lunedì 30 maggio 2016

Il segreto: intervista al dottor Zabaleta



domenica 29 maggio 2016

Il film su "O Rei" Pelè

 

E' uscito il 26 maggio in tutti i cinema il film dedicato al Re del calcio mondiale: Pelè. 
Il film è la biografia del più grande campione del calcio mondiale. Pelè è splendidamente interpretato da Leonardo Lima Carvalho da bambino e successivamente da Kevin de Paula nella fase adolescenziale. Prodotto dal premio oscar Brian Grazer (A beautiful Mind), il film è diretto dai fratelli Zimbalist. 
Nel cast di questo bel film troviamo dei volti molto noti al pubblico delle telenovelas brasiliane da Milton Gonçalves (Otto di Destini) a Sergio Menezes (Jesus de La Forza del Desiderio) e con un cammeo di Rodrigo Santoro (Lost, 300). Ritorno al cinema anche per Seu Jorge, celeberrimo cantante, che in Italia abbiamo potuto vedere nel film La Città di Dio (2001).







Il Segreto: intervista a Severo Santacruz




Natalia Betancurt in "El sexo sentido"

 EL SEXO SENTIDO: I nuovi valori familiari


Cisneros Studios ha presentato una nuova serie dal titolo "El sexo sentido", dell'acclamato scrittore, attore e regista venezuelano Luis Fernàndez.
La storia, che si sviluppa per 13 episodi da 1 ora, racconta di quattro coppie che credono che la monogamia sia qualcosa di innaturale e che i valori tradizionali imposti dalla società, dalla religione, siano la causa dell'infelicità dell'uomo, motivo per cui tentano di stabilirne di nuovi, diversi, inusuali ma più veri.

TRAMA:

Natalia e Andrés sono sposati da dieci anni e il loro matrimonio sembra quasi perfetto poiché l'uomo cerca di fare il possibile per rendere felice la moglie fino al punto di regalarle per il suo compleanno una notte con Marcelo, un professionista del sesso, che le farà vivere momenti indimenticabili. Da quel momento in poi Natalia non riesce a farne a meno e i due mettono in discussione la vita che hanno condotto fino a quel momento, rendendosi conto di non essere stati veramente felici in passato.
Dall'altra parte, invece, troviamo Diego e Silvia, da 20 mesi in una relazione aperta che permette loro di frequentare altre persone e avere rapporti sessuali con chi desiderano. L'uomo, però, deve combattere contro una disfunzione erettile che sarà solo l'inizio di un cammino verso l'autodistruzione.
Marcelo e Alessandro sono la coppia gay della storia, che si unirà alle vicende di Natalia e Andrés. E infine ci sono Asdrubal e Gracia, genitori di Natalia, che dopo 15 anni di separazione capiscono che l'odio è un sentimento che li terrà legati per sempre.


Nel cast troviamo Edward Nutkiewicz, Mimi Lazo (La passione di Teresa, Dolce Valentina), Natalia Betancurt (Maria Madrugada), Alejandro Tous, Scarlet Ortiz (Betty, la fea), Diego Armando Salazar, Francisco Medina, Rodolfo Salas, Jullye Giliberti, Angelica Castro, Sharon Fonseca, Agustín Segnini e Samantha Vélez





giovedì 26 maggio 2016

Tres Veces Ana VS. Lazos de amor: quale scena preferite?

E' il momento di confrontare due versioni di una storia, ossia "Lazos de amor" e il suo remake "Tres veces Ana", produzione che sta avendo un grande successo in questi giorni in Latino America e che vede come protagonista Angelique Boyer nei panni di tre gemelle identiche nell'aspetto ma molto diverse tra di loro.
Confrontiamo oggi una scena molto famosa della prima versione che nella più recente è stata modificata dal regista. La gemella cattiva umilia la sorella con un regalo... particolare.
Quale preferite?



mercoledì 11 maggio 2016

Il film con Sonia Braga, Aquarius, in lizza per la Palma D'Oro a Cannes





Comincia oggi il Festival di Cannes e tra i protagonisti di quest'anno c'è il film brasiliano Aquarius di Kebler Mendoça Filho.

