mercoledì 11 dicembre 2013

Esa mujer: Primo capitolo

Nonostante il boom di visite nella pagina ufficiale del sito "TV Pública", che è rimasto bloccato per qualche minuto, la nuova telenovela con Andrea del Boca, "Esa mujer", andata in onda il 9 dicembre, non sembra convincere la critica argentina.
Una storia troppo semplice per alcuni, carica di situazioni drammatiche per commuovere il telespettatore per altri, telenovela il cui unico punto di forza sembra essere rappresentato dalla Del Boca... Insomma, le critiche non sembrano così positive!
Forse è un po' presto per tirare conclusioni, però in effetti la protagonista della novela in una sola puntata ne ha passate di tutti i colori! Vedrò un po' di puntate e poi tornerò a parlarvi di questa nuova storia per esprimere la mia opinione personale.
Nel frattempo vi lascio con la trama e il cast. Ciao!




TRAMA: Nicolasa (Andrea del Boca) è una donna di mezza età che lavora come cameriera in un ristorante ma che nel tempo libero si traveste da pagliaccio per dare un sorriso ai malati terminali di una clinica privata ed aiutare il nipote di un suo carissimo amico, che si trova in gravi condizioni e per sopravvivere ha bisogno di un trapianto. 
Un giorno Nicolasa, che era già a conoscenza di essere affetta da un tumore che per fortuna non era esteso e non aveva creato metastasi, scopre dopo una visita medica che la sua malattia è avanzata e che le rimane solo un anno di vita.
E come se non bastasse, proprio il giorno di questa triste scoperta, Nicolasa viene abbandonata dal suo compagno, Alejandro (
Julián Weich), innamorato di un'altra donna. Di fronte a tale tristezza, Nicolasa si consola pensando alla possibilità di poter riabbracciare sua sorella Veronica, morta in un incidente automobilistico 8 anni prima in circostanze poco chiare, vivendo con intensità i suoi ultimi giorni.
"Dio ci ha regalato il miracolo della vita. Devo essere felice, è una lezione. E ogni giorno che mi rimane sceglierò di essere felice. Nessuno mi potrà dire come vivere la mia vita. La felicità non arriva, si costruisce. Ed io, padre, ho 365 giorni per essere felice." dice la donna al suo sacerdote.

Nicolasa decide di scoprire la verità sulla morte di Veronica, convinta che l'incidente sia stato provocato da qualcuno.
Nicolasa vive con suo padre, sua madre e il nipote Angelito, figlio di sua sorella ma che lei ha registrato come suo. In più nella stessa casa vive la cugina, Samanta, e suo figlio adolescente Santiago. Nicolasa non sa chi sia il padre del nipotino e decide di cercarlo prima che sia troppo tardi.
Dall'altra parte troviamo la storia di Ignacio (Facundo Cernadas), l'amministratore della clinica dove lavora Nicolasa, un donnaiolo incallito che tenta di dimenticare il dolore che gli ha provocato la morte dell'amore della sua vita, e che ha una figlia,
 Camila, frutto di un matrimonio successivo con una donna da cui ha poi divorziato.
Ignacio corteggia varie ragazze senza costruire mai nulla di serio, anzi scommettendo con gli amici alle loro spalle.
Nicolasa e Ignacio scopriranno di avere in comune molto di più di ciò che pensano e le loro vite si uniranno dando vita ad una bellissima storia d'amore.


CAST:
Andrea del Boca - Nicolasa

Segundo Cernadas - Ignacio
Roberto Carnaghi - Orlando
Patricio Arellano - Pablo
Graciela Stefani - Delfina
Tomàs Ottaviano - Angelito
Camila Garòfalo - Antonella
Esteban Meloni - Diego
Maida Andrenacci - Dolores
Miriam Lanzoni - Patricia
Marcelo de Souza - Raùl
Lucas Ferraro - Ricardo
Gino Renni - Sagastume
Victoria Carrera - Samanta

3 commenti:

  1. Ciao! Mi permetto di correggere un pò la trama, ci sono alcune imprecisioni.
    1) Nicolasa non lavora come paramedica, ma come cameriera in un ristorante. In realtà si traveste da pagliaccio per aiutare il nipote di un suo carissimo amico, che si trova in gravi condizioni e per sopravvivere ha bisogno di un trapianto.
    2) Nicolasa vive con suo padre, sua madre e il nipote Angelito, figlio di sua sorella morta ma che lei ha annotato come suo. In più nella stessa casa vive la cugina di Nicolasa, Samanta, e suo figlio adolescente Santiago.
    3) Ignacio (Pedro Segundo Cernadas) era innamorato di una donna che poi è morta in un incidente e non l'ha mai potuta dimenticare; ma Camila è figlia di un matrimonio successivo con una donna da cui ha poi divorziato.
    Ecco, solo qualche precisazione sulla trama. Se invece vogliamo parlare delle critiche alla telenovela, bisogna dire che lì in Argentina hanno una situazione alquanto particolare. Mi è capitato di leggere critiche anche feroci dirette personalmente ad Andrea Del Boca e fatte da tutta una serie di testate giornalistiche e canali tv che appartengono al multimedio Clarin, un gruppo dichiaratamente contrario all'attuale governo argentino. Invece Andrea, come moltissimi altri artisti argentini tipo Pablo Echarri o Nancy Duplaa per citarne due, si sono sempre dichiarati favorevoli al tipo di amministrazione del governo, e oggi sono presi sempre di mira dai media al soldo del gruppo Clarin. Quindi, in sostanza, se si leggono delle critiche negative bisogna accertarsi da dove vengono, e se sono fatte da signori che lavorano per quel gruppo sono probabilmente false e tendenziose.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina