lunedì 28 aprile 2014

El estreno de "Reina de corazones"

Telemundo, catena statunitense, presenta la sua nuova produzione stasera alle 22.30 ora messicana. Eh, sì perché la telenovela "Reina de Corazones" andrà prima in onda su Gala Tv in collaborazione con Televisa (Messico). Questa è la prima volta che Telemundo manda in onda una telenovela prima in Messico e poi negli Stati Uniti.



Trama:
La telenovela è ambientata a Las Vegas, la città del peccato. Reina Ortiz (Paola Núñez) è una ragazza di umili origini, orfana, che vive con la matrigna e la sorellastra, e lavora come sarta. La moderna Cenerentola sogna di sposarsi e poter indossare un abito bello come quello che prepara per le altre spose.
Reina conosce Nicolàs (Eugenio Siller) proprio durante un matrimonio, credendo che si tratti di un invitato milionario. Il giovane, invece, pensa che Reina sia un'amica della sposa.
In realtà Nicolàs è un giovane messicano che si è trasferito negli Stati Uniti per cercare nuove opportunità di lavoro nel mondo e che fa il valet parking (parcheggiatore nei ristoranti e alberghi di lusso).
Il ragazzo è un appassionato di poker e spera un giorno di poter vincere per permettersi una vita più dignitosa.
I due giovani si innamorano a prima vista ma nessuno dei due dice all'altro la verità sulle sue origini per paura di perdere la persona amata.
Reina e Nicolàs passano giorni indimenticabili a Las Vegas finché entrambi scoprono la vera identità dell'altro. I due innamorati capiscono di aver sbagliato a mentire e decidono di sposarsi.
Il giorno delle nozze, però, Nicolàs non si presenta perché il mafioso Vìctor de Rosas, che vuole vendicare la morte di sua figlia, ha ordinato ai suoi uomini di aggredirlo dopo una partita a poker.
Reina lo aspetta per ore finché viene a sapere che sta per morire.
Ciò che i due non sanno è che ci sono due antagonisti che vogliono separarli; uno è Victor De Rosa, un imprenditore che ha una doppia vita. Per tutti è il proprietario di "Camille", un'azienda di intimo, ma in realtà è un trafficante di diamanti e di oro. L'altra antagonista è Estefanìa Pérez Hidalgo, un'attrice di cinema hard che si sposa con un milionario e diventa vedova la notte di nozze, diventando così una delle più ricche donne di Las Vegas. Anche per lei inizia da questo momento una doppia vita.
Nicolàs si sveglia dal coma e viene a sapere che è stato accusato di narcotraffico e che è condannato. Al giovane viene fatto credere che è stata proprio Reina ad accusarlo e a tendergli una trappola. La donna che gli fa credere questo e che gli mostra delle prove false è proprio Estefanìa, che è da sempre stata innamorata di lui.
Dall'altra parte Reina, non avendo più notizie di Nicolàs, sta male e scopre poco dopo di essere rimasta sola e con un bambino  in grembo, frutto dell'amore con il giovane.
Victor de Rosas si innamora a prima vista di Reina ma questo amore ben presto diventa ossessione e tenterà ad ogni costo di conquistarla, approfittandosi del fatto che sia incinta e che non abbia i soldi necessari per vivere dignitosamente.
L'uomo riesce a guadagnarsi la fiducia di Reina facendosi passare per un uomo buono e generoso.
Passano otto anni e Victor e Reina si sposano. La ragazza è diventata una milionaria, proprietaria di un atelier per vestiti da sposa a Las Vegas, chiamato "Reina de Corazones", famoso in tutto il mondo.
Nicolàs viene invece contrattato da i servizi segreti che hanno fatto in modo che tutti pensassero che fosse morto per farlo diventare un agente segreto col nome di Javier Bolìvar.

Il giovane si presenta al matrimonio e guarda la donna che ama sposare un altro.
Reina si accorge di lui e rimane scioccata, visto che credeva che il padre di sua figlia fosse morto.
Nicolàs si allontana e la donna cerca di raggiungerlo ma ha un incidente.
Giorni dopo Reina si sveglia ma tutto è cambiato: la giovane non ricorda più gli ultimi otto anni di vita...


Cast:

Eugenio Siller - Nicolás Núñez / Javier Bolivar
Paola Núñez - Reina Órtiz
Juan Soler - Victor de Rosas
Catherine Siachoque - Estefania Pérez Hidalgo
Laura Flores - Agente Smith


Nessun commento:

Posta un commento