La protagonista del film è una delle regine delle telenovelas e del cinema mondiale, Sonia Braga.
Aquarius è un film drammatico con alcuni tocchi di suspance, che include vari conflitti umani. Clara, la protagonista, è vedova, pensionata e con quattro figli adulti, vive in un complesso abitativo chiamato Aquarius. Questo palazzo entrerà nella mira di una multinazionale che cercherà di acquistarlo ma una sola inquilina si opporrà strenuamente a finchè non venga demolito. La protagonista vivrà momenti difficili legati alla routine quotidiana e inizierà una profonda riflessione sul passato.


Il film è candidato alla Palma D'Oro insieme a "Julieta", di Pedro Almodóvar; "American Honey", di Andrea Arnold; "The Last Face", di Sean Penn; e "La Fille Inconnue", dei fratelli Jean Pierre e Luc Dardenne. Sônia Braga è candidata come Migliore Attrice con stelle del clibro di Marion Cotillard, Charlize Theron e Juliette Binoche.





In arrivo in Brasile: Escrava Mãe


Finalmente, dopo mesi di attesa, il 31 maggio alle ore 19.30, su Rede Record verrà messa in onda la novela Escrava Mãe.
Quest produzione è lo spin-off della celeberrima storia della Schiava Isaura, racconterà le vicende della madre dell'eroina di Bernando Guimarães. 



Nel cast tra gli altri troviamo: Thais Fersoza, Pedro Carvalho, Fernando Pavão, Jussara Freire, Luiza Tomé, Bete Coelho, Cássio Scapin, Zezé Motta, Raphael Montagner, Nill Marcondes, Paulo Nigro, Roberta Gualda, Gabriela Moreyra, Milena Toscano, Adriana Londoño, Roger Gobeth, Mariza Marchetti, Karen Marinho, Neuza Borges, Luiz Guilherme, Adriana Lessa, Marcello Escorel, Rogério Brito, Sidney Santiago, Jayme Periard, Lidi Lisboa, Junno Andrade, Julio Levy, Débora Gomez, Robertha Portella, César Pezzuoli, Henri Pagnocelli, Marcelo Batista, Saulo Meneghetti, Manuela Duarte, Elina de Souza, Antonio Petrin, Graça de Andrade, Ivan de Almeida e  Nayara Justino.







martedì 10 maggio 2016

In arrivo in Brasile: Haja Coraçao




Nell'universo vibrante di San Paolo è ambientata la trama che promette molte emozioni, avventure, amori, intrighi e divertimento...Haja Coraçao! La prossima novela delle 19, con debutto previsto il 31 maggio, scritta da Daniel Ortiz, è una rilettura di Sassaricando, trama di Silvio de Abreu (autore anche di Doppio Imbroglio), esibita da Rede Globo nel 1987. La storia romantica e divertente di Tancinha, Apolo e Beto, interpretati da Mariana Ximenes, Malvino Salvador e Joao Baldisserini, promette di incatenare il pubblico brasiliano. 


Nel cast troviamo tra gli altri: Tata Werneck, Alexandre Borges, Carolina Ferraz, Cléo Pires, Daniel Boaventura, Fernanda Vasconcellos, Malu Mader, Marcelo Médici, Marcos Pitombo, Marisa Orth, Werner Schunemann, Maria Clara Gueiros, Nando Rodrigues, Jayme Matarazzo, José Loreto, Luiza Possi, Conrado Caputto, Ellen Rocche, Agatha Moreira, Claudia Jimenez, Chandelly Braz, Betty Gofman, Gabriel Godoy, Rafael Zulu, Marcelo Mello Jr., Sabrina Petraglia, Hilda Rebello, Marcella Valente, Karina Barum, Júlia Faria, Bruna Griphão e Ana Carbatti.







Il miracolo di Tv 2000

Il miracolo di Tv 2000



Sembra proprio che anche Tv 2000, emittente televisiva controllata dalla Conferenza Episcopale, abbia preso gusto nel trasmettere telenovelas; così dopo “Terra Nostra” e “Vento di passione” arriva “Milagros”, graziosa telenovela argentina in costume con protagonista l’amatissima Grecia Colmenares. Produzione italo-argentina è andata in onda la prima volta nel 1993.

