venerdì 29 luglio 2016

Mediaset Extra replica Gabriela



Ritorna su Mediaset Extra, Gabriela la rilettura del 2012 del romanzo di Jorge Amado, alle ore 5.10 a partire da lunedì 1 agosto 2016.
 La prima trasposizione televisiva di questo celebre libro è stata la telenovela del 1975 con Sonia Braga (Gabriela), Armando Bogus (Nacib), Josè Wilker (Mundinho Falcao) e Elizabeth Savalla (Gerusa Bastos); nel 1983 Bruno Barreto girò il film Gabriela sempre con Sonia Braga nei panni della protagonista e Marcello Mastroianni nei panni di Nacib.
La telenovela, come anche il romanzo, racconta la vita di Ilheus e dei suoi abitanti, dove il cacao fa girare il mondo e i fazendeiros, i colonnelli, fanno il buono e il cattivo tempo. In un contesto maschilista e spesso brutale l’arrivo di Gabriela porterà una ventata di libertà. Quasi contemporaneamente a Gabriela arriverà in città anche un giovane uomo Mundinho Falcao, che sconvolgerà gli equilibri politici di un mondo chiuso e autoreferenziale.
La linea di fondo di tutto il lavoro e il messaggio che arriva al pubblico attento è la ricerca irriducibile della libertà in un continuo confronto tra la retorica dei vecchi colonnelli e la modernità dei loro figli e nipoti. Questa libertà è raggiunta anche attraverso la liberazione sessuale, come in tutti i romanzi di Amado la sensualità e la voglia di vivere dei personaggi è la caratteristica fondamentale.
L’amore in tutte le sue definizioni viene esplorato: l’amore puro, quello sensuale, quello delle prostitute, quello malato e imposto, quello che lascia senza fiato. L’amore è libertà, ecco quello che dice Amado, senza libertà non c’è amore e per amore non si può togliere la libertà.
Una novela che ci farà commuovere, divertire e senza accorgersene saremo travolti dalla sensualità dei colori, sentiremo profumi mai sentiti e ingrasseremo, senza mangiare, con la splendida cucina bahiana.

Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertão sul litorale, per non morire di fame. È arrivata a piedi, danzando sulla terra riarsa fino a Ilhéus per la gioia e la dannazione dell'arabo Nacib. Selvatica e spontanea, incapace di tutto fuorché d'amare e cucinare, la scalza Gabriella assiste senza molto capire agli intrighi della cittadina, ai mutamenti sociali, all'evoluzione della mentalità, alle beghe che scoppiano tra i fazendeiros per la supremazia nel mercato del cacao.”

I personaggi di questa storia sono molti e tutti con un carattere ben definito, molti attori sono noti in Italia: Juliana Paes (La casa delle sette donne), Humberto Martins (Atto d’Amore), Antonio Fagundes (Dancin Days, Terra Nostra, Terra Nostra 2 la speranza), Laura Cardoso (Nido di serpenti, Terra Nostra 2 la speranza), Josè Wilker (Gabriela, Brillante, Piume e Paillette, Happy End), Ary Fontoura (Gabriela, Dancin Days), Emilio Orciollo Netto (La scelta di Francisca, Terra Nostra 2 la speranza), Marcelo Serrado (La forza del desiderio), Maite Proença (Felicità) e gli altri li impareremo a conoscere. Segnatevi due nomi Matheus Solano (Mundinho Falcao) e Marco Pigossi (Jouvenal Leal).


Curiosità

Il ruolo di Maria Machandao, tenutaria del salone Bataclan, è affidato a Ivete Sangalo, celebre cantate brasiliana considerata la “Regina dell'Axè”. Interpreta la canzone “Me leva embora” tema di Malvina (Vanessa Giacomo).

Josè Wilker e Ary Fontoura hanno recitato sia nella prima versione della novela del 1975 sia nell'attuale remake.

La scena di Gabriela (Juliana Paes) che recupera l'aquilone in cima al tetto è un omaggio a Sonia Braga che rese la scena immortale nel 1975.

Alcuni personaggi non sono presenti nel romanzo di Amado come Dona Doroteia (Laura Cardoso) e Miss Pirangi (Gero Camilo).


Nella colonna sonora troviamo due canzoni il cui testo è stato scritto da Jorge Amado (autore del romanzo): Me Leva Embora e Alegre Menina. 

1 commento: