venerdì 4 ottobre 2013

Piel de otoño - Trama completa (seconda parte)



CAPITOLO 3
Liliana si riavvicina ad Eduardo, sperando di poterlo rinconquistare dopo averlo rifiutato a causa dei suoi problemi economici.
Il giovane, però, le fa capire che sta uscendo con un'altra ragazza e a Liliana non resta altro che augurargli tutto il bene del mondo e farsi da parte.

Miguel Angel non riesce a rientrare all'università dopo l'espulsione e Ramon lo punisce facendogli lavare i bagni dello studio dove lavora.
La punizione non gli serve a molto perché il ragazzo continua a non rispettare i suoi genitori, portando Nora a casa e avendo rapporti sessuali con lei in camera, nonostante non gli sia permesso.
Inoltre il giovane scopre che la sorella nasconde qualcosa ai genitori riguardo all'emorragia avuta poco tempo prima ed inizia a ricattarla.
Liliana è disperata perché deve già inviare dei soldi all'orfanotrofio per impedire che Natalia venga data in adozione, e non sa più come procurarsene altri. Per questa ragione ruba poco alla volta i soldi dalla cassaforte del padre.

Un giorno Triana accompagna Lucìa al centro commerciale e, senza che la sua amica se ne accorga, vede da lontano Ramòn e Rebeca baciarsi.
La donna decide di tacere e di far sì che Lucìa si renda conto da sola di che razza di uomo è suo marito e trovi il coraggio di lasciarlo. Triana, però, va a parlare con Ramòn e gli dice di stare attento perché, anche se lei non parlerà, Lucìa scoprirà tutto da sola e in quel momento la perderà per sempre.
Intanto la situazione di Rosario si fa sempre più difficile perché Victor è addirittura riuscito a fare amicizia con Gaby, dopo averla salvata da un balordo che voleva baciarla con la forza.
Ma non è tutto: Eduardo viene aggredito da alcuni uomini che lavorano per il marito di Claudia, Rafael, quando lo sorprendono in compagnia della donna.
Il giovane finisce in ospedale in gravi condizioni e Claudia fa finta di essere stata importunata dal ragazzo, per non rischiare di essere picchiata dal marito violento.
Eduardo ha bisogno di una trasfusione per non rischiare di morire e Rosario confessa a Triana che Victor è l'unica persona che conosce che ha il suo stesso gruppo sanguigno.
Héctor, ex fidanzato di Gaby, si reca dall'uomo per chiedergli di salvare la vita al giovane. Victor accetta entusiasta perché così ha un altro motivo per ricattare Rosario.
Lucìa viene a sapere che Triana è molto malata e cerca di starle vicino e darle tutto il conforto necessario, ma ancora una volta è Triana a dare conforto a Lucìa, cercando di aiutarla in questa difficile fase della vita in cui tutte le persone a lei più care le stanno facendo del male.
Infatti Miguel Angel viene sorpreso dalla madre mentre ruba dei soldi perché vuole sposare Nora e soddisfare ogni suo capriccio, dopo che suo padre gli ha bloccato la carta di credito.
Ramòn, venuto a conoscenza della cosa, decide di pagare Nora affinché lasci in pace suo figlio.
La ragazza invita Miguel Angel ad uscire con lei e i due si baciano con passione in macchina. La polizia li sorprende e i due vengono portati in commissariato.
Ramòn si reca sul posto per pagare la cauzione del figlio ma si rifiuta di pagare quella di Nora, con la quale aveva un accordo. La ragazza, dopo essere stata picchiata da una delle detenute, esce di prigione e giura di vendicarsi dell'uomo.
Ramòn proibisce a Miguel Angel di rivedere Nora dicendogli che è una prostituta e che è solo interessata ai suoi soldi, ma il giovane non vuole credergli e continua a cercarla.
Intanto Liliana inizia a frequentare Bruno, nonostante il giovane sia stato amante di Carmina, e inutili sono gli avvertimenti della famiglia per farle cambiare idea.
Triana si aggrava e perde la vita lasciando Lucìa e Rosario nella più totale disperazione poiché la donna è sempre stata un punto di riferimento importante per entrambe.
Prima di morire, Triana dice a Lucìa di non permettere più a nessuno di farle del male.
La notizia della morte di Triana arriva in Spagna, e Santiago sente di aver perso la donna più importante per lui, la madre che non ha mai avuto.
L'uomo comunica la triste notizia alla sua amica di chat, Otono, ma la donna non legge l'email e ne inizia a scrivere una a Viento poiché, in seguito agli ultimi avvenimenti, ha deciso di dirgli addio per sempre.
La sua decisione è dovuta a delle scoperte che le hanno sconvolto  la vita: 
Lucìa ascolta una conversazione di Liliana con la sua amica  Alexa, la quale si trova ancora in Spagna, e scopre che sua figlia ha abbandonato una bambina, Natalia, e che è disperata perché non sa come inviare altri soldi alle persone che si stanno occupando di lei.
Lucìa affronta la figlia e pretende che le racconti tutto ma la ragazza, nonostante la madre abbia scoperto tutto, continua a dirle che è pazza e che si inventa le cose, chiedendole di lasciarla in pace.
Lucìa è disperata e, vedendo che la figlia si rifiuta di collaborare, si reca dal marito per discutere sul da farsi.
Ed è qui che scoprirà il tradimento di Ramòn con Rebeca, con la quale si era appartato nel suo ufficio per baciarla appassionatamente.