Trama prima parte
La piccola Maria abita in una pampa argentina con i genitori i quali purtroppo muoiono così viene poi adottata da Emanuele (Roberto Ibanez) e Carlotta (Cecilia Maresca) i quali hanno una figlia, Vittoria. Le due bambine crescono come sorelle e sono molto legate tra loro, purtroppo però una volta adulte si innamorano entrambe dello stesso uomo: il tenente Rinaldo Monti (Osvaldo Laport). Questi ricambia Maria (Grecia Colmenares) e ciò farà scaturire in Vittoria (Viviana Saccone) un odio profondo  nei confronti della sorella. I genitori delle due ragazze, però, non vedono positivamente la relazione fra Maria e Rinaldo soprattutto perché è stato deciso che Maria sposerà Guglielmo (Gerardo Romano), uomo d’affari meschino e spregevole. Per una serie di eventi Maria crede Rinaldo morto e finisce per sposare Guglielmo soprattutto perché lo promette alla madre la quale sta per morire. Quando Rinaldo torna a cercare Maria scopre con rammarico che questa si è sposata, a quel punto Vittoria approfitta della situazione e i due passano la notte insieme; Guglielmo li vede ma pensa che la donna sia la moglie così quando Maria gli rivela di essere incinta lui è convinto che quel figlio non sia suo. Margherita (Veronica Ruano), amante di Guglielmo, è anche lei incinta così l’uomo progetta di scambiare il figlio che partorirà Maria con quello che avrà Margherita. Maria partorisce una bambina che viene abbandonata nei pressi di un circo; il pianto della piccola però salva i componenti del circo il cui carro stava per prendere fuoco pertanto decidono di adottarla dandole come nome Milagros. Anche Vittoria dà alla luce un bambino, figlio di Rinaldo: purtroppo il capanno in cui ha partorito prende fuoco e il piccolo viene creduto morto, in realtà viene tratto in salvo da una tribù di Indios. Solo qualche anno più tardi il piccolo Catriel, questo il nome del figlio di Vittoria, si imbatte in  Lucrezia (Luisa Kuliok), zia di Maria e Vittoria. La donna decide di adottarlo. Rinaldo, intanto, nel tentativo di difendere la frontiera è ferito dagli Indios. Si salva grazie le amorevoli cure di una vedova, Rosalba (Virginia Lago); l’uomo per riconoscenza la sposa.

Trama seconda parte
Sono passati venti lunghi anni; Muore Emanuele e questa è l’occasione che permette a Maria (Marta Gonzales) e Vittoria (Patricia Palmer) di rincontrarsi. Quest’ultima è ormai diventata perfida e di malaffare al punto da prostituirsi. Assieme Guglielmo (Victor Hugo Vieyra) comincerà a tramare ai danni di Maria ma anche di Catriel, infatti con l’aiuto del cognato fa in modo che il ragazzo perda l’Estancia “la esperanca” lasciatagli da Lucrezia. Catriel (Osvaldo Laport) trova così lavoro presso il circo e conosce Milagros (Grecia Colmenares). Della ragazza però si innamora anche Augusto (Clayton Norcross), il figlio di Rosalba. Ad ogni modo i due ragazzi riescono a sposarsi ma in seguito sono vittime di un attacco il cui responsabile è anche Augusto. Milagros e Catriel si perdono di vista e ognuno dei due pensa che l’altro sia morto; Augusto sentendosi terribilmente in colpa per aver causato la morte della donna che ama tenta di togliersi la vita, Rinaldo (Antonio Grimau) cerca di impedire ciò, ad ogni modo Augusto rimane cieco. Catriel ritorna a vivere tra gli Indios mentre Milagros finisce per incontrare i veri genitori, con Maria fin da subito ha un buon rapporto con Guglielmo invece è guerra aperta, tuttavia ben presto le malefatte di Guglielmo vengono alla luce e molto emozionante è la scena in cui Milagros grida al padre tutto il suo disprezzo, il quale per la prima volta piange in preda alla disperazione tanto che alla fine si toglierà la vita. Maria non solo ritrova la sua vera figlia ma rincontra il suo grande amore, Rinaldo. Questi pur amando Maria è affezionato a Rosalba e non vuole farle un torto ma sarà proprio lei a lasciarlo andare per essere finalmente felice con la donna che ha sempre amato. Anche Catriel e Milagros si riuniscono dopo tante vicissitudini e grazie ad un crocifisso che apparteneva a Rinaldo e che Vittoria mise tra le fasce del suo bambino appena nato si scopre che Catriel è il figlio di Vittoria la quale finalmente sembra ritrovare la sua serenità e soprattutto avviene la tanto sospirata riconciliazione tra Maria e Vittoria.



