sabato 1 aprile 2017

Le trame complete: Il peccato di Oyuki (1988)





La storia è ambientata in Giappone agli inizi degli anni '70 e racconta le vicende di Oyuki, una ragazza timida ed innocente che vive in campagna con suo fratello Yutaka Oguino, un uomo senza scrupoli che, deciso a non seguire la sorte dei suoi antenati, sa sempre contadini, abbandona il suo villaggio natale portando con sé la sorella.
Una volta giunti a Tokio, Yutaka intimidisce Oyuki, che gli obbedisce ciecamente, costringendola a lavorare nei locali notturni come ballerina.
Inizialmente la ragazza viene scritturata quasi esclusivamente per compassione ma col tempo riesce a farsi notare.
Tra i suoi ammiratori c'è un certo Togo Fushoko, un ricco commerciante quarantenne, che si invaghisce di lei.
Nella sua avidità, Yutaka incoraggia questo interesse, indifferente al fatto che sua sorella non lo ricambi e che l'uomo abbia il doppio dei suoi anni.
Oyuki è quindi costretta a mostrarsi dolce e premurosa con Togo che, se in un primo momento era gentile verso di lei, all'improvviso si dimostra invece ostile e vendicativo.
Col tempo Oyuki dimostra di avere talento e viene scritturata da un locale di categoria superiore. Yutaka, molto soddisfatto del traguardo ottenuto dalla sorella, decide di premiarla, affidandole la piccola Sumiko, una bambina di undici anni, dolce e sensibile, con la quale stringe una bella amicizia.
Un giorno, mentre Oyuki e Sumiko sono nel parco a giocare, la bambina urta contro un quadro rovinandolo. L'autore della pittura è un ragazzo di nome Irving, uno studente di ritorno da Oxford e deciso a rimanere a Tokyo per inseguire la sua passione, figlio dell'ambasciatore inglese Charles Pointer e di Lady Elizabeth.
Il giovane rimprovera aspramente Sumiko per aver danneggiato la sua opera, tentando di aggredirla. Oyuki difende la sua amica ma Irving si arrabbia ancora di più e alle due giapponesine non resta che fuggire.
Passa qualche giorno e, con l'aiuto dell'amico Orson, Irving riesce a trovare uno studio da affittare di nascosto dai suoi genitori, che non accettano il suo rifiuto di tornare all'università.
Una sera Irving, in compagnia del suo amico e di altri compagni, si reca proprio nel locale dove lavora Oyuki.
Il ragazzo riconosce la giapponesina che qualche giorno prima lo aveva affrontato per difendere una bambina.
Terminata l'esibizione, Irving va a trovare Oyuki in camerino, nonostante la piccola Sumiko tenti di impedirglielo.
Superato il primo momento di imbarazzo, Irving dice ad Oyuki che è disposto a dimenticare l'incidente del quadro a patto che lei accetti di posare per lui.
In quel momento entra nel camerino Yutaka e, dopo aver ascoltato la proposta di Irving, si fa dare una cospicua somma di denaro perché la sorella posi per un'ora al giorno del suo studio.
E così Oyuki, accompagnata da Sumiko, ogni mattina va a posare per Irving, il quale presto si rende conto che le due vengono sfruttate da Yutaka Oguino.
Frequentandosi sempre più assiduamente, Irvin e Oyuki si innamorano ma, quando Yutaka viene a sapere che la sorella ama il giovane inglese, tenta di frustarla come ha sempre fatto ogni volta che lei non si comportava come voleva lui, ma per la prima volta la ragazza si ribella e gli strappa di mano la frusta.
Yutaka, ubriaco come ogni sera, estrae un pugnale ma Sumiko, per difendere la sua amica, si slancia verso di lei e l'arma si conficca nella sua schiena.
Yutaka fugge via mentre Sumiko muore tra le braccia di Oyuki, la quale però, sconvolta dall'accaduto, non riesce ad accusare il fratello davanti alla polizia, arrivata sul posto.
Irving viene a conoscenza della tragedia e decide di denunciare lui il perfido Yutaka ma Oyuki, spaventata, glielo impedisce.
Superato il terribile momento, i due decidono di sposarsi, affrontando l'opposizione della madre di lui, che minaccia di diseredarlo.
A Irving non importa il denaro e sposa ugualmente Oyuki, andando a vivere con lei in un quartiere sulla collina, in povertà.

