venerdì 19 giugno 2015

Trama complete: Matrimonio proibito/Nozze d'odio

(Trama a cura di Marianna. Il testo è diviso in capitoli per facilitarne la lettura ma essi non corrispondono alla reale numerazione della telenovela. E' vietato copiare il contenuto in altri siti. Grazie)



 

CAPITOLO 1
Una relazione proibita

La storia ha inizio nel 1905 nella città di Puebla, in Messico, dove vive Anastasia (Christian Bach), una dolce e bellissima ragazza, figlia del generale Ivan Marinoff, un uomo amato e stimato da tutti in città, e di Paola, una donna arida e arrivista.
La ragazza è innamorata del tenente Giuliano Alberti ma il loro amore non sembra avere futuro. I due giovani, infatti, si incontrano segretamente, ben sapendo che la diversa condizione sociale, è un ostacolo insormontabile per la loro unione.
I Marinoff stanno attraversando una difficile situazione finanziaria a causa di alcuni investimenti sbagliati e Dimitri, fratello di Anastasia, con la sua vita dissoluta, non fa che peggiorare le condizioni della famiglia.
Dimitri, infatti, non fa che accumulare debiti su debiti a causa del suo vizio al gioco e Paola inizia a pensare che l'unica soluzione è far sposare Anastasia con un buon partito.
L'occasione si presenta quando in città arriva Alessandro Damiani, un uomo affascinante, ricco e potente, che è in città per visitare la fabbrica ricevuta in eredità dal padre.
Alessandro è il figlio illegittimo di Bartolomeo Damiani, che l'ha riconosciuto solo poco prima di morire, ed è frutto della relazione dell'uomo con l'india Rosaria.
Alessandro incontra casualmente Anastasia mentre passeggia in città e rimane molto colpito dalla ragazza.
I due si rivedono a casa della giovane, la quale però è troppo presa da Giuliano e non sembra per niente interessata all'incontro né colpita dalla sua immensa fortuna.
Dimitri, intanto, per far fronte ai debiti di gioco, si rivolge ad un usuraio, offrendo, in cambio di un prestito, dei documenti che valgono quanto un'ipoteca sui beni della sua famiglia, ossia sulla casa e le varie proprietà.
L'usuraio, trattando degli affari proprio con Alessandro, gli cede i documenti avuti da Dimitri che, sapendo che la famiglia Marinoff è in difficoltà, li accetta volentieri dichiarando all'uomo di avere intenzione di aiutare, anche se in segreto, la famiglia.
Naturalmente Alessandro, in questo suo gesto di generosità, pensa ad Anastasia della quale si è innamorato a prima vista.
Paola riceve in casa sua il ricco ereditiere e gli comunica che i problemi economici della famiglia sono dovuti all'irresponsabilità di Dimitri. Alessandro si offre di restituirle i documenti ma le chiede di poter frequentare sua figlia Anastasia.
Paola non esita un attimo ad assecondare la richiesta di Alessandro e ne parla subito con suo figlio, il quale, però, ha scoperto che Anastasia è innamorata di un povero soldato.
Dimitri aiuta la madre ad architettare un piano per separare Anastasia da Giuliano, visto che la ragazza si ostina a rifiutare Alessandro.
Quest'ultimo, intanto, continua a frequentare casa Marinoff ma Anastasia con lui si dimostra sempre indifferente.
Scoperte le trame della madre e del fratello, Anastasia si sfoga con il padre, accusando la sua famiglia di spingerla a sposare un uomo che non ama solo perché molto ricco, quasi come a volerla vendere al miglior offerente.
Il padre, all'oscuro di tutto, è dolorosamente colpito dagli eventi e, dopo aver promesso alla figlia di mettere le cose a posto per permetterle di essere felice, viene colto da un malore.
Anastasia, preoccupata per la salute del padre, decide di non tornare sull'argomento, mentre sua madre non fa altro che spingerla tra le braccia di Alessandro.
Quest'ultimo, intanto, discute con il suo amico Vittorio, ormai quasi certo che Anastasia non vorrà mai sposarlo.
Paola e Dimitri proseguono con il loro piano per allontanare Anastasia da Giuliano.
Un giorno, infatti, si presenta a casa Marinoff una donna che, presentandosi con il nome di Esperanza Alvarez, chiede ad Anastasia di lasciare in pace suo marito.
La ragazza è sconvolta e la donna le conferma di essere la moglie di Giuliano e di avere un figlio con lui.
Nel frattempo il tenente Alberti viene rinchiuso in carcere in attesa di giudizio anche senza una precisa accusa.
Paola può finalmente giocare le sue carte e dice alla figlia che Giuliano l'ha presa in giro e che, dopo essere stato scoperto, è anche fuggito via.
Anastasia non riesce a crederci e la madre le consiglia di non pensare più al giovane ma di prepararsi per partecipare ad un ricevimento organizzato da Alessandro Damiani.
Anastasia ed Alessandro si rivedono in occasione della festa e per la prima volta la ragazza si mostra gentile.
Di ritorno dal ricevimento, la ragazza si sfoga con sua zia Katia alla quale rivela di non riuscire ancora a credere all'inganno di Giuliano.
Quest'ultimo si trova ancora in carcere e non riesce a capacitarsi del perché sia stato arrestato, visto che non si è macchiato di nessuna colpa.
Il giovane tenta invano di parlare con qualcuno che possa dargli una spiegazione e si rende conto di non poter fare nulla.
Alessandro, intanto, dopo l'ultimo incontro con Anastasia, ha ripreso a frequentare la ragazza e incarica il suo amico Vittorio di occuparsi degli affari della tenuta, perché è deciso a fermarsi in città più del previsto.
Dopo aver parlato con Paola, Alessandro chiede ufficialmente la mano di Anastasia ad Ivan, il quale decide di non opporsi al matrimonio se la figlia è d'accordo.
La ragazza, dopo aver aspettato notizie di Giuliano, si convince che l'uomo l'abbia ingannata e accetta la proposta di Alessandro...

Nessun commento:

Posta un commento