Il titolo originale della telenovela è “Màs allà del horizonte”  tuttavia anche in Argentina è conosciuta come Milagros; ad ogni modo nonostante il titolo rimandi al personaggio della Colmenares interpretato nella seconda parte della storia potremmo affermare che le vere protagoniste siano Maria e Vittoria in quanto le loro vicende determinano il legame tra le due parti della telenovela e commuovente è anche la loro riconciliazione finale. Molto importante è l’elemento che consente l’agnizione ossia il riconoscimento di una persona; espediente usato sin dalle rappresentazioni dell’antica Grecia mantiene sempre il suo fascino e qui tale ruolo è affidato ad un crocifisso e sino alla fine il telespettatore rimane col fiato  sospeso perché spera si arrivi alla verità. Qui in realtà i riconoscimenti sono due: quello di Milagros e quello di Catriel ma probabilmente quello di Catriel crea maggior suspense perché il personaggio di Vittoria è quello che ha subito maggiori cambiamenti; Guglielmo è privo di scrupoli fin dal principio così come Maria si mantiene sempre buona continuando ad amare  Lucia, ossia la figlia che ha sempre creduto sua ma che biologicamente non lo è e con cui ha spesso un rapporto conflittuale. Vittoria, invece, all’inizio è buona ma la delusione d’amore la cambia moltissimo un po’ come  è successo ad altri personaggi come Camilla in “Terra Nostra 2” o Luis in “Tavolo per tre” e di sicuro l’elenco potrebbe continuare.
La telenovela può apparire un po’ lunga tuttavia è piacevole perché ci sono molti personaggi e vengono rappresentati anche mondi diversi tra di loro, in particolare sono state ricostruite ben quattro tribù di Indios le quali si ritrovarono costrette a vivere in maniera marginale nel paese argentino specie dopo gli anni compresi tra il 1870 e il 1884 che avevano visto diverse spedizioni volte al massacro delle tribù indigene. E naturalmente non mancano le storie d’amore, sempre centrali in ogni telenovela che si rispetti: da un lato l’amore giovane e passionale di Milagros e Catriel, dall’altro l’amore maturo e responsabile di Maria e Rinaldo capace di superare gli orizzonti del tempo.
Molto minuziosa la ricostruzione dei costumi d’epoca e delle location. La colonna sonora della sigla italiana è stata composta dal compositore romano Stelvio Cipriani .

Alcune curiosità
Come spesso succede in Italia moltissimi sono i nomi cambiati nella versione italiana: Rinaldo è in realtà Enrique, Guglielmo è Gonzalo, Carlotta è Encarnacion, Lucrezia è Asunciòn.
Hanno preso parte alla telenovela rivestendo piccoli ruoli l’attrice italiana Stefania Sandrelli, nel ruolo della madre della piccolo Maria, e Lorenzo Ciompi, il famoso Andrea Gherardi della soap opera “Vivere”.
Anche due attori americani nel cast: Ethan Wayne nel ruolo del padre biologico di Maria e Clayton Norcross. Entrambi hanno recitato in “Beautiful”: il primo ha interpretato a più riprese il ruolo di Storm Logan, il secondo è stato il primo volto di Thorne Forrester dal 1987 al 1989.

“Milagros” va attualmente in onda dal lunedì al venerdì alle 13.10 circa con un doppio episodio; sperando che Tv 2000 continui a proporre telenovelas lasciatevi ora conquistare dalla magia di questo bel “miracolo”.




Trame complete: Potere/Roda de fogo (parte quarta)

Ecco per voi la quarta parte della trama dettagliata di "Potere" (Roda de foto).
Qui trovate i link per leggere i primi tre capitoli che ripercorrono questa bellissima storia brasiliana.






