venerdì 29 settembre 2017

Le trame del 1993: Cuore selvaggio (PRIMA PARTE)



A grande richiesta, ecco per voi la foto-story di "Cuore selvaggio", la trama che ripercorre tutti i momenti più belli della telenovela che ha appassionato milioni di telespettatori in tutto il mondo. Buona lettura!

LA TRAMA COMPLETA
CAPITOLO 1


Francesco Aleardi della Valle è un ricco possidente messicano, proprietario della grande tenuta di Campo Real, a pochi chilometri dalla città di San Paolo, ed è sposato con la nobile Sofia, dalla quale ha avuto un figlio, Andrea.
Un giorno l'uomo, che nel corso degli anni ha mantenuto varie relazioni extraconiugali con altre donne, scopre di essere il padre di un ragazzo di qualche anno più grande di Andrea.
Il giovane ribelle e irrequieto, che tutti chiamano Juan del Diablo, è stato allevato da Giulio Alimondi, marito della donna con la quale ha tradito Sofia e che ora sta per morire.
Francesco, dopo alcuni giorni di riflessione, decide di assumersi le proprie responsabilità e di ospitare Juan nella sua tenuta con grande disapprovazione della moglie.
L'uomo, inoltre, prepara una lettera per Nicola Manera, suo avvocato e amministratore dei suoi beni, nonché fedele amico, in cui esprime la sua volontà di riconoscere Juan come suo figlio legittimo.





La morte improvvisa di Francesco, vittima di un terribile incidente a cavallo, impedisce all'uomo di riconoscere Juan. Sofia, che era a conoscenza delle volontà del defunto marito, nasconde la lettera destinata a Nicola Manera, facendo in modo che Andrea sia l'unico erede della fortuna della famiglia Aleardi della Valle.
La donna, inoltre, caccia dalla tenuta Juan, che nel frattempo è riuscito a stringere un legame di amicizia con il fratellastro, e fa sì che Andrea si allontani dal Messico per studiare in Francia nei migliori collegi.
Juan, abbandonato dalla sua nuova famiglia, ritorna alla sua vita di sempre, ma questa volta può contare sull'aiuto dell'avvocato Manera, che rappresenterà per lui una figura paterna.






Passano quindici anni e Andrea, dopo aver terminato gli studi, torna in Messico.
Prima di raggiungere la sua famiglia si ferma nella capitale dove rivede, dopo tanti anni, una delle sue cugine, Anna D'Altomonte, che è ad una festa insieme alla cugina Dolores.
La ragazza da qualche anno vive a Città del Messico a casa della zia Amalia, che sta provvedendo alla sua educazione.
Andrea rimane così affascinato dalla giovane che decide di chiedere la sua mano, dimenticando che Sofia ha un accordo con Caterina, madre della ragazza, secondo cui Andrea deve sposare Beatrice, la sorella maggiore di Anna.






Donna Caterina, infatti, è rimasta da poco vedova e la sua famiglia è in rovina, per cui, non disponendo dei mezzi per provvedere all'educazione delle sue figlie, ha accettato di dare in moglie Beatrice ad Andrea poiché Sofia le ha promesso di aiutarla a risolvere i suoi problemi finanziari.
Anna e Beatrice sono molto diverse; la prima, cresciuta nella capitale, è una ragazza frivola e superficiale, mentre la seconda è molto dolce, virtuosa e sensibile.




Dopo qualche tempo Anna fa ritorno a San Paolo, abbandonando a malincuore la vivace vita mondana della capitale e l'idea di poter trovare un buon partito.
Beatrice accoglie con gioia l'arrivo di sua sorella ma più tardi scopre che Andrea non vuole più sposarsi con lei e che Sofia, dopo aver appreso la decisione del figlio, pur avendo predisposto da tempo ogni cosa, ha rotto il fidanzamento tra i due.

Beatrice, umiliata, medita di scegliere la strada del convento mentre Anna, ancora ignara delle intenzioni di Andrea, durante una delle sue passeggiate sulla spiaggia, conosce Juan del Diablo e si invaghisce di lui.





