domenica 26 novembre 2017

I temi sociali: la rappresentazione degli omosessuali nelle novelas

L'omosessualità nelle novelas è trattata da moltissimi anni, già negli anni '60 apparvero i primi personaggi gay, la rappresentazione drammaturgica era spesso una macchietta, l'uomo effemminato, con voce stridula e con scatti nervosi improvvisi, generalmente rilegato al nucleo comico e con lavori standard: parrucchiere o cameriere. 
Solo negli anni '80-'90 il tono macchiettistico ha un cedimento, gli autori iniziano a descrivere un universo più simile alla realtà, personaggi verosimili e inseriti in contesti non solo comici come nel caso della brasiliana Brillante di Gilberto Braga.





Accanto a questa crescita del personaggio omosessuale, più o meno dichiarato, gli autori inseriscono come tema ricorrente l'omofobia. La novela diventa specchio della società: inclusione ed esclusione nelle novelas vanno a pari passo con la realtà. 
I gesti di affetto e le coppie sono ancora molto nascoste, gli autori preferiscono concentrarsi sulla traiettoria del singolo personaggio come nel caso di Hugo in Betty La Fea, la vita affettiva e di coppia è solo accennata. Solo negli anni 2000 inizieranno i primi avvicinamenti affettivi tra le coppie dello stesso sesso come nella novela Padre Coraje



Il pubblico oscilla nell'accettazione delle coppie omosessuali, molti i casi polemici che hanno costretto gli autori a cambiare rotta a una coppia o a tagliare scene di baci già girate: il più famoso bacio mancato tra due uomini parla portoghese, nella novela America (2005) di Gloria Perez il bacio tra Junior e Zeca fu tagliato dall'ultimo capitolo della trama. Per vedere il primo bacio gay in Brasile si dovrà aspettare il 2014 con la coppia Felix e Niko di Amor à Vida




Un bacio gay ha creato una rivoluzione nella novela angolana Jikulumessu, la scena è stata regolarmente messa in onda ma lo stesso giorno la novela è stata sospesa, solo forti proteste da parte le pubblico hanno consentito la ripresa della trasmissione ma con la condizione del taglio della coppia gay. 




Attualmente in quasi tutte le trame è presente una coppia omosessuale spesso in contrapposizione a un nucleo omofobo, gli autori puntano molto alla sensibilizzazione contro la discriminazione sessuale. In questo ultimo anno Gloria Perez nella novela A Força do Querer ha inserito tra i protagonisti la transessuale Ivana, la sua parabola e il suo processo di transizione donna-uomo hanno commosso il pubblico e lanciato la carriera dell'esordiente Carol Duarte.




Nessun commento:

Posta un commento