sabato 28 gennaio 2017

Speciale "Perla Nera": le foto (seconda parte)








Le trame complete: Gloria e inferno (1986) - Prima parte

La telenovela racconta le appassionanti vicende di due famiglie, quella del ricco possidente terriero Fernando Vallarta e quella del rivoluzionario Sebastiano Arteaga, nello scenario del 1917, alla fine della rivoluzione messicana.
Sebastiano in passato si era innamorato di sua cugina Sara, ma costei aveva preferito sposare Fernando. Nonostante questo i due uomini continuano ad affrontarsi a causa di Sara, anche se nel frattempo Sebastiano ha sposato l'india Concetta, detta Concha, dalla quale aveva avuto una figlia, Ines, e Fernando e Sara sono diventati genitori di Sergio e Michele.



CAST:
Ofelia Medina - Inés Arteaga
Héctor Bonilla - Michele Vallarta
Fernando Balzaretti - Sergio Vallarta
Jorge Russek - Don Fernando Vallarta
Saby Kamalich - Sara Vallarta
Elvira Monsell - Martina
Pedro Armendáriz Jr - Sebastiano Arteaga
Salvador Sánchez - Asunción
Anna Silvetti - Adriana
Lucía Guilmáin - Concetta "Concha"
Josefina Echánove - Guadalupe
Arturo Beristáin - Madrigal
Dolores Beristáin - Vicenta
Arturo Benavides - Pontón
Arlette Pacheco - Amalia
Patricio Castillo - Dr. Mendoza
Carlos Cardán - Valerio Redondo
Miguel Gómez Checa - Augusto
Alberto Gavira - Graciano
Uriel Chávez - Cruz
Guillermo Gil - Genaro
Gilberto Pérez Gallardo - Yáñez
David Phillips - Sergio (da bambino)
Sergio Bonilla - Miguel (da bambino)
Nelly - Inés (da bambina)
Mario Casillas - Lic. Arvides
Blanca Torres - María
Quintín Bulnes - Yáñez
Narciso Busquets - Gallardo


TRAMA COMPLETA:


Il rivoluzionario Sebastiano Arteaga, prima di partire per combattere la sua causa, dà appuntamento a sua cugina e ex fidanzata Sara, ora sposa di Fernando Vallarta, in una chiesa abbandonata e in compagnia dei suoi due figli: Michele e Sergio.
Fernando però li sorprende insieme e, convinto che la moglie lo abbia tradito, rimprovera Sara e avverte Sebastiano che se si avvicinerà di nuovo alla donna, non ci penserà due volte prima di spararlo.
Tra Sara e Sebastiano in realtà non c'è stato nulla e l'uomo l'ha incontrata solo per chiederle di aiutare sua moglie Concha ad occuparsi di sua figlia Ines, perché teme di non tornare vivo dalla battaglia.
Fernando decide di non dormire più nello stesso letto con sua moglie e da questo momento in poi la tratta con indifferenza. Pur vivendo sotto lo stesso tetto, Sara è come un fantasma per il marito, che la ignora del tutto.

L'uomo poi riprende il cammino con i suoi uomini, lasciando Concha in un'osteria poiché la donna, orgogliosa com'è, rifiuta l'aiuto di Sara e dopo aver perso tutti i suoi soldi, è costretta a stabilirsi da Yanez, da sempre innamorato di lei.
L'uomo le propone di lavorare per lui ma, durante la notte, entra nella sua stanza pretendendo di dormire con lei.
Dopo sei anni, Concha riceve la visita di un amico di Sebastiano, il quale la mette a conoscenza della morte del marito in battaglia. Yanez allora le propone di vivere con lui e lei accetta, diventando così la sua concubina per paura di rimanere da sola e non essere in grado di dare a sua figlia Ines ciò di cui ha bisogno.