36) Maura e Renato Villar conversano dopo tantissimi anni. La donna, rinchiusa in una clinica psichiatrica, si mostra molto insicura e spaventata ma Renato riesce a farla sentire a suo agio, portandola anche a cena fuori e facendole rivivere quei bei momenti romantici che fanno parte di un passato felice per Maura.
Lucia, intanto, sorprende la sorella con Pedro proprio quando Felipe, suo fidanzato ufficiale, è nel soggiorno e la rimprovera per la sua immaturità. Lais riesce a far scappare Pedro dalla sua camera da letto senza che Felipe se ne accorga. Quest'ultimo, infatti, ignaro di tutto, chiede a Lais di farle un "favore" in nome del sentimento che prova per lui, dal momento che è entrata a tutti gli effetti a far parte della famiglia D'Avila per lui e quindi ha anche alcuni doveri verso i suoi familiari. Sarà lei a rubare i documenti che incriminano il Gruppo Villar a sua sorella Lucia.
Renato approfitta del soggiorno a Roma per consultare altri specialisti ma i risultati degli esami sono gli stessi che ha avuto in Brasile e perde ogni speranza.



37) Arriva il giorno del rientro in Brasile di Maura e Renato. Ad attenderli c'è donna Joana e l'abbraccio tra le due è molto commovente. Il rientro a casa, però, per Maura non è così positivo: suo figlio Pedro, che non ha mai potuto crescere con sua madre, spaventato, la rifiuta e preferisce rimandare l'incontro.
Joana è molto dispiaciuta della cosa perché non immaginava che suo nipote non avesse avuto il coraggio di riabbracciare sua madre dopo aver fatto tante pressioni a Renato Villar per farla rientrare in Brasile.
Nel frattempo Renato e Lucia si rivedono nella casa sulla spiaggia, innamorati più che mai, mentre Carolina lo aspetta invano a casa, preoccupata.
Quando Renato torna alla villa dice chiaramente alla moglie che non crede nei suoi sentimenti e che considera conclusa la loro relazione. Carolina è disperata ed Helena cerca di convincere la madre a fare il possibile per riconquistare Renato, smettendola ad esempio di comportarsi in modo aggressivo e possessivo. Carolina si sente offesa e per dispetto licenzia Gilberto dal giornale.



38) Marcos Labanca continua ad indagare sul caso della morte di Rezende e le indagini gli permettono di passare molto tempo in compagnia della moglie della vittima, Telma, di cui sembra essere molto interessato.
Pedro vive momenti di confusione e agisce in modo molto immaturo, sia per aver interrotto la sua relazione con la dolce e tenera Annamaria, sia per essere diventato l'amante di Lais, ma soprattutto per il suo assurdo comportamento con la madre e la sua intenzione di fare il possibile affinché Renato non lo riconosca come suo figlio legittimo.
Per far questo il giovane si rivolge sia a Mario Liberato che a Carolina.
Quest'ultima tenta in ogni modo di riconquistare il marito e una sera, proprio quando sembra riuscirci, Renato riceve una telefonata da Maura, la quale sta vivendo momenti di panico perché non sa controllare le sue emozioni ed è preoccupata per suo figlio.



39) Lucia, intanto, rientra a casa ma con sua grande sorpresa non trova più i documenti del Gruppo Villar. E' stata ovviamente sua sorella a prenderli ma la ragazza non ha nessuna intenzione di consegnarli a Felipe, come gli aveva promesso. Lais punta più in alto...
 Lucia affronta la sorella e tra le due si scatena una forte lite. Poi la donna è costretta a parlarne suo malgrado con il giudice Labanca, che è molto preoccupato.
Più tardi Lucia rivede Renato a casa di Joana e conosce Maura, che non sembra molto felice di vedere il suo ex innamorato in compagnia di una donna così giovane e bella.
Nel frattempo Felipe si riunisce con Mario Liberato e Werner Benson per discutere sulla questione dei documenti. Mario decide di spaventare Lucia servendosi nuovamente di Anselmo dos Santos. I due non sanno però che Lais, dopo aver parlato con Gilberto, decide di consegnarli a Renato.
Lucia, spaventata da Anselmo, si rifugia tra le braccia di Renato che la tranquillizza dicendole che ha tutto sotto controllo. Lais consegna proprio a lui i documenti che lo incriminano...



