodo felice ma Sara, intenzionata più che mai a separarli, fa credere al giovane che Lorena lo stia tradendo con Chalo e architetta un piano perfetto per convincerlo, finchè ci riesce.
 Infatti Alonso si sente ingannato da Lorena e la lascia, senza darle l'opportunità di difendersi.
 Lorena è molto delusa dall'atteggiamento di Alonso e decide di non vederlo più, anche se ne è ancora innamorata.
 Sara approfitta di un momento di debolezza di Alonso per sedurlo e i due iniziano una relazione.
 Questa è l'ennesima coltellata alle spalle della povera Lorena che comincia a capire di che pasta è fatta la sua amica Sara e ad aprire gli occhi su Alonso, che non è nient'altro che un burattino nelle mani di colei che ha sempre reputato una sorella.
 Lorena scopre che Alonso le stava pagando la retta della scuola e così decide di abbandonare gli studi e di trovare un lavoro per restituire tutti i soldi al giovane.
 Ed è qui che entra in scena un nuovo personaggio, il professore e cuoco di successo Ernesto Mendiola, che rimane subito affascinato dalla bellezza e dal talento della giovane.
 Ernesto riesce a far vincere a Lorena una borsa di studio per permetterle di continuare a studiare.
 Tra i due nasce fin da subito una bella amicizia e l'uomo inizia a provare un forte sentimento per lei, che invece è ancora molto provata dalla delusione nei confronti di Alonso.
 Col tempo, però, anche Lorena si scopre innamorata di Ernesto, ma ha paura di soffrire ancora, visto che l'uomo ha la fama di essere un donnaiolo.
 Ernesto le dice di essere sincero e che da quando ha conosciuto lei non ha avuto relazioni con altre donne. Lorena, però, lo trova in compagnia di una sua ex e viene assalita da mille dubbi.
 Intanto donna Zulema, madre di Sara, è sempre più triste e afflitta perché si rende conto che la figlia è malvagia e senza scrupoli, il contrario di ciò che aveva sognato.
 Le malvagità di Sara ben presto si ritorcono contro di lei: Alonso, dopo averla seguita, scopre che la ragazza si vede di nascosto in un albergo con Chalo, e capisce così di essere stato ingannato e che è lei la vera amante del giovane e non Lorena.
 Chalo, dal canto suo, non accetta la relazione di Sara con Alonso e pretende dei soldi in cambio del suo silenzio.
 Ma non è tutto: Sara, scoperta dalla nonna, decide di ucciderla spingendola dalle scale. Hortencia, però, sopravvive anche se rimane paralizzata e muta.
 I piani di Sara falliscono e si ritrova a dover sopportare una situazione insostenibile, allontanata da Lorena, dai genitori, ricattata da Chalo. Per questi motivi, decide di allearsi con Bruno, collega di Alonso, col quale inizia una relazione.
 Inoltre Sara tenta più volte di soffocare Hortencia con un cuscino ma viene sempre fermata in tempo dall'infermiera, la quale è riuscita nel corso dei mesi a comunicare con la donna attraverso una lavagnetta.
 Nel frattempo Alonso, pentito di ciò che ha fatto a Lorena e geloso della sua relazione con Ernesto, raccoglie varie prove contro Sara e scopre che la ragazza non è figlia di Zulema e che il suo certificato è stato falsificato.
 Così si reca all'orfanotrofio e scopre che è Lorena la nipote di Hortencia e che è Sarà la bambina che hanno abbandonato in un cassonetto.
 Alonso rivela tutto a Lorena, la quale in un primo momento non vuole avere nulla a che fare con lui, ma poi capisce le buone intenzioni del giovane e il suo sincero pentimento, e corre ad abbracciare i suoi genitori, con i quali ha sempre avuto un forte legame, nonostante pensasse che fossero i genitori di Sara.
 Lorena si reca a casa Almendariz per chiarire la situazione e lì trova Sara che sta tentando per l'ennesima volta di uccidere Hortencia.
 La giovane riesce a fermare in tempo Sara e a smascherarla davanti a tutti. La ragazza scappa via e Lorena decide di non sporgere denuncia.