Passano venti anni e Fernando si trova, questa volta, ad essere costretto a dividere il latifondo tra tutti i membri della sua famiglia, senza tralasciare i contadini.
I suoi due figli sono ormai adulti: Sergio, timido e insofferente, nonché il prediletto della madre, ha scelto la carriera di avvocato mentre Michele, violento e rancoroso, ha preso in mano le redini dell'azienda di famiglia.
Un giorno Michele e il suo amico Cruz si apprestano a concludere l'acquisto del bestiame ma quando si recano all'appuntamento con Valerio Redondo, uomo senza scrupoli, quest'ultimo si dice disposto a mantenere i patti solo a condizione di essere pagato in anticipo. I tre giungono ad un accordo in base al quale Michele resterà in albergo con il denaro mentre Cruz accompagnerà Valerio sul luogo in cui è nascosto il bestiame.

I due giovani non immaginano che il perfido Valerio in realtà ha teso loro una trappola e non ha alcuna intenzione di osservare l'accordo.
Solo all'ultimo Michele si rende conto del tranello e, per evitare di cadere nelle mani di Valerio, si rifugia nella camera di Ines.
La ragazza, seppure turbata dalla sua presenza, accetta di nasconderlo ma, a pericolo scampato, non esita a mandarlo via senza nemmeno chiedere il suo nome.
Mentre Michele si trova nei guai, Giorgio, giovane interessato ad Ines, perde tutto giocando a poker con Yanez ma ciò non gli impedisce di rimanere in buoni rapporti con l'uomo e di avvicinare la figlioccia, della quale riesce a diventare amico.
Intanto Michele si reca a Santa Cruz e qui viene a sapere che il governo sta per emettere un decreto che comporta l'esproprio di grandi tenute come quella dei Vallarta.
Fernando, strenuo oppositore della politica a favore dei contadini, continua a rifiutare una simile ipotesi, ma Michele gli fa capire che di fronte ad un'iniziativa del governo sia lui che gli altri latifondisti avrebbero ben poche chances.
La sorte della Tenuta Vallarta non è l'unico pensiero ad affliggere Fernando; l'uomo deve convincere Maria, con la quale ha avuto una relazione, a non rivelare che è lui il padre di sua figlia Marina. Egli si dice disposto a riconoscere la ragazza, anche se in segreto, in realtà solo allo scopo di conservare un'altra parte di terreno.
Maria rifiuta la proposta e gli dice che il suo unico desiderio è quello di vedere la figlia pubblicamente riconosciuta e accolta in casa Vallarta.
Fernando allora le propone di accogliere la ragazza in qualità di figlioccia e, dopo aver avuto il suo assenso, provvede ad annunciare a Sara l'arrivo di una sua protetta. Marina.
Intanto Michele, spinto da Sergio, si reca all'appuntamento con Augusto e sua figlia Adriana, per fidanzarsi ufficialmente con lei.
Sergio, da parte sua, continua a corteggiare Ines e arriva addirittura a chiederle di sposarlo.
La ragazza promette di pensarci sopra ed è attratta dalla possibilità di dare addio a una vita di miseria.


lunedì 23 gennaio 2017

Le trame complete: La mia vita per te (Vivir un poco) - Prima parte


CAPITOLO 1
Antefatto: Andreina Santos, condannata a 20 anni per un delitto che non ha commesso, è rinchiusa nel carcere di Buenos Aires dal 1965.
All'epoca dell'arresto la donna si trovava in vacanza con il marito Gregorio Merisa Obregon e i due figli, Adriano e Adelia, insieme ad alcuni amici: Gonzalo Marcos e la moglie Lilia; Armando Larrea e la moglie Alfonsina Dàvalos; Antonio Llanos de Toro, socio di Gregorio.
Un giorno nell'hotel in cui alloggiavano si sentì uno sparo proveniente dalla stanza vicina a quella di Andreina e Gregorio. La donna si precipitò nella camera accanto trovando Marta Estravados de Andrave uccisa con un colpo di pistola. Senza riflettere Andreina prese l'arma per poi essere sorpresa dalle altre persone accorse sul posto che fin da subito la ritennero responsabile del delitto. 
Subito dopo il suo arresto, Andreina dovette subire anche la delusione del divorzio, chiesto dal marito, con il quale fino ad allora aveva formato una coppia affiatata e felice.
E mentre la donna scontava i suoi anni di detenzione in carcere, l'ex marito aveva cercato di dimenticare il passato, liberandosi di tutti i ricordi che la riguardavano.





