venerdì 1 settembre 2017

Le trame del 1988: Semidiós


Il primo settembre di 30 anni fa il nostro amatissimo Roberto Vander è stato scelto per la teleserie cilena di Canal 13 dal titolo "Semidiós", remake di "O Semideus", telenovela del 1973 dell'autrice brasiliana Janete Clair, con Tarciso Meira e Gloria Menezes.

Scopriamo insieme questa appassionante storia!


TRAMA
Hugo Leonardo Lemus (Roberto Vander) è un playboy milionario che si trasferisce negli Stati Uniti lasciando nelle mani di suo zio Guido Prado la gestione delle sue imprese.
Hugo, però, non sa di aver commesso un grave errore in quanto Guido è un uomo ambizioso e senza scrupoli che mira ad impossessarsi del denaro del nipote.
Durante un viaggio in Cile, Hugo partecipa ad una gara di rally ma è vittima di un tragico incidente e viene dato per morto.
La notizia colpisce molto il giornalista Alex Garcìa che cerca con tutti i suoi mezzi di scoprire dove si trovi Hugo Lemus, grazie anche alla collaborazione di Alberto Peralta, uno degli uomini di fiducia del milionario scomparso nonché fidanzato di Adriana, figlia di Guido.
Dopo alcuni mesi il mistero sulla scomparsa di Hugo sembra essere risolto poiché l'uomo riappare e riprende la sua vita di sempre e la gestione delle sue imprese.
I familiari e gli amici di Lemus, però, notano che l'uomo, in seguito alla sparizione, è cambiato molto e sembra non ricordare alcune cose importanti della sua vita.
Il motivo dello strano comportamento dell'uomo è dovuto al fatto che in realtà non è Hugo Lemus, ma un uomo incredibilmente somigliante a lui.
Per evitare infatti che tutta la fortuna di Lemus potesse andare in beneficenza, così come previsto dal testamento dell'uomo, Guido, dopo aver conosciuto un professore di castigliano chiamato Raùl Burgos, che è praticamente il sosia di Hugo, ha deciso di "educarlo" affinché si sostituisse a lui senza destare sospetti.
Alberto Peralta, però, scopre l'inganno ed è intenzionato a capire meglio l'intrigo, per cui si finge amico del falso Lemus fino a diventare il suo braccio destro.
L'impostore, che in un primo principio era un uomo umile, buono e retto, circondato da tante ricchezze diventa ambizioso e comincia ad utilizzare il suo potere per fini illeciti.
Inoltre l'uomo perde la testa per Angela Santana, moglie segreta del vero Hugo, che arriva per recriminare i suoi diritti dopo aver scoperto di non essere vedova.
Il giornalista Alex non si arrende e continua le sue indagini, ricevendo l'aiuto di un ex detective, Fernando Shatter, che dubita più di tutti che l'uomo sia il vero Hugo Lemus. I due però vengono ostacolati in ogni modo da Guido, che farà l'impossibile perché la verità non venga a galla. Guido, inoltre, è preoccupato anche per la relazione nata tra la figlia di Hugo, Adriana, e il giornalista Alex, poiché teme che la ragazza possa venire a conoscenza dei suoi loschi affari con la mafia russa e cubana.
Un giorno, quando ormai nessuno se lo aspettava, appare il vero Hugo Lemus, sopravvissuto all'incidente. 
L'uomo ha vissuto come un eremita nei boschi di Rancagua e ha ricevuto lezioni di difesa personale, per cui è pronto a vendicarsi di colui che si è fatto passare per lui.
Hugo si mette in contatto con Alex e Fernando per far sì che lo aiutino a recuperare tutto ciò che è suo e porre fine alla farsa del finto Lemus, di Guido e dei suoi seguaci.
Inizia così lo scontro tra i due rivali che lottano per dimostrare chi sia il vero Hugo Lemus.
Raul è diventato completamente folle, attratto dai soldi facili e ha messo su un vero e proprio esercito di mercenari che lo aiuta anche a sbarazzarsi di coloro che tentano di ostacolarlo...


CAST

Roberto Vander - Hugo Lemus
María Cánepa - Alma
Walter Kliche - Guido
Carolina Arregui - Adriana
Maricarmen Arrigorriaga - Ángela
Rosario Zamora - Lucía
Nelly Meruane - Elsa
Aracelli Vitta - Analuz
Juan Carlos Bistoto - Germán
Mauricio Pesutic - Alberto
Bastian Bodenhöfer - Alex
Malú Gatica - Úrsula
Luis Alarcón - Albino Vega
Gloria Münchmeyer - Paloma
Juan Carlos Zagal - Lulo
Luz Croxatto - Sonia
Fernando Farías - Octavio
Grimanesa Jiménez - Leontina
Marcela Medel -Norma
Julio Jung - Mauricio
Tennyson Ferrada - Padre Miodek
Carlos Valenzuela - Vargas
Samuel Villarroel - Lord
Fernando Larraín - Lucas
Rebeca Ghigliotto - Estela
Héctor Noguera - Ponce
Roberto Navarrete - Mariano
Mabel Farías - Raquel
Gloria Canales - Ruth
Anita Reeves - Rosario
Maruja Cifuentes - Aurora


Ecco la sigla, cantata da Roberto Vander


Nessun commento:

Posta un commento