 Sara, furiosa per essere stata smascherata, convince Bruno a procurarle un veleno e si introduce di nascosto al ristorante della famiglia Almendariz per iniettarlo in alcune bistecche, proprio in occasione di un grande evento.
 Molti ospiti vengono colti da un malore e l'impresa di Hortencia giorno dopo giorno perde prestigio e clienti, e deve inoltre versare una somma considerevole alle vittime delle atrocità di Sara.
 Per questa ragione Hortencia, che poco a poco si sta riprendendo e ricomincia a parlare, perde tutto, sia l'azienda di famiglia che la sua bellissima villa.
 In questo modo Sara, seppur sconfitta per un attimo da Lorena, si vendica distruggendo per sempre la vita di Hortencia e di conseguenza di tutta la famiglia.
 Passano due anni e Lorena è confusa poiché Alonso non smette di corteggiarla e di cercare di rimediare al male che le ha fatto, ed Ernesto non riesce totalmente a guadagnarsi la sua fiducia.
 Sara, invece, è diventata l'amante di Fafy Cuenca, un anziano miliardario, dopo essersi liberata di Chalo, che continuava a ricattarla, avvelenandolo, e dopo aver tentato perfino di uccidere Zulema, la quale però riesce a salvarsi e ad uscire dal coma.
 Sara fa credere a Fafy di essere innamorata di lui e di non volere i suoi soldi ma, dopo mesi e mesi di relazione, la ragazza non riesce a farsi sposare per ereditare la sua fortuna e quindi passa al piano B e metta in scena il suo tentato suicido, per impietosire l'uomo.
 Fafy, allora, che non ha intenzione di sposarsi, decide di cambiare il suo testamento e di lasciare tutte le sue proprietà a Sara, colei che è disposta perfino a morire per lui.
 Ernesto viene contrattato da Fafy per lavorare per il suo ristorante e lì il giovane ritrova Sara, che non vedeva da molto tempo.
 Ernesto si finge suo amico e intanto riferisce tutti i movimenti di Sara a Lorena. Un giorno, il giovane chef istalla una videocamera nell'ufficio di Bruno e registra un filmato molto interessante: Sara parla con il medico e confessa tutte le sue cattiverie, il tentato omicidio nei confronti di Hortencia, di Jaime (altro figlio di Hortencia), di Vasco (figlio di Jaime) e il fatto che odi profondamente Lorena.
 Il filmato viene mostrato a Fafy, il quale cambia il testamento a favore del suo uomo di fiducia, senza però rivelare nulla a Sara, la quale crede ancora di averlo in pugno.
 Sara e Bruno tentano di avvelenare Fafy ma l'uomo muore prima di bere lo champagne avvelenato, a causa di un infarto.
 Sara crede di aver ottenuto ciò che vuole senza essersi dovuta sporcare la mani ma, alla lettura del testamento, scopre di non aver ereditato nulla. Inoltre le viene mostrato il filmato in cui confessa i suoi crimini e bacia Bruno.
 e poco a poco si sta riprendendo e ricomincia a parlare, perde tutto, sia l'azienda di famiglia che la sua bellissima villa.
 In questo modo Sara, seppur sconfitta per un attimo da Lorena, si vendica distruggendo per sempre la vita di Hortencia e di conseguenza di tutta la famiglia.
 Passano due anni e Lorena è confusa poiché Alonso non smette di corteggiarla e di cercare di rimediare al male che le ha fatto, ed Ernesto non riesce totalmente a guadagnarsi la sua fiducia.
 Sara, invece, è diventata l'amante di Fafy Cuenca, un anziano miliardario, dopo essersi liberata di Chalo, che continuava a ricattarla, avvelenandolo, e dopo aver tentato perfino di uccidere Zulema, la quale però riesce a salvarsi e ad uscire dal coma.
 Sara fa credere a Fafy di essere innamorata di lui e di non volere i suoi soldi ma, dopo mesi e mesi di relazione, la ragazza non riesce a farsi sposare per ereditare la sua fortuna e quindi passa al piano B e metta in scena il suo tentato suicido, per impietosire l'uomo.
 Fafy, allora, che non ha intenzione di sposarsi, decide di cambiare il suo testamento e di lasciare tutte le sue proprietà a Sara, colei che è disposta perfino a morire per lui.