Juan, che per diversi anni si è fatto strada a fatica, è riuscito a guadagnarsi un certo benessere grazie al commercio e al contrabbando, ed è proprietario di una nave, il "Satan".
L'uomo, però, impiega i suoi guadagni principalmente per aiutare i poveri di San Paolo, da cui è amatissimo e rispettato.
Tra i due giovani scoppia la passione e Anna, incurante del rischio che comporta una relazione con un uomo come lui, decide di vederlo di nascosto, uscendo di notte dalla sua camera o confondendosi tra le popolane del paese per non essere riconosciuta.




Nel frattempo Andrea torna a casa dopo il suo soggiorno a Città del Messico e chiede ufficialmente la mano di Anna a Caterina.
Anna, nonostante abbia accettato lusingata di diventare la moglie di Andrea, attratta dalla ricchezza del giovane, continua la sua relazione con Juan e non si cura affatto della sofferenza della sorella che sta per diventare novizia nel convento in cui è stata educata.






Beatrice, però, ha scelto la vita monacale non per vocazione ma per la delusione causata dall'abbandono di Andrea. Già molto debole, finisce per ammalarsi, non riuscendo a reggere la vita di sacrifici e rinunce del convento. La madre superiora e padre Domenico, sua guida spirituale, dopo i continui andirivieni tra casa e convento, le consigliano di rinunciare ai suoi propositi e di ritornare a casa.
In una delle sue visite a casa, Beatrice conosce Juan, il quale si introduce in camera di Anna per parlare con lei.

"Anna!"  dice Juan, sorpreso di trovarsi di fronte un'altra persona.
"E voi chi siete? Che cosa fate qui?

"Che c'è? Non sono il diavolo" dice Juan notando che la ragazza è molto spaventata "Non vi spaventate in questo modo".
"Non sono spaventata ma è meglio che ve ne andiate. Che cosa volete?"

"Da voi nulla. Sono qui per Anna."
"Anna? Cercate mia sorella?"
"Non c'è?"
"Non vedo perché dovrei dirvelo e vi ripeto che dovete andare!"

"E' uscita con vostra madre?"
"Non sono affari che vi riguardano!"
"Non sapevo che le monache fossero così noiose"
"Non intendo sopportare le vostre stupide battute!"
" Devo ammettere però che non ne avevo vista nessuna così carina"
"Non mi toccate o chiamo le cameriere" dice Beatrice agitandosi per la vicinanza di Juan.
"In questa casa c'è soltanto una cameriera. Vi siete fatta monaca per questo... perché avete paura di essere toccata da un uomo?"
"Andatevene!"
"Va bene, me ne vado. Dite ad Anna che sono venuto. Che Dio vi protegga, suor Beatrice!"

Beatrice, scossa dall'incontro con il misterioso uomo, dice alla cameriera Carmen che un uomo è entrato dal giardino. Dopo averlo descritto alla ragazza, Beatrice scopre che si trattava di Juan del Diablo, il contrabbandiere.



Beatrice conversa con Anna e le rivela di conoscere tutta la verità sulla sua relazione con il contrabbandiere Juan del Diablo. Anna nega di essere sua amante ma più tardi, Beatrice li sorprende insieme mentre si scambiano un appassionato bacio.
Beatrice affronta la sorella Anna che, non sopportando di essere rimproverata, le dice che Andrea le ha chiesto di sposarlo e che lei ha accettato, nonostante sua madre le avesse chiesto di non comunicarglielo ancora.
Beatrice, sconvolta e con le lacrime agli occhi, scappa via verso la riva del mare e ripensa nuovamente all'idea di rinchiudersi in convento.





Andrea, intanto, chiede all'avvocato Manera di riabbracciare Juan ma questi gli sconsiglia di incontrarsi con lui.
Il giovane, però, non si dà per vinto e si reca alla taverna del Guercio, fedele amico di Juan, e dopo un po' rivede il suo fratellastro.
Juan non è molto contento di rivederlo e lo tratta freddamente.
Poi, infuriato per l'incontro con Andrea, fa un bagno in mare per sbollire la rabbia...






Beatrice, intanto, ricorda alla sorella che ormai è fidanzata con Andrea e non deve più frequentare certe persone, alludendo naturalmente a Juan. Anna le mente promettendole che non lo rivedrà più...




CONTINUA...

Nessun commento:

Posta un commento