1) Gregorio è un grosso dirigente d'azienda, a capo di uno degli imperi industriali più vasti del paese. Per gestire i suoi affari si avvale di Rogelio, figlio di Marta, la donna per il cui omicidio Andreina, sua ex moglie, venne accusata.
Nella grande villa in cui vive la famiglia di Gregorio ci sono anche le due sorelle dell'uomo, Aura e Rosa, la prima cinica e autoritaria, l'altra debole e succube della maggiore, e Aldo, un personaggio avvolto da tanto mistero...
Per giustificare i molti anni di assenza della madre, Gregorio ha preferito far credere ai figli che Andreina sia morta e ha sostituito le sue fotografie con quelle di un'altra donna.





2) Un giorno Andreina, dopo aver chiesto varie volte la grazia, viene rilasciata per buona condotta ma, pur essendo molto felice per la libertà che ha riacquistato, ha bisogno che le venga riconosciuta la sua innocenza e pianifica di vendicarsi del marito e riconquistare l'affetto dei figli, da troppo lontani da lei.
Gregorio, intanto, ignaro della scarcerazione di Andreina, vorrebbe sposare Maddalena Avalos, una giovane donna che frequenta da qualche tempo, ma i tre figli non vogliono che la donna prenda il posto della loro madre. Anche le sorelle di Gregorio si oppongono al matrimonio e ricordano al fratello un antico giuramento fatto anni prima che potrebbe far riemergere alcune verità pericolose.






3) La notizia del fidanzamento di Gregorio e Maddalena, mette in allarme anche Lilia che, pur essendo sposata con Gonzalo, suo socio, in passato ha avuto una relazione con lui e ne è ancora innamorata. La donna conosce la verità sulla morte di Marta e minaccia di raccontare tutto ciò che sa, in particolare a Ruggero che ignora che sua madre sia stata assassinata.
Gregorio è costretto a parlare con il giovane prima che lo faccia Lilia. Ruggero è sconvolto e giura di uccidere la colpevole se un giorno verrà rilasciata.



4) Maddalena vede minacciata la sua relazione ma può contare sull'aiuto di sua zia Alfonsina, che si reca a casa di Gregorio per impedire ad Aura e a Rosa di ostacolare le nozze della nipote.
La donna minaccia di rivelare a tutti il segreto sull'identità dei genitori di Aldo.
Aura, allora, prova ad offrire alla donna una grossa somma di denaro, chiedendole di convincere Maddalena ad allontanarsi da Gregorio.
Alfonsina racconta tutto alla nipote che però decide di parlarne subito con Gregorio. Offesa, la giovane inizia a pensare di separarsi da lui.





5) Andreina, intanto, parla con il suo amico e avvocato Alessandro, che la aiuterà a scoprire il vero assassino di Marta. L'uomo è innamorato di lei ma la donna si ritiene incapace di amare e pensa solo al suo piano di vendetta e a tornare in Messico al più presto.
Ottenuta la resa delle sorelle, Gregorio riesce a riconciliarsi con Maddalena e organizza un ricevimento per festeggiare il loro fidanzamento.





6) Andreina riesce a raggiungere il Messico proprio in quei giorni e va a far visita a padre Benigno, al quale racconta ogni sua preoccupazione.
La donna è molto cambiata, è piena di amarezza e disillusione per la terribile ingiustizia che è stata costretta a subire. Nessuno infatti all'epoca dei fatti aveva dimostrato nei suoi confronti la minima fiducia...


CONTINUA...

venerdì 13 gennaio 2017

Speciale "Perla Nera": le foto (prima parte)


Mi adorable maldicion, in arrivo in Messico




E' iniziata la promozione del nuovo titolo targato Televisa, "Mi adorable Maldiciòn", remake di una storia di successo made in Colombia, "Lola Calamidades" di Julio Jimenez.
Protagonisti di questo rifacimento messicano sono Renata Notni (Lana, fashion blogger) e Pablo Lyle.
Nel cast troveremo anche Paty Navidad, Cecilia Gabriela, Laura Carmine, 
Paty Díaz
Maya Mishalska (Cuidado con el angel, Amor real) ed Aldo Guerra.



