sabato 28 gennaio 2017

Le trame complete: Gloria e inferno (1986) - Prima parte

La telenovela racconta le appassionanti vicende di due famiglie, quella del ricco possidente terriero Fernando Vallarta e quella del rivoluzionario Sebastiano Arteaga, nello scenario del 1917, alla fine della rivoluzione messicana.
Sebastiano in passato si era innamorato di sua cugina Sara, ma costei aveva preferito sposare Fernando. Nonostante questo i due uomini continuano ad affrontarsi a causa di Sara, anche se nel frattempo Sebastiano ha sposato l'india Concetta, detta Concha, dalla quale aveva avuto una figlia, Ines, e Fernando e Sara sono diventati genitori di Sergio e Michele.



CAST:
Ofelia Medina - Inés Arteaga
Héctor Bonilla - Michele Vallarta
Fernando Balzaretti - Sergio Vallarta
Jorge Russek - Don Fernando Vallarta
Saby Kamalich - Sara Vallarta
Elvira Monsell - Martina
Pedro Armendáriz Jr - Sebastiano Arteaga
Salvador Sánchez - Asunción
Anna Silvetti - Adriana
Lucía Guilmáin - Concetta "Concha"
Josefina Echánove - Guadalupe
Arturo Beristáin - Madrigal
Dolores Beristáin - Vicenta
Arturo Benavides - Pontón
Arlette Pacheco - Amalia
Patricio Castillo - Dr. Mendoza
Carlos Cardán - Valerio Redondo
Miguel Gómez Checa - Augusto
Alberto Gavira - Graciano
Uriel Chávez - Cruz
Guillermo Gil - Genaro
Gilberto Pérez Gallardo - Yáñez
David Phillips - Sergio (da bambino)
Sergio Bonilla - Miguel (da bambino)
Nelly - Inés (da bambina)
Mario Casillas - Lic. Arvides
Blanca Torres - María
Quintín Bulnes - Yáñez
Narciso Busquets - Gallardo


TRAMA COMPLETA:


Il rivoluzionario Sebastiano Arteaga, prima di partire per combattere la sua causa, dà appuntamento a sua cugina e ex fidanzata Sara, ora sposa di Fernando Vallarta, in una chiesa abbandonata e in compagnia dei suoi due figli: Michele e Sergio.
Fernando però li sorprende insieme e, convinto che la moglie lo abbia tradito, rimprovera Sara e avverte Sebastiano che se si avvicinerà di nuovo alla donna, non ci penserà due volte prima di spararlo.
Tra Sara e Sebastiano in realtà non c'è stato nulla e l'uomo l'ha incontrata solo per chiederle di aiutare sua moglie Concha ad occuparsi di sua figlia Ines, perché teme di non tornare vivo dalla battaglia.
Fernando decide di non dormire più nello stesso letto con sua moglie e da questo momento in poi la tratta con indifferenza. Pur vivendo sotto lo stesso tetto, Sara è come un fantasma per il marito, che la ignora del tutto.

L'uomo poi riprende il cammino con i suoi uomini, lasciando Concha in un'osteria poiché la donna, orgogliosa com'è, rifiuta l'aiuto di Sara e dopo aver perso tutti i suoi soldi, è costretta a stabilirsi da Yanez, da sempre innamorato di lei.
L'uomo le propone di lavorare per lui ma, durante la notte, entra nella sua stanza pretendendo di dormire con lei.
Dopo sei anni, Concha riceve la visita di un amico di Sebastiano, il quale la mette a conoscenza della morte del marito in battaglia. Yanez allora le propone di vivere con lui e lei accetta, diventando così la sua concubina per paura di rimanere da sola e non essere in grado di dare a sua figlia Ines ciò di cui ha bisogno.


Passano venti anni e Fernando si trova, questa volta, ad essere costretto a dividere il latifondo tra tutti i membri della sua famiglia, senza tralasciare i contadini.
I suoi due figli sono ormai adulti: Sergio, timido e insofferente, nonché il prediletto della madre, ha scelto la carriera di avvocato mentre Michele, violento e rancoroso, ha preso in mano le redini dell'azienda di famiglia.
Un giorno Michele e il suo amico Cruz si apprestano a concludere l'acquisto del bestiame ma quando si recano all'appuntamento con Valerio Redondo, uomo senza scrupoli, quest'ultimo si dice disposto a mantenere i patti solo a condizione di essere pagato in anticipo. I tre giungono ad un accordo in base al quale Michele resterà in albergo con il denaro mentre Cruz accompagnerà Valerio sul luogo in cui è nascosto il bestiame.