Gli unici soldi che riescono a ricavare sono quelli provenienti dalla vendita di qualche quadro ma non si perdono d'animo.
Oyuki, inoltre, deve sopportare anche i commenti dei vicini del villaggio che non vedono di buon occhio il fatto che abbia sposato uno straniero.
Dopo qualche tempo la ragazza scopre di essere rimasta incinta e partorisce nella più totale solitudine, dando alla luce una splendida bambina, Yuriko, che non ha ereditato nessun tratto somatico giapponese. Anzi, è bionda con gli occhi azzurri, proprio come una vera inglese.
Nonostante le mille difficoltà, la coppia vive felice soprattutto dopo l'arrivo della bambina ma presto si deve separare perché Irving, dopo aver vinto un concorso di pittura, si prepara a partire per l'Europa.
Il giovane non vorrebbe lasciare la sua famiglia e propone alla moglie di seguirlo. Oyuki, però, lo incoraggia a partire da solo perché la bambina è ancora troppo piccola per viaggiare.
Irving si lascia convincere ma promette a Oyuki di inviarle tutto il denaro necessario per il loro sostentamento.
Rimasta ormai sola da qualche giorno, Oyuki riceve l'inaspettata visita di suo fratello Yutaka, che era scomparso senza lasciare traccia dopo la morte di Sumiko.
L'intento di Yutaka è quello di portarla via con sé facendole credere che suo marito l'abbia abbandonata.
Oyuki non vuole credere alle parole del fratello e lo prega di andare via.
Uscito dalla casa della sorella, Yutaka incontra il postino che, proprio in quel momento, stava per consegnare alla ragazza una lettera di Irving.
L'uomo se la fa fare in cambio di denaro e gliene offre altro perché il giovane gli metta da parte tutta la corrispondenza per la sorella.
Passano i giorni e Oyuki è disperata perché non ha ricevuto notizie di suo marito e non sa come mantenere la piccola.
La ragazza decide di chiedere aiuto a Lady Elizabeth, ma la donna glielo nega e cerca anzi di portarle via la bambina.
Oyuki non avendo più da mangiare, si rassegna e torna dal fratello, il quale si finge gentile e comprensivo con lei, portandola a vivere in un appartamento di lusso.
In compenso, però, Oyuki dovrà tornare a ballare in un locale di classe ed entrare in una scuola per geishe.
Intanto Irving si trova a Parigi dove conosce René, una donna che dirige le gallerie d'arte più importanti della capitale francese, che gli promette di aiutarlo ad esporre i suoi quadri.
L'uomo, però, nonostante i successi, è triste perché sente la mancanza della sua famiglia e di sua moglie.
In un attimo di debolezza, l'uomo cede alla corte di René, l'unica persona che gli è stata accanto, aiutandolo durante tutta la sua trasferta in terra francese.
Irving viene poi avvertito dal padre che Oyuki è scomparsa con la figlia e, preoccupato, decide di tornare in Giappone.
Appena arriva a Tokyo va a cercare la moglie e, con grande sorpresa, viene a sapere che Oyuki ha seguito suo fratello a Kyoto ed è tornata a ballare nei locali.
Fuori di sé Irving va a cercarla ma trova una donna completamente diversa, amareggiata e ostile nei suoi confronti, che lo accusa di averla abbandonata con una bambina piccola.
I due litigano furiosamente ma poi si rendono conto di essere stati vittime del complotto di Yutaka.
I due sposi riescono finalmente a chiarirsi e fare pace e decidono di andare a casa di Yutaka per riprendersi la loro bambina.
L'uomo, però, li attende armato e, dopo una violenta colluttazione, ferisce gravemente Irving. Oyuki tenta inutilmente di soccorrerlo, ma l'uomo muore proprio davanti ai suoi occhi.
In quel momento arriva la polizia che pensa sia stata lei a sparare al marito e l'arresta.
La ragazza viene condannata a 15 anni di carcere e crolla in preda alla disperazione, aggravata dal fatto che non può nemmeno riabbracciare la sua bambina.
Yuriko viene adottata da Charles ed Elizabeth, i genitori di Irving, dai quali riceve amore e protezione.
Oyuki, intanto, riceve la visita di Togo, l'uomo che si era innamorato di lei vedendola ballare e che Yutaka voleva fargli sposare.
L'uomo è convinto della sua innocenza e cerca di aiutarla poiché la ragazza, costretta a vivere in condizioni difficili, si è ammalata gravemente.
Passano alcuni anni e Yutaka, ormai vecchio, dopo aver perso le gambe per un'amputazione, in punto di morte decide di scagionare sua sorella dall'accusa di omicidio.
Oyuki, dopo essersi ripresa dalla malattia, riesce a rivedere sua figlia, ormai divenuta una splendida ragazzina, prima che parta per un collegio svizzero, dove i nonni vogliono mandarla.
Oyuki decide di accettare la proposta di matrimonio di Togo, il quale gli è sempre stato vicino, ma la sfortuna la colpisce ancora e il marito muore a causa di un infarto.
Oyuki si ritrova nuovamente sola ma cerca di andare avanti con l'unico obiettivo di riabbracciare sua figlia.
La donna riesce a presentarsi ad un colloquio come cameriera in casa di Charles ed Elizabeth, la quale, a causa di un incidente, non vede più bene come prima e non riconosce Oyuki, tra l'altro invecchiata e sfiorita.
Alla donna irrita profondamente che una giapponese possa girare per casa sua ma poi, per far contenta sua nipote, accetta di assumere la donna.
In breve tempo tra Oyuki e la figlia, ormai quindicenne, nasce una bellissima amicizia. La donna, seppur non può rivelare la propria identità, vive finalmente dei momenti sereni dopo tante disgrazie.
Yuriko confida alla sua nuova amica di essersi innamorata di un giovane giapponese, suo compagno di scuola, Takama ma Charles ed Elizabeth si oppongono alla relazione, soprattutto quando la ragazza comunica loro di volersi sposare con lui.
Oyuki si propone di aiutare sua figlia nel coltivare il suo amore per Takama, nonostante l'opposizione dei nonni, e così la loro amicizia si rafforza ogni giorno di più.
Oyuki, tra l'altro, ignora che Takama sia il figlio di Togo Fushoko, il marito che ha da poco perso.
Dopo qualche tempo, anche se Elizabeth si mantiene ostile alla relazione tra i due giovani, Charles, che ha scoperto la vera identità di Oyuki, dà il suo consenso alle nozze.
Yuriko e Takama si sposano e Charles decide di rivelare alla ragazza tutta la verità sulla donna che è diventata sua amica e che lui aveva riconosciuto.
In tal modo madre e figlia possono finalmente abbracciarsi.
La telenovela termina con l'immagine di Oyuki che, ormai segnata dall'avanzare degli anni, si trova nel suo letto e ripensa al suo grande amore, Irving. La donna muore e raggiunge finalmente il suo amato.

FINE

Nessun commento:

Posta un commento