Trama:

La telenovela racconta la storia di Aurora, una giovane orfana che nasconde un difficile passato ma che non ha mai perso la voglia di andare avanti. La sua vita cambia quando conosce Rodrigo, un uomo di una classe sociale diversa dalla sua e di cui si innamora profondamente. Una maledizione, però, sembra abbattersi su tutti coloro che si avvicinano a lei... 



Ecco per voi alcune foto promozionali:









martedì 10 gennaio 2017

"Senza peccato" in onda su 77 in rosa


"Senza peccato" è uno dei titoli presenti nel palinsesto della nuova rete "77 in rosa" che trasmette telenovelas che hanno appassionato il pubblico italiano.
Produzione argentina e italiana del 1994 che vede come protagonisti Luisa Kuliok (Amore gitano, La donna del mistero, La donna del mistero 2, Renzo e Lucia) e Gerardo Romano, vuole raccontare, attraverso le vicende sentimentali dei protagonisti, l'evoluzione della società all'inizio del 900.

Il titolo originale "Con alma de tango" fa riferimento al ballo che in quegli anni si praticava specialmente all'interno dei bordelli, frequentati dagli alti ceti sociali della capitale uruguayana, ed elemento ricorrente di questa storia d'amore tra i protagonisti, Alma e Federico.

IL CAST:
Luisa Kuliok - Alma
Gerardo Romano - Federico
Viviana Saccone - Melania
Juan Palomino - Giulio
Victor Hugo Vieyra - Lorenzo
Ana Maria Picchio - Mariangela
Francisco Llanos - Giacomo
Marcelo Alfaro - Mario
Cunny Vera - Amanda
Alberto Vasquez - Paul
Hugo Arana - Antonio
Alfredo Iglesias - Ilario
Osvaldo Guidi - Claude
Perla Santalla - Camilla


LA TRAMA
La telenovela è ambientata agli inizi del 900 quando l'Argentina era una sorta di paradiso, una terra promessa dove gli immigrati provenienti da tutto il mondo erano sollecitati dal desiderio di costruirsi un futuro migliore di quello che il loro paese d'origine potesse offrirgli. Essi vivevano in quartieri poveri dove vi erano diverse culture miste e dove la solidarietà era al di sopra di tutto. Una nuova e influente classe sociale nasceva nella capitale argentina, con un considerevole potere economico, grazie all'importazione della moda e delle idee dall'Europa ma soprattutto dalla Francia. Una società in continua trasformazione, combattuta tra le idee socialiste proposte da Alfredo Palacios e le idee anarchiche in voga sul Vecchio Continente. 
A Buenos Aires, celebrando l'alba del nuovo secolo, si svolge la storia di "Senza peccato". Un naufragio, del calibro di quello del Titanic il tragico (1912), coinvolge i due protagonisti della storia. La drammatica esperienza che essi sono costretti a vivere li unisce consolidando il loro amore. La protagonista femminile, Alma Eleonori (Luisa Kuliok) è una giovane donna forte che ha deciso di diventare un medico in un'epoca in cui le donne dovevano ancora lottare per i loro diritti.
Alma è una donna nata prima del suo tempo, costretta a ribellarsi contro lo sciovinismo maschile della sua famiglia. La forza del suo carattere tuttavia contrasta con la fragilità dei suoi sentimenti, poiché essa non è in grado di innamorarsi di qualsiasi uomo dopo una delusione romantica legata al passato. Il protagonista maschile è Federico Santos (Gerardo Romano). Federico è cresciuto troppo in fretta, a causa delle sofferenze e alla povertà in cui erano costretti a vivere lui e suo fratello, gravemente ammalato e di cui fin da bambino si è sempre preso cura. Federico, è un pugile a Montevideo e il possessore di un bordello della Capitale uruguayana.
Nonostante le loro differenze sociali, Alma e Federico si innamorano scoprendo di avere tuttavia molte cose in comune. Dopo essersi riusciti a salvare, riabbracciano i loro familiari e, in seguito a vari equivoci, si allontanano ma poi si chiariscono e decidono di sposarsi. Proprio quando è tutto pronto per le nozze, Alma scopre di essere gravemente malata e decide di nasconderlo a Federico e gli fa credere di essersi innamorata di Giacomo, suo collega, per allontanarlo da lei.
Alma trascorre i suoi ultimi giorni in un convento mentre Federico, ferito, ricomincia a condurre una vita dissoluta frequentando i bordelli e inizia una relazione con una prostituta, Mariangela.
Passano gli anni e Alma, migliorata grazie alle cure di Giacomo, rivede Federico. L'uomo finalmente scopre i motivi che l'hanno spinta ad allontanarlo ma il destino è pronto a separarli di nuovo.
Alma e Federico dovranno affrontare numerosi ostacoli prima di giungere al meritato lieto fine.


