giovedì 21 luglio 2016

Il baule dei ricordi: Gutierritos (1958)





DATI TECNICI:
Anno di produzione: 1958
Paese di produzione: Messico
Regia: Valentin Pimstein
Soggetto: Estella Calderón
Puntate: 50 

TRAMA:
Ángel Gutiérrez è un uomo buono, generoso e umile che lavora duramente per poter mantenere sua moglie, Rosa, la quale però lo disprezza e lo umilia per non essere mai riuscito a darle la vita che sognava. I due hanno due figli, Julio Cesar e Lucrecia che, come la madre, non rispettano il padre e lo considerano un buono a nulla.
Anche nell'ambiente lavorativo le cose per Ángel non vanno poi meglio: il suo capo lo chiama "Gutierritos" e lo prende in giro così come i colleghi. L'unica persona che lo sostiene e lo stima è il suo miglior amico, Jorge.
Un giorno viene assunta una nuova collaboratrice, Elena, una donna timida e riservata che, pur essendo molto bella, non crede molto in se stessa ed è insicura.
Ángel si innamora di lei e sogna di poterle dichiarare tutto il suo amore ma sa di non poterlo fare perché è un uomo sposato e comincia ad annotare ogni suo pensiero per Elena su un quaderno.
Jorge è l'unica persona alla quale permette di leggere ciò che col tempo è diventato un vero e proprio romanzo d'amore. Il giovane decide, alle spalle di Ángel, di pubblicare il libro fingendo di esserne lui l'autore.
Elena, leggendo le pagine del romanzo, rimane affascinata dalle belle parole piene di sentimento di Jorge e si innamora di lui.
Ángel, venuto a sapere di tutto, vorrebbe parlare con Elena e spiegarle che Jorge la sta ingannando come ha fatto con lui ma nessuno sembra credergli.
L'uomo è distrutto dal dolore perché soffre per il suo matrimonio fallito e per il nuovo amore mai sbocciato, per la perdita di colui che credeva amico e del libro che aveva scritto, senza riuscire a fare qualcosa per risollevare la sua situazione.
Dopo essere stato umiliato nuovamente dalla moglie, 
Ángel viene colpito da un infarto e muore poco dopo, non prima però di essersi riconciliato con i figli che gli chiedono perdono per tutto il male che gli hanno fatto, così come Jorge. Rosa invece rimane da sola, abbandonata da tutti, e diventa pazza.

CAST:
Rafael Banquells - Ángel Gutiérrez "Gutierritos"
María Teresa Rivas - Rosa Hernández
Carlos Navarro - Juan Ortega
Dina de Marco - Anita
Manuel Lozano - Médina
Luis Lara
Vicky Aguirre - Lupita
Mauricio Garcés - Jorge Contreras
Patricia Morán - Elena
Gerardo del Castillo - Señor Martínez
Josefina Escobedo - Josefina Escobedo - zia de Rosa
Evita Muñoz "Chachita" - Ana
Elvira Quintana - Elvira Quintana - Señora Gutiérrez
Miguél Suárez - Señor Fernández
María Eugenia Llamas  - Lucrecia
Luis de Alba - Julio Cesar



CURIOSITA':
La telenovela è un vero e proprio fenomeno culturale poiché dopo la messa in onda il termine "gutierritos" è diventato di uso comune in Messico per indicare un uomo debole, senza carattere.

All'epoca le scene della telenovela venivano registrate in diretta, simultaneamente alla messa in onda e Rafael Banquells, dopo aver interpretato la scena della sua morte, dimentica per un attimo la cosa ed esclama: "Come sono morto?" senza rendersi conto di essere ascoltato dal pubblico messicano.

La telenovela ha avuto una seconda versione nel 1966 con gli stessi attori e 12 anni dopo venne realizzato il remake "Un original y 20 copias".
Nel 1966 anche TvTupi in Brasile ha prodotto una quarta versione di "Gutierritos" con Lima Duarte e Laura Cardoso.

Nessun commento:

Posta un commento