I due giovani non immaginano che il perfido Valerio in realtà ha teso loro una trappola e non ha alcuna intenzione di osservare l'accordo.
Solo all'ultimo Michele si rende conto del tranello e, per evitare di cadere nelle mani di Valerio, si rifugia nella camera di Ines.
La ragazza, seppure turbata dalla sua presenza, accetta di nasconderlo ma, a pericolo scampato, non esita a mandarlo via senza nemmeno chiedere il suo nome.
Mentre Michele si trova nei guai, Giorgio, giovane interessato ad Ines, perde tutto giocando a poker con Yanez ma ciò non gli impedisce di rimanere in buoni rapporti con l'uomo e di avvicinare la figlioccia, della quale riesce a diventare amico.
Intanto Michele si reca a Santa Cruz e qui viene a sapere che il governo sta per emettere un decreto che comporta l'esproprio di grandi tenute come quella dei Vallarta.
Fernando, strenuo oppositore della politica a favore dei contadini, continua a rifiutare una simile ipotesi, ma Michele gli fa capire che di fronte ad un'iniziativa del governo sia lui che gli altri latifondisti avrebbero ben poche chances.
La sorte della Tenuta Vallarta non è l'unico pensiero ad affliggere Fernando; l'uomo deve convincere Maria, con la quale ha avuto una relazione, a non rivelare che è lui il padre di sua figlia Marina. Egli si dice disposto a riconoscere la ragazza, anche se in segreto, in realtà solo allo scopo di conservare un'altra parte di terreno.
Maria rifiuta la proposta e gli dice che il suo unico desiderio è quello di vedere la figlia pubblicamente riconosciuta e accolta in casa Vallarta.
Fernando allora le propone di accogliere la ragazza in qualità di figlioccia e, dopo aver avuto il suo assenso, provvede ad annunciare a Sara l'arrivo di una sua protetta. Marina.
Intanto Michele, spinto da Sergio, si reca all'appuntamento con Augusto e sua figlia Adriana, per fidanzarsi ufficialmente con lei.
Sergio, da parte sua, continua a corteggiare Ines e arriva addirittura a chiederle di sposarlo.
La ragazza promette di pensarci sopra ed è attratta dalla possibilità di dare addio a una vita di miseria.




Maria è riuscita a convincere Fernando a far trasferire la figlia illegittima Marina in casa sua, naturalmente facendola passare per una sua figlioccia.
Dopo aver annunciato la notizia alla moglie, Fernando prende accordi con il suo avvocato per firmare i documenti che attestano il riconoscimento legale di Marina.
Intanto alla taverna Yanez si sente male ed Ines va a Santa Cruz per cercare un medico, seguita da Valerio.
Nel frattempo anche Michele si mette in viaggio per Santa Cruz dove è atteso da Amanda, una ragazza con cui ha avuto una relazione e che ha deciso di lasciare poiché si è fidanzato con un'altra, Adriana.
Purtroppo Adriana reagisce molto male alla notizia del matrimonio di Michele e, folle di gelosia, finisce per aggredirlo spaccandogli un vaso in testa.
Michele viene portato dal dottor Mendoza che gli presta soccorso. In quel momento sopraggiunge Ines. Michele, non visto, riconosce la ragazza, la stessa che lo aveva nascosto nella locanda per salvargli la vita.
Il giovane decide di seguirla ma, proprio quando sta per raggiungerla, viene aggredito da Valerio.
Il tempestivo intervento di Cruz, gli evita di cadere nell'agguato.



Il dottor Mendoza si reca nella taverna e, dopo aver visitato Yanez, dichiara che per lui ormai non c'è più speranza di guarigione. L'uomo si spegne lentamente e Concha, rimasta sola, si rende conto che da quel momento la vita potrebbe diventare molto più difficile sia per lei che per Ines.
Le due donne decidono di abbandonare la taverna e si trasferiscono in una pensione. Intanto in casa Vallarta viene ufficializzato il fidanzamento tra Michele e Adriana.
Il giovane confessa alla madre Sara di non essere innamorato della fidanzata, ma di averla accettata come futura moglie solo per compiacere il padre.
Concha spinge sua figlia Ines a sposare Giorgio e la ragazza, spaventata dall'idea che Valerio possa avanzare pretese su di lei, decide di unirsi in matrimonio con Giorgio e di partire prima che Valerio torni dal suo viaggio a Città del Messico, dove è andato per definire il cambio di proprietà della taverna.