40) Renato riflette su cosa fare con i documenti che ha ottenuto grazie a Lais, che nel frattempo si trova fuori città per questioni di sicurezza.
Dopo aver preso in giro di suoi ex amici e soci facendogli credere di avere i documenti in una valigetta che in realtà contiene un serpente finto, decide di consegnarli proprio a Lucia, dandole prova del suo grande amore per lei...



41) Lucia è confusa su cosa fare ma poi racconta tutto a Labanca, dicendole che è molto sorpresa da quello che Renato ha fatto per lei.
Lais viene accusata di tradimento prima dalla famiglia e poi da Felipe, che chiude definitivamente con lei. La ragazza non sembra molto turbata dalla decisione e non perde tempo: più tardi infatti va a casa di Gilson, dove ormai vive Pedro, per vedere il suo amante e poi contatta un'agenzia di moda per intraprendere la carriera di modella.
Non riuscendo a recuperare i documenti, Mario Liberato e Anselmo organizzano un piano per colpire Renato, tormentando la povera Maura con delle inquietanti telefonate che non fanno altro che peggiorare il delicato stato di salute della donna.
 Renato, intanto, deciso a rimediare a tutto il male che ha fatto, compie un gesto molto coraggioso e si reca a casa di Telma per raccontarle di essere lui il mandante dell'omicidio di suo marito Rezende. La donna è sconvolta e si accascia al suolo. Più tardi però è confusa perché non riesce ad odiare Renato nonostante ciò che ha fatto e accetta di aspettare due mesi prima di denunciarlo e di non rivelare nulla a suo figlio Junior.
Telma però è preoccupata per suo figlio, in quanto è fidanzato con Vera, la figlia del killer pagato da Renato, e teme che questi possa far loro del male se verrà a sapere che ormai la donna è a conoscenza di ogni cosa.
Felipe vorrebbe tornare con Lais e fa di tutto per convincerla ma la ragazza è decisa a continuare la relazione con Pedro.



42) Arriva il giorno dell'anniversario di matrimonio di Carolina e Renato. La donna, come se non fosse successo nulla, organizza un bel pranzetto per festeggiare, ma Renato le dice che il loro matrimonio è finito proprio il giorno del loro ventunesimo anniversario di matrimonio, lasciando la donna in lacrime. Renato viene a sapere che Benson ha comprato il locale di Joana e i due discutono animatamente. Pedro è sempre più scostante e aggressivo e Renato perde la pazienza e lo schiaffeggia per poi correre a consolarsi da Lucia alla quale dice che non sa come comportarsi nè con suo figlio, nè con la sua ex moglie che minaccia di rivelare a tutti la relazione tra i due.
L'uomo inoltre è deciso ad investire gran parte dei soldi del Gruppo Villar in una fondazione culturale in Europa e ciò lascia perplessi e indignati i soci che non sono disposti a restare con le mani in mano. Come se non bastasse, Renato, dopo la richiesta di denaro di Pedro, che vuole scappare via dal Brasile, lo nomina presidente del Gruppo Villar.
Marcos Labanca chiede a Lucia di consegnargli i documenti ma la donna si rifiuta e gli chiede del tempo. Il giudice, sorpreso dal comportamento della sua pupilla, le dice che se non farà il suo dovere, la denuncerà.



43) Anselmo va a casa di Telma e la donna è sconvolta dalla visita e teme per suo figlio poiché è fidanzato proprio con la figlia dell'assassino di Celso.
Più tardi Renato va a casa di Anselmo per dirgli di stare lontano da Telma ma durante la lite, l'assassino prende la pistola e gliela punta addosso. Renato, però, riesce ad andare via di casa e ad evitare il peggio.




44) Carolina, intanto, è sempre più depressa e riceve l'appoggio di Mario Liberato che le consiglia di separarsi legalmente da Renato, così da avere la parte dei beni che le spettano prima che succeda il peggio. La donna però non sembra interessata alla situazione economica perché è sicura che riuscirà a riconquistare Renato.
Labanca rivela al figlio la verità sulla sua condizione: è colpa della sua imprudenza se Roberto è sulla sedia a rotelle.
Mario riesce a convincere Carolina ad appoggiarlo approfittando della sua debolezza.
Carolina, rifiutata ancora una volta dal marito, accetta di sposare Mario convinta di ferire Renato...

CONTINUA...