CURIOSITA' 
  • Inizialmente la telenovela doveva chiamarsi "Sabrina", nome della protagonista originariamente interpretata da Viviana Saccone ma poi Omar Romay ha preferito un'attrice di fama più internazionale come la Kuliok e un titolo che facesse riferimento ad un tema importante che fa da cornice alle vicende dei protagonisti, il tango. Viviana Saccone ha poi ottenuto il ruolo di Melania (Mercedes nella versione in lingua originale).
  • Luisa Kuliok ha avuto alcuni problemi sul set della telenovela, in particolare con il produttore Omar Romay che le aveva fatto girare delle scene in un postribolo di provincia, non previste nel copione originale. Luisa Kuliok si è rifiutata di girarle assentandosi per quattro giorni sul set e causando problemi anche all'attrice Amelia Bence, tenutaria del bordello nella storia. L'attrice ha minacciato di rescindere addirittura il contratto, sicura dell'appoggio della Fininvest. Superato l'ostacolo, al termine della telenovela, Luisa Kuliok si è allontanata per sei anni dal piccolo schermo.
  • L'autore della telenovela, Guillermo Glanc, per la costruzione del personaggio di Alma si è ispirato alla tedesca Else von Richtofen, laureatasi all'università di Heidelberg nel 1901 e che fu riconosciuta dieci anni dopo come chirurgo, lo stesso anno in cui Madame Curie vinse il premio Nobel per la chimica, lottando per affermarsi in un mondo riservato solo agli uomini come quello della medicina, proprio come la protagonista.
  • Omar Romay per realizzare la telenovela ha fatto ristrutturare i vecchi studi cinematografici "Mapol", adattandoli per la televisione.  "Senza peccato" è stata girata in due teatri di posa separati e indipendenti l'uno dall'altro, ognuno con un suo regista. Di norma, quando il copione richiedeva due teatri insieme, allora diventavano comunicanti e la troupe poteva spostarsi secondo le necessità. Nel primo teatro erano ambientate solo le scene che si svolgevano in Argentina, nell'altro quelle a Parigi, dove si sviluppa una parte della storia.
  • La storia non ha ottenuto il successo sperato nemmeno in Italia ma i costi della produzione sono stati altissimi. Gerardo Romano, che il pubblico non ha mai accettato come galan, guadagnava circa 80 milioni di lire al mese, ma molto meno del compenso miliardario della Kuliok.
  • L'autore dei bellissimi tanghi di "Senza peccato" è Juan Vattuone, "El oscurito" (Lo scuretto) nella telenovela, una specie di cantastorie che suona e canta accompagnandosi con la chitarra, insieme al suo amico che suona il bandoneon (tipica fisarmonica usata per suonare il tango), detto ironicamente" Il lungo", un giovane di piccola statura.