Lucìa è nel panico più totale e corre a casa per chiudersi in camera e riflettere su cosa fare.
Appena rientra, Liliana la vede piangere e l'accusa di essere una pazza isterica e di essere corsa subito dal marito per raccontargli le sue fantasie.
Lucìa tenta di parlarle ma la ragazza va via, lasciandola in lacrime.

Ramòn rientra a casa dopo averla inseguita e cerca di spiegarle che è stato solo un momento di debolezza e le promette che non capiterà più.
La donna non riesce a sopportare tutto quel dolore e prepara le valige per partire.



CAPITOLO 4
Lucìa è in volo per la Spagna per incontrare due cari amici di Triana, la quale nel testamento le ha lasciato tutto il patrimonio ereditato dal suo defunto marito per permetterle di essere indipendente e liberarsi di Ramòn.
Anche Rosario ha ricevuto dalla donna una bella somma di denaro e la casa in cui abitava, così come i due ragazzi Eduardo e Gaby che hanno ricevuto alcuni suoi oggetti di valore, libri, cd e tanto altro.
Lucìa viene accolta da Mayte e Jordi, due amici di Triana che hanno avuto in custodia tutti i documenti necessari per consegnare l'eredità della donna nelle mani della sua amica messicana.
Lucìa si confida con Mayte e le racconta della sofferenza che ha vissuto a causa del tradimento del marito e del vero motivo che l'ha spinta in Spagna, ossia recuperare sua nipote Natalia e riportarla a casa.
Mayte le offre tutto il suo appoggio e le dice che gireranno insieme tutti i conventi per trovare la bambina e inoltre l'aiuta a credere di più in se stessa e a curare maggiormente il suo aspetto fisico.
Un giorno per strada Lucìa viene seguita da un uomo e si spaventa correndo via, temendo che abbia delle cattive intenzioni.
In realtà l'uomo in questione è proprio il suo Viento, Santiago, il "cacciatore di volti", che è rimasto colpito dagli occhi azzurro cielo di Lucìa e l'ha seguita per poterla ritrarre.
La sera stessa Mayte e Jordi presentano a Lucìa l'amico di Triana, l'uomo del quale le aveva parlato la sua amica e che non aveva mai conosciuto.
Ed è così che Lucìa conosce Santiago, senza sapere che è proprio l'uomo del quale si è innamorata chattando, colui che riusciva a comprenderla e farla sentire importante.
Nemmeno Santiago sa che Lucìa è Otono ma ne rimane subito affascinato e le mostra il quadro che ha realizzato dopo averla vista per strada quella mattina.
La donna sorride e si scusa per essere scappata.

I due iniziano a vedersi sempre più spesso, soprattutto dopo che Santiago viene a sapere di Liliana e Natalia e si offre di aiutare Lucìa a trovare la nipote.
Santiago si sente molto attratto dalla donna e apprezza la sua forza, la sua dolcezza e il suo senso materno.
Anche Lucìa si sente attratta da lui ma, nonostante il tradimento di Ramòn, si considera una donna sposata e tenta di allontanare da lei i suoi veri sentimenti, concentrandosi sulla ricerca di Natalia.
Intanto in Messico Ramòn accusa Lucìa di averlo abbandonato, cercando di mettere i figli contro la propria madre. I due ragazzi dovranno affrontare non pochi problemi: Liliana si lascerà sedurre da Bruno, il donnaiolo che era stato inviato da Ramòn in Spagna per controllarla e che poi aveva scoperto l'inganno e lo scambio con l'amica; Miguel Angel, invece, è sempre più depresso per l'abbandono della sua ragazza, Nora, e per lo scherzo di cattivo gusto di alcuni suoi amici che gli hanno fatto credere di aver avuto dei rapporti sessuali con degli uomini quando era ubriaco. Il ragazzo si rifugia tra le braccia di Estrella, una prostituta come la precedente, senza però riuscire ad andarci a letto.

Nessun commento:

Posta un commento