 Ernesto viene contrattato da Fafy per lavorare per il suo ristorante e lì il giovane ritrova Sara, che non vedeva da molto tempo.
 Ernesto si finge suo amico e intanto riferisce tutti i movimenti di Sara a Lorena. Un giorno, il giovane chef istalla una videocamera nell'ufficio di Bruno e registra un filmato molto interessante: Sara parla con il medico e confessa tutte le sue cattiverie, il tentato omicidio nei confronti di Hortencia, di Jaime (altro figlio di Hortencia), di Vasco (figlio di Jaime) e il fatto che odi profondamente Lorena.
 Il filmato viene mostrato a Fafy, il quale cambia il testamento a favore del suo uomo di fiducia, senza però rivelare nulla a Sara, la quale crede ancora di averlo in pugno.
 Sara e Bruno tentano di avvelenare Fafy ma l'uomo muore prima di bere lo champagne avvelenato, a causa di un infarto.
 Sara crede di aver ottenuto ciò che vuole senza essersi dovuta sporcare la mani ma, alla lettura del testamento, scopre di non aver ereditato nulla. Inoltre le viene mostrato il filmato in cui confessa i suoi crimini e bacia Bruno.
 La polizia arresta Sara e tutto sembra per lei finito.
 Ma in realtà non è così: la giovane viene trasferita in un altro carcere e sale a bordo di un auto della polizia insieme a due poliziotti.
 Durante il viaggio Sara riesce a prendere la pistola di uno dei due e li uccide. La macchina finisce fuori strada e precipita in un burrone. La ragazza riesce a salvarsi e si avvicina ad una macchina dicendo che ha avuto un incidente e che deve andare in ospedale, ma in realtà la minaccia con la pistola e tenta di fuggire.
 Lorena, intanto, viene avvisata dalla polizia della fuga di Sara e cerca di non uscire mai da sola per paura che la giovane possa farle del male.
 Ma Sara, con a bordo un ostaggio, passa proprio davanti a casa di Lorena e la vede insieme ad Ernesto, col quale si è rimessa insieme dopo aver chiarito i suoi dubbi su di lui e su Alonso.
 Sara accelera e tenta di investire Lorena ma Ernesto, accortosi della cosa, riesce a spingere la giovane più avanti e così viene investito al suo posto.
 Per fortuna Ernesto riesce a salvarsi grazie all'aiuto di Alonso, il quale si è ormai arreso ad aver perso la donna che ama, e spera sia felice.
 Dopo l'operazione, infatti, Lorena e Alonso si abbracciano e decidono di rimanere amici.
 Lorena,però, corre pericolo poiché Sara non si dà pace finché non riuscirà ad ucciderla. Infatti si traveste da infermiera e tenta di ucciderla in bagno ma arriva Valeria, una dottoressa, e riesce a fermarla facendo cadere la pistola a terra.
 Lorena, in preda al panico, la prende e parte un colpo che sembra ferire Sara. Mentre Lorena corre a chiamare qualcuno, Sara si rialza, prende la pistola e colpisce Valeria fuggendo via.
 La polizia però riesce a catturarla e portarla in prigione e questa volta per sempre.
 Lorena ed Ernesto finalmente possono vivere serenamente il loro amore.
 Alonso decide di darsi una seconda possibilità e inizia una relazione con la dottoressa Valeria, da tempo innamorata di lui ma che ha sempre nascosto i suoi sentimenti.
 La storia si conclude mostrando tutte le coppie che si sono formate nel corso della telenovela e in particolare quella di Lorena ed Ernesto, con i nipoti di lui (affidati ad Ernesto in seguito alla morte dei genitori) e al loro primo bambino.
 Lorena non ha dimenticato Sara, anzi... a volte sente addirittura la sua mancanza. La giovane in prigione ha ritrovato la sua vera madre, colei che l'aveva abbandonata in un cassonetto e la uccide. Per Sara non ci sono speranze... la follia ha pervaso la sua anima e dentro di lei c'è ancora tanto odio verso la sua "querida enemiga".

Nessun commento:

Posta un commento