Le interviste: Monica Portillo di "Una vita"

Ecco per voi l'intervista a Monica Portillo de "Una Vita", in esclusiva sulla rivista "Vero Tv" grazie a Miriam Quattrini:








sabato 7 gennaio 2017

Le telenovelas che guardano le telenovelas: Luna, la heredera

Vi è mai capitato di guardare una telenovela e accorgervi che i vostri personaggi preferiti stanno seguendo anche loro una telenovela all'interno della storia? Sembra un gioco di parole ma ecco un esempio:

Nella puntata n.52 di Luna, la heredera, telenovela in onda sui canali Mediatext.it, il personaggio della villana Daniela, mentre confabula con la sua complice/vittima Alicia al telefono, guarda una telenovela venezuelana: Dolce Valentina.
Nelle immagini, infatti, possiamo vedere Olimpia Mercouri de Villanueva (Hilda Abrahamz) e poi la cameriera di casa Villanueva, la dolce Ninfa (Prakriti Maduro).





venerdì 6 gennaio 2017

Addio ad Esther Orjuela



E' morta Esther Orjuela all'età di 61 anni, attrice venezuelana che stava combattendo dal 2015 contro un tumore.
La ricordiamo in Italia per il suo ruolo in "Marta", accanto a Carlos Olivier e Mayra Alejandra, dove interpretava Celia.
Gli ultimi suoi lavori in tv sono stati "Natalia del mar", accanto a Victor Camara (Topazio, Un volto due donne) 
per la catena venezuelana Venevision, la serie "A puro corazòn", trasmessa da Televen nel 2015, e il film "Gope duro" nel 2016.










3 anni senza Monica Spear


Tre anni dalla tragica morte di Monica Spear, una giovane vita e un giovane talento spezzato in modo violento e tragico, restano qui il ricordo e la tristezza per un'attrice che nella sua breve carriera ha regalato emozioni e dato prova della sua bravura. Resterà immortale grazie ai suoi lavori e al ricordo di chi la porta nel cuore...tre anni fa una "stella" si è spenta sulla terra per accendersi nel firmamento dell'eternità.



A Noite, la cover di La Notte, in I Love Paraisopolis



Nel 2015, tutti i telespettatori della novela I Love Paraisopolis, sono rimasti incantati con la voce di Tiê che interpreta A Noite, cover in portoghese della canzone di Arisa La Notte.


La canzone faceva da colonna sonora ai personaggi di Marizette (Bruna Marquezine) e Benjamin (Mauricio Destri). Questa cover ha vinto il Premio Extra de Televisao come miglior tema delle novelas.



A Noite (la Notte)

Tiê

Palavras não bastam, não dá pra entender
E esse medo que cresce não para
É uma história que se complicou
Eu sei bem o porque

Qual é o peso da culpa 
Que eu carrego nos braços
Me entorta as costas me dá um cansaço
A maldade do tempo fez 
Eu me afastar de você

E quando chega a noite 
E eu não consigo dormir
Meu coração acelera 
E eu sozinha aqui
Eu mudo o lado da cama
Eu ligo a televisão
Olhos nos olhos no espelho
E o telefone na mão

Pro tanto que eu te queria o perto nunca bastava
E essa proximidade não dava
Me perdi no que era real 
E no que eu inventei
Reescrevi as memórias
Deixei o cabelo crescer
E te dedico uma linda história confesso
Nem a maldade do tempo consegue 
Me afastar de você

Te contei tantos segredos
Que já não eram só meus
Rimas de um velho diário
Que nunca me pertenceu
Entre palavras não ditas
Tantas palavras de amor
Essa paixão é antiga e o tempo nunca passou

E quando chega a noite e eu não consigo dormir
Meu coração acelera e eu sozinha aqui
Eu mudo o lado da cama, eu ligo a televisão
Olhos nos olhos no espelho 
E o telefone na minha mão
Na minha mão
Na minha mão.

mercoledì 4 gennaio 2017

Ci lascia Vida Alves: la prima attrice brasiliana a dare un bacio in televisione

 

Oggi è morta Vida Alves, l'attrice brasiliana che per prima nel 1951 diede un bacio nella prima novela mandata in onda in tv. 
In coppia con Walter Foster era la protagonista di "Sua Vida Me Pertence" la prima novela di Rede Tupi. Questo primo bacio della tv, purtroppo, non è stato immortalato in nessuna fotografia e all'epoca le novelas erano girate dal vivo quindi non registrate su nastro.