Adriana, seppur felice di aver convinto Michele a sposarla, non è ancora sicura dei sentimenti del ragazzo e teme che la tradisca con un'altra donna.
Giorgio e Ines si sposano in municipio, ma il loro matrimonio non può essere considerato valido finché non verrà celebrata la cerimonia religiosa.
Concha aiuta la figlia a preparare le nozze in chiesa e le conferma che, scegliendo di sposare Giorgio, ha preso la decisione giusta.
I due si sposano ma, al termine della messa, entra in chiesa Valerio che tenta di baciare la sposa con la forza.
Il suo gesto provoca una sparatoria in seguito alla quale Giorgio viene ferito mortalmente insieme a Concha.
Valerio, invece, riesce a fuggire e Ines fa scagionare il suo amico Giacinto, arrestato per un crimine che non ha commesso.
Intanto Sergio confida al fratello Michele di essersi innamorato di Amalia ma il giovane non si fida della ragazza e crede che voglia sposarlo solo per mettere le mani sulla fortuna dei Vallarta. Per questa ragione tenta di metterla in cattiva luce agli occhi di Sergio per convincerlo a rinunciarvi.
Poi va a parlare con lei ma la ragazza lo caccia via deridendolo.
Intanto in casa di Fernando, Marina, all'oscuro dei veri motivi che hanno determinato il suo trasferimento dai Vallarta, comincia a domandarsi perché l'uomo abbia preso la decisione di adottarla come figlioccia.


 Rimasta sola, Ines trova lavoro come donna di servizio presso la signora Huitron che la prende in simpatia e le confida il suo amore per un tale Valentino.
Anche Sara viene a conoscenza delle disgrazie della nipote e decide di farla vivere in casa sua per offrirle appoggio e protezione.
Fernando, intanto, è costretto a vendere un terzo del bestiame all'esercito poiché la divisione del latifondo non gli consente di mantenerlo. Michele si incarica della consegna e intraprende un lungo viaggio insieme a Cruz per portare a destinazione la mandria.
Sara attende con ansia il suo ritorno e prega perchè durante il viaggio non gli accada nulla di male...


Michele torna a casa sano e salvo dopo aver condotto a meta il bestiame destinato all'esercito. Durante il viaggio di andata il giovane però non aveva esitato a far passare la madrina attraverso le terre dei contadini distruggendo i raccolti di mais.
Il giovane inoltre è ancora preoccupato a causa di Amalia. Il giovane infatti non è riuscito a far cambiare idea al fratello ed escogita uno stratagemma per separare i due. Dopo essere piombato senza preavviso in casa della ragazza, si fa sorprendere dallo stesso Sergio in sua compagnia. La reazione del giovane è molto violenta e lo scontro tra i due fratelli potrebbe sfociare in dramma se non fosse che Sergio, deluso da Amalia, non decidesse di rinunciare a battersi per lei.
Intanto don Augusto cerca di convincere sua figlia Adriana ad anticipare la data delle nozze con Michele ma la ragazza si rifiuta perché teme che facendo pressioni sul fidanzato, potrebbe spingerlo a rinunciare al matrimonio.
Dopo essersi lasciato con Amalia, Sergio, su incarico della madre Sara, si mette in contatto con Ines e le rinnova la proposta di andare a vivere in casa Vallarta.
Ines non vorrebbe lasciare il suo paese, ma, temendo che Valerio possa farle ancora del male, finisce per accettare la proposta dei parenti e si trasferisce a casa di Fernando.



Fernando Vallarta dimostra poco entusiasmo per l'arrivo di Ines ma alla fine accetta la decisione della moglie poiché a sua volta ha condotto a vivere con loro Marina, sua figlia illegittima. Sara e Sergio, invece, la accolgono con affetto e comprensione e promettono di aiutarla a dimenticare tutte le sofferenze patite in passato e soprattutto la perdita del suo giovane marito Giorgio.
Sergio, inoltre, decide di insegnarle a cavalcare e spesso si fa vedere in paese in sua compagnia, suscitando i pettegolezzi della gente.
In seguito alla bravata commessa da Michele nelle terre dei contadini, cade vittima di un agguato e viene ferito a tradimento da un misterioso sicario. Intanto gli agricoltori decidono di anticipare la riunione nel corso della quale dovranno fissare i confini delle loro terre.
Gli uomini comunicano la loro decisione al loro rappresentante, Bernardo, che tenta di dissuaderli dal provocare ulteriormente l'ira dei grandi latifondisti come Fernando Vallarta.
 











CONTINUA...


Nessun commento:

Posta un commento