Un altro bacio che è passato alla storia: il primo bacio gay della storia delle novelas tra Vida Alves e l'attrice Georgette Gomide. Nel 1963, sempre su Rede Tupi, nella novela "Calunia". Questo bacio è stato immortalato in una foto che è sopravvissuta alla chiusura dell'emittente.


L'attrice lascia due figli, tre nipoti e tre bisnipoti. Tra loro anche la cantautrice Tie, famosa in tutto il Brasile per aver cantato la cover in portoghese di "La Notte" di Arisa.




Come Prima la colonna sonora del nucleo italiano di Sol Nascente



Nella novela delle 18 di Rede Globo, la canzone "Come Prima", portata al successo nel 1958 da Tony Dallara e Domenico Modugno, fa da colonna sonora alla coppia Geppina (Aracy Balabanian) e Gaetano (Francisco Cuoco). In questa novela la canzone è interpretata da Caetano Veloso e Gilberto Gil. 



Come prima


Come prima più di prima t'amerò
la mia vita per la vita ti darò
sembra un sogno rivederti accarezzarti
le tue mani nelle mani stringere ancor


come prima più di prima t'amerò
la mia vita per la vita ti darò
ogni giorno ogni istante dolcemente ti dirò
come prima più di prima t'amerò


come prima più di prima t'amerò
la mia vita per la vita ti darò
sembra un sogno rivederti accarezzarti
le tue mani nelle mani stringere ancor



come prima più di prima t'amerò
la mia vita per la vita ti darò
ogni giorno ogni istante dolcemente ti dirò
come prima più di prima t'amerò
come prima più di prima t'amerò


martedì 3 gennaio 2017

La nuova telenovela turca "Love of My Life" arriva su Fox Life

Dal 6 febbraio 2017, dal lunedì al venerdì alle 14.35 (e il mattino successivo in replica alle 10:15) su Fox Lifesu Fox Life HD (canale 114 di Sky) la nuova telenovela turca "Love of My Life" ("Hayatimin Aski" in originale). 
Al centro della vicenda la bella Gokce Senkal (Hande Dogandemir), una ragazza che lavora in un’agenzia pubblicitaria di Istanbul. 
Appagata nel lavoro, la giovane deve invece affrontare il disastro della sua vita sentimentale, mentre tutte le amiche si sposano e le due sorelle sono felicemente realizzate in amore. Gokce in realtà è innamorata del suo capo, Demir (Serkan Cayouglu), anche lui in difficoltà nel trovare la donna della sua vita. In Turchia la telenovela è stata trasmessa da Kanal D dal maggio al settembre 2016, con un netto calo di ascolti nelle ultime settimane.


Dopo Happiness Fox Life torna così a proporre una nuova produzione turca, puntando sulla presenza di Serkan Cayouglu, protagonista di “Cherry Season”, trasmessa da Canale 5.

Laura Cardoso ritorna sul set di Sol Nascente


Dopo due mesi di assenza dal set di Sol Nascente per motivi di salute, Laura Cardoso ritorna a recitare. 
L'attrice veterana di 89 anni ritornerà a interpretare Dona Sinha, reciterà accanto a Nivea Maria (La casa delle sette donne) che nella novela ha il ruolo della sorella più giovane della adorabile e cattiva nonnina di Cesar. 
La coppia di sorelle promette di animare la trama!!



Marcelo Antony farà una partecipazione in Rock Story




Lontano dalle novelas da "Amor à vida", nel 2013, Marcelo Antony (Massimiliano di Terra Nostra) farà una partecipazione in "Rock Story". L'attore interpreterà Jorginho.

lunedì 2 gennaio 2017

Arriva in tutta Italia: 77 in rosa



Gli appassionati di telenovelas classiche e successi intramontabili, con il 2017 avranno la possibilità di godersi sul canale 77 molti titoli che hanno riscosso ottimi ascolti in passato, vedere all'opera attrici e attori che hanno fatto la storia delle novelas
Buona Visione a noi e in bocca al lupo per il progetto